Perseverare autem diabolicum…


Egregio, provo a spiegarglielo sinteticamente, siccome errare é umano ma, ribadisco, un bel tacer non fu mai detto e lei persevera !
Lei é semplicemente inadeguato, non é all’altezza del compito e della funzione che riveste e questa dichiarazione lo rivela in pieno.

In un Paese normale (mi devo ripetere), lei già da almeno 24 ore NON sarebbe più il ministro dell’Interno. Punto. Non c’è discussione o dibattito che tenga.
Ancor più grave, ove possibile, é che lei non é uno che, come il suo predecessore Alfano, é all’asciutto in materia, siccome fresco ex SottoSegretario alla Presidenza del Consiglio con delega ai Servizi di Informazione e Sicurezza e con un passato da SottoSegretario proprio al Ministero dell’Interno.
Non ci resta che augurarci che chi di competenza si faccia carico dell’ònere di iscriverla nel registro generale delle notizie di reato ex art. 326 c.p. ove ritenga che ricorrono gli estremi.
A prescindere, posso comunque ribadirle che molti Poliziotti non nutrono alcuna stima nei suoi confronti, escluse le classiche eccezioni.
E non si illuda, il soccorso di Capo Gabrielli non le sarà di alcuna utilità, la gran parte dei Poliziotti sanno leggere e intelligere. Dia retta, si dimetta se ha un pò di dignità.
Salvatore Baiocchi, Ispettore Superiore della Polizia di Stato.
Ideatore e Coordinatore di Poliziotti.it