Costa poco la vita. Per questo é facile perderla.


Costa poco la vita. Per questo é facile perderla.

 

Costa 600 euro al dettaglio un giubbotto antiproiettile sottocamicia, se la Polizia ne acquistasse un numero congruo da dare almeno in dotazione di reparto li pagherebbe molto meno, ma la Polizia questi soldi non li spende ed è così che uomini come Daniele crepano per una coltellata che uno di quei giubbotti gli avrebbe reso non letale.
Un rollbar per un’auto costa circa 1500 euro, se la Polizia ne acquistasse un numero congruo da installare nelle auto di servizio almeno di quei reparti come le Volanti e il Reparto Prevenzione Crimine e la Stradale li pagherebbe molto meno, ma la Polizia questi sodi non li spende ed è così che crepano uomini come Gabriele e Francesco. Il Capo dice che sono elementi di riflessione. Il Capo mi delude.
Il sindacato urla, strepita, ci informa su quali giornali sono state pubblicate le loro lagnanze. Il sindacato mi delude.
Il Ministro dell’Interno destina cento milioni di euro ai Sindaci stimolando e istigando la loro creatività in tema di sicurezza pubblica. Il Ministro dell’Interno mi delude. Con quei cento milioni di euro si sarebbero potuti comprare migliaia di giubbotti antiproiettile e di rollbar, ma il Ministro pensa a restaurare un sistema sicurezza in perfetto stile medievale, coi Podestà e i Capitani della Guardia. No, non mi delude più il Ministro dell’Interno. Non mi aspettavo niente di diverso da lui, per questo a votare non ci vado più da tempo: la politica mi disgusta. Tutta. Il Ministro dell’Interno parla e il suo Governo taglia. Come quello che l’ha preceduto. Taglia i fondi della Polizia per passarli ai Sindaci.
I Poliziotti continuano a lavorare, qualunque sia il Governo in carica e chiunque sia il Ministro dell’interno. E continuano a morire perché nessuno di loro si (pre)occupa della loro sicurezza sul lavoro. Però ai funerali ci vanno, con la faccia contrita e commossa. E dopo annunciano che arrivano i soldati per contrastare la camorra. Poveri soldati, usati per tappare le falle che questa politica scriteriata e indegna apre nello Stato. Dalla vigilanza alle discariche ad una presenza di facciata nelle città e in territori perennemente in emergenza.
Ma lui a Matrix ci racconta “come noi siamo intervenuti”. Noi, chi ?
Lui dice che bisogna togliere l’acqua dove “nuotano questi pescecani”. Che bravo. Come parla bene il Ministro, dice che ha mandato quattrocento Poliziotti, Carabinieri e Guardie di Finanza ma che la pressione sui clan camorristici è stata esercitata da altre strutture, cioè i soldati, le Forze Armate.
E’ bravo il Ministro. Parla bene il Ministro. Sembra uno dei suoi Sindaci e Assessori alla sicurezza ai quali ha regalato quei cento milioni di euro che doveva spendere per la Polizia, ma lui ha in mente un’altra Polizia, quella miliziana locale.
Il Ministro parla bene, è bravo il Ministro. Peccato che razzola male.

Dedicato a:

Assistente Capo della Polizia di Stato
Francesco Alighieri 

Vice Sovrintendente della Polizia di Stato
Gabriele Rossi 

Assistente della Polizia di Stato
Daniele Macciantelli

(Salvatore Baiocchi, Ideatore e Coordinatore di Poliziotti.it)