AutoreTopic: Truffe online dalla Costa D'avorio  (Letto 9815 volte)


Offline vincem68

  • Nuovo
  • *
  • Post: 22
« il: 07 Agosto 2011, 21:30:40 »
Salve ragazzi,
da un bel pò di anni ci sono delle varie truffe da parte di personaggi siti in costa d'avorio, ultimamente ne ho subiti ben due di tentate truffe che purtroppo per loro andate male, però al primo avendomi chiesto il mio nome e cognome con il codice iban per un bonifico bancario, che ovviamente non mi ha mai fatto perchè mi sono accorto subito della truffa, in quali conseguenze potrei incappare? secondo voi sarebbe meglio se faccio una denuncia alle autorità?

grazie

Offline Jason

  • Membro Veteran
  • *****
  • Post: 3999
« Risposta #1 il: 07 Agosto 2011, 22:09:06 »
....abbi azienza , amico mio, potrei che capire che una truffa arrivi dagli USA, dalla Francia, dalla Svezia...non dirmi che ti fai gabbare da uno che ti scrive dalla Costa D'avorio chiedendoti l'iban, dai siamo seri!  [45] [44]
Meglio morire in piedi, che vivere una vita in ginocchio.

giacal

  • Visitatore
« Risposta #2 il: 08 Agosto 2011, 07:07:43 »
E' capitato anche a me quando ho venduto la macchina con annuncio via internet: non è neanche arrivato a chiedermi l'IBAN....  [67] [67]

Mandalo tranquillamente affanzum e dormi sonni tranquilli!!

 [70]

Offline vincem68

  • Nuovo
  • *
  • Post: 22
« Risposta #3 il: 08 Agosto 2011, 08:27:43 »
....abbi azienza , amico mio, potrei che capire che una truffa arrivi dagli USA, dalla Francia, dalla Svezia...non dirmi che ti fai gabbare da uno che ti scrive dalla Costa D'avorio chiedendoti l'iban, dai siamo seri!  [45] [44]

se è per questo arrivano anche dall' Inghilterra però alla fine l' importante non accettare assegni, che alla fine risulteranno scoperti, ma quando si ragiona in termini di bonifici mi dico quando vedrò contabilizzata la cifra richiesta allora si può procedere. La domanda era una volta fornito il codice iban alla fine cosa potrebbero farsene se non usarlo solo per i bonifici.

giacal

  • Visitatore
« Risposta #4 il: 08 Agosto 2011, 09:21:15 »
Non è un problema di scopertura degli assegni. Il truffatore fa finta di accettare la tua proposta di acquisto, poi ti dice che i soldi che ti ha mandato gli sono stati bloccati e ti chiede l'invio di una somma di denaro per farglieli sbloccare con la promessa di restituirteli. Se ci caschi, dici addio ai tuoi denari...
Qui a pag 5 del thread trovi i dettagli:
http://www.poliziotti.it/public/polsmf/index.php?topic=11039.100

 [70]
« Ultima modifica: 08 Agosto 2011, 09:23:23 da giacal »

Offline Lupo Solitario

  • Membro Master
  • ****
  • Post: 2506
  • La libertà è anche rispetto,reciproco,con altri..
« Risposta #5 il: 08 Agosto 2011, 12:31:31 »
La mia filosofia sugli acquisti:il tradizionale locale denominato negozio...che è censito in un luogo bene definito...ove  esista un misuratore fiscale che emetta un regolare scontrino fiscale.
Se il prodotto  che ho acquistato non risponde ai requisiti della compravendita...la legge mi tutuela e lo spazio fisico dove ho acquistato è localizzabile.
Non preferisco  acuistare al di fuori dei locali visibili ed autorizzati.
La normativa sulla truffa consente all'autore margini di salvezza...spesso in fatti il truffato preferisce perdere il danaro che agire contro il truffatore...
Sono lestofanti...specia lizzati ed organizzati.
Quando il Server si trova in luoghi extraUE...sono sempre sospeti. [63] [64] [64]
Non che lo siano meno quelli che si trovino nel territorio repubblicano o comunitario.
Almeno...però...in questi casi...salvo alcune eccezioni... il  danaro circola nei confini comunitari
 [69] [69] [69] [45] [44] [24]
Fermezza e comprensione altrui non sempre sono inconiugabili...e non è solo filosofia....Conosc enza senza esperienza è mera filosofia;esperienza senza conoscenza è mera ignoranza;l'interazione di entrambi è  viva saggezza.

Offline vincem68

  • Nuovo
  • *
  • Post: 22
« Risposta #6 il: 08 Agosto 2011, 14:50:25 »
La mia filosofia sugli acquisti:il tradizionale locale denominato negozio...che è censito in un luogo bene definito...ove  esista un misuratore fiscale che emetta un regolare scontrino fiscale.
Se il prodotto  che ho acquistato non risponde ai requisiti della compravendita...la legge mi tutuela e lo spazio fisico dove ho acquistato è localizzabile.
Non preferisco  acuistare al di fuori dei locali visibili ed autorizzati.
La normativa sulla truffa consente all'autore margini di salvezza...spesso in fatti il truffato preferisce perdere il danaro che agire contro il truffatore...
Sono lestofanti...specia lizzati ed organizzati.
Quando il Server si trova in luoghi extraUE...sono sempre sospeti. [63] [64] [64]
Non che lo siano meno quelli che si trovino nel territorio repubblicano o comunitario.
Almeno...però...in questi casi...salvo alcune eccezioni... il  danaro circola nei confini comunitari
 [69] [69] [69] [45] [44] [24]

Si in parte è quello che però credo che l' evoluzione non si possa fermare, per quanto riguarda i pagamenti ho imparato che più sono semplici meglio è, infatti al tizio gli ho detto alla fine che quando vedrò contabilizzato sul mio conto la cifra richiesta allora possiamo procedere, ovviamente il tizio è sparito.

Offline Lupo Solitario

  • Membro Master
  • ****
  • Post: 2506
  • La libertà è anche rispetto,reciproco,con altri..
« Risposta #7 il: 09 Agosto 2011, 09:41:05 »
La mia filosofia sugli acquisti:il tradizionale locale denominato negozio...che è censito in un luogo bene definito...ove  esista un misuratore fiscale che emetta un regolare scontrino fiscale.
Se il prodotto  che ho acquistato non risponde ai requisiti della compravendita...la legge mi tutuela e lo spazio fisico dove ho acquistato è localizzabile.
Non preferisco  acuistare al di fuori dei locali visibili ed autorizzati.
La normativa sulla truffa consente all'autore margini di salvezza...spesso in fatti il truffato preferisce perdere il danaro che agire contro il truffatore...
Sono lestofanti...specia lizzati ed organizzati.
Quando il Server si trova in luoghi extraUE...sono sempre sospeti. [63] [64] [64]
Non che lo siano meno quelli che si trovino nel territorio repubblicano o comunitario.
Almeno...però...in questi casi...salvo alcune eccezioni... il  danaro circola nei confini comunitari
 [69] [69] [69] [45] [44] [24]

Si in parte è quello che però credo che l' evoluzione non si possa fermare, per quanto riguarda i pagamenti ho imparato che più sono semplici meglio è, infatti al tizio gli ho detto alla fine che quando vedrò contabilizzato sul mio conto la cifra richiesta allora possiamo procedere, ovviamente il tizio è sparito.
Complimenti per la decisione presa che si è dimostrata saggia [26] [26] [26]
Fermezza e comprensione altrui non sempre sono inconiugabili...e non è solo filosofia....Conosc enza senza esperienza è mera filosofia;esperienza senza conoscenza è mera ignoranza;l'interazione di entrambi è  viva saggezza.

Offline moloc

  • Membro Junior
  • **
  • Post: 241
« Risposta #8 il: 15 Agosto 2011, 08:07:59 »
occhio anche con i bonifici, a volte usano il tuo conto per farci transitare somme riciclate , magari provenienti da un conto hackerato, ti inviano una somma eccedente e poi ti dicono di rimandargli la differenza perchè si sono sbagliati, e tu rimani invischiato in un giro di riciclaggio.
Naturalmente poi i soldi li dovrai rendere al legittimo propietario.