Droni e altre amenità: il delirio infinito


Saltiamo inutili preamboli, è notizia di oggi che alcuni #Sindaci hanno deciso nientemeno l’utilizzo dei droni per monitorare gli spostamenti dei cittadini. Solo due mesi fa almeno il 90% della popolazione sarebbe insorta e avrebbe gridato contro un provvedimento #fascista etc.

Oggi, paradossalmente, gli unici che criticano e contestano questa iniziativa siamo noi #Poliziotti; o meglio, noi di #poliziotti.it e, altrettanto paradossalmente riceviamo sul nostro profilo twitter repliche provocatorie e addirittura canzonatorie.

Gente che addirittura applaude e santifica i protagonisti di queste folli iniziative, che celebrano il cappio che gli viene lentamente ma costantemente stretto al collo.
Altri, per il timore di essere assaliti, ci comunicano le loro perplessità, timori, preoccupazioni per quella che di fatto é una deriva liberticida in privato.

Non scopriamo certo noi che si é scatenata la corsa delle autorità locali a chi è più “bravo”, addirittura più realista del Re, basta scorrere le news sul web che di report in tal senso se ne trovano a centinaia.
Ma non ci sorprendiamo, da molti anni su queste pagine scrivevamo avvertendo del rischio e pericolo che comportava un certo “federalismo” tanto caro a certi partiti e non sgradito agli altri.

Ci siamo sempre dichiarati contrari e opposti nel nostro piccolo a una forma demenziale di #devolution per quanto concerne la gestione dell’ordine e della sicurezza pubblica.
Certo, senza pretese, siamo solo degli osservatori, semplici addetti ai lavori senza alcun potere, solo una voce critica, non ci piacciono le #Signorie, le milizie comunali che riportano al #MedioEvo.

Assistiamo oggi a un “film” che avevamo immaginato, non perché siamo particolarmente intelligenti, solo da addetti ai lavori osservavamo giorno per giorno, mese per mese, anno per anno come cambiavano le cose: in peggio !

Oggi, in piena emergenza a causa della pandemia per il #Covid2019Italia, con grande amarezza prendiamo atto delle conseguenze della distruzione del #SistemaSicurezza nazionale.
Nel frattempo, mentre lo scempio dei diritti costituzionali collettivi e individuali va in scena, egoisticamente aspettiamo il pagamento della seconda tranche delle ore di lavoro straordinario effettuato nel 2018.

Tra un DPCM e l’altro.
Ci recapiteranno l’assegno con i droni ?

Lo Staff di Poliziotti.it