AutoreTopic: Beppe Grillo ed il facile populismo  (Letto 5730 volte)


Offline Jason

  • Membro Veteran
  • *****
  • Post: 3999
« Risposta #25 il: 16 Settembre 2011, 13:47:19 »
in Italia il vero disagio di questa crisi lo sentono purtroppo solo le fasce più basse, quelle che già da 10 anni la soffrono.

...ah, vabbè, è solo una minoranza a patire, allora non c'è problema?...


li c'è la fame vera, il loro presente è paragonabile al nostro immediato dopo guerra con la gente che fa la fila per prendere la razione di pane.

...è solo questione di tempo!.....facile parlare di lacrime e sangue quando guadagni 15mila euro al mese......vallo a dire " alle fasce più basse " quelle che da " solo " 10 anni  soffrono, perche se togli a loro 100 euro al mese li sentono, gli altri, quelli che pagano 10 euro un pasto a base di pesce, se ne sbattono.....questa è laverità!
P.S.
Non mi si taci di comunismo...chi mi conosce sa benissimo da che parte sto!
Meglio morire in piedi, che vivere una vita in ginocchio.

Offline Urban

  • Membro Attivo
  • ***
  • Post: 1020
  • Urban al 13° PCT del NYPD
    • Techmex, Red Hot Chili News!
« Risposta #26 il: 16 Settembre 2011, 14:02:35 »
in Italia il vero disagio di questa crisi lo sentono purtroppo solo le fasce più basse, quelle che già da 10 anni la soffrono.

...ah, vabbè, è solo una minoranza a patire, allora non c'è problema?...


li c'è la fame vera, il loro presente è paragonabile al nostro immediato dopo guerra con la gente che fa la fila per prendere la razione di pane.

...è solo questione di tempo!.....facile parlare di lacrime e sangue quando guadagni 15mila euro al mese......vallo a dire " alle fasce più basse " quelle che da " solo " 10 anni  soffrono, perche se togli a loro 100 euro al mese li sentono, gli altri, quelli che pagano 10 euro un pasto a base di pesce, se ne sbattono.....questa è laverità!
P.S.
Non mi si taci di comunismo...chi mi conosce sa benissimo da che parte sto!
Per me puoi essere quello che ti pare, io ti rispetto ugualmente, però non sopporto che venga strumentalizzato quello che scrivo in maniera chiara.
1 Dov'è che ho scritto che il problema riguardando solo le fasce basse, non è un problema?
2 Il riferimento ai 10 anni è legato all'ingresso a pieno regime dell'euro, che indubbiamente a ulteriormente acuito i problemi finanziari di chi logicamente già non sguazzava nell'oro...
Discutiamo quanto ti pare ma non mettermi in bocca cose che non ho detto (scritto).
"Nello Stato democratico la Polizia è al servizio del cittadino". Si ma "al servizio" e non "...a servizio".

Offline Jason

  • Membro Veteran
  • *****
  • Post: 3999
« Risposta #27 il: 16 Settembre 2011, 14:15:12 »
Jason, come fai a paragonare anche solo lontanamente la realtà della Siria con quella italiana?
Mettiamo da parte le evidenti diversità di storia, cultura e religione, li c'è la fame vera, il loro presente è paragonabile al nostro immediato dopo guerra con la gente che fa la fila per prendere la razione di pane.
Non mi pare di vedere questa situazione da noi, per quanto ci si lamenti, al mare si va tutti, la pizza in mezzo alla settimana la vanno a mangiare tutti, il cinema, la discoteca il sabato, in Italia il vero disagio di questa crisi lo sentono purtroppo solo le fasce più basse, quelle che già da 10 anni la soffrono.

Questo non l'ho scritto io........

Ma le fasce basse fan parte dell'Italia, o no?.....
Meglio morire in piedi, che vivere una vita in ginocchio.

Offline Jason

  • Membro Veteran
  • *****
  • Post: 3999
« Risposta #28 il: 16 Settembre 2011, 14:17:43 »
Va bene Urban, a te va bene questa situazione, a me no! [44]
 
Meglio morire in piedi, che vivere una vita in ginocchio.

Offline Urban

  • Membro Attivo
  • ***
  • Post: 1020
  • Urban al 13° PCT del NYPD
    • Techmex, Red Hot Chili News!
« Risposta #29 il: 16 Settembre 2011, 15:27:18 »
Jason, come fai a paragonare anche solo lontanamente la realtà della Siria con quella italiana?
Mettiamo da parte le evidenti diversità di storia, cultura e religione, li c'è la fame vera, il loro presente è paragonabile al nostro immediato dopo guerra con la gente che fa la fila per prendere la razione di pane.
Non mi pare di vedere questa situazione da noi, per quanto ci si lamenti, al mare si va tutti, la pizza in mezzo alla settimana la vanno a mangiare tutti, il cinema, la discoteca il sabato, in Italia il vero disagio di questa crisi lo sentono purtroppo solo le fasce più basse, quelle che già da 10 anni la soffrono.

Questo non l'ho scritto io........

Ma le fasce basse fan parte dell'Italia, o no?.....
Vedo che continui a travisare quello che scrivo, allora ti rifaccio la domanda:
Dov'è che ho scritto che il problema riguardando solo le fasce basse, non è un problema?
Evidenziamelo per favore, oppure, come penso io, quello che dici lo stai solo deducendo, tirando facili conclusioni.
E' chiaramente un problema ma si discuteva sul fatto che potendo la gran parte degli italiani continuare a permettersi qualche sfizio la nostra realtà non era paragonabile a quella siriana.
Un popolo è disposto a sollevarsi nella sua totalità quand'è affamato, quando non gli vengono garantiti i diritti minimi, noi pur se in grandissime difficoltà, governati da una massa di, diciamo così, persone poco edificanti, non possiamo paragonare il nostro momento socio-economico a quello di paesi medio orientali o nord africani, il fatto stesso che siamo qui liberi a discuterne è un piccolo esempio, in Siria, il Libia, non si potrebbe fare neanche questo!
Vuoi altri esempi? Eccoli e sono tutte nazioni "latine" o comunque con mentalità simile alla nostra.
Spagna: situazione socio economica uguale alla nostra, non mi pare di vedere Madrid messa a ferro e fuoco come Damasco, perchè?
Grecia: Nel giro di pochi anni la gran parte del popolo ha visto dimezzare il valore dei propri risparmi, infatti per una settimana c'è stato il marasma, con scontri in piazza giorno e notte.
Argentina: nel 2001 per evitare che tutti ritirassero i propri risparmi dalle banche, vennero congelati TUTTI i conto correnti per un anno, permettendo solo piccoli prelievi, dopo un anno la crisi era avanzata e TUTTI i conti prosciugati di valore.
Iniziarono gravissimi scontri, sparatorie, venne dichiarato lo stato di emergenza, etc. etc.
Quindi come vedi mi pare chiara, quanto meno, una correlazione tra fasce sociali coinvolte nella crisi e iniziative "di un certo tipo" prese dal popolo.
Va bene Urban, a te va bene questa situazione, a me no! [44]
 
Poi se la tua conclusione è questa... complimenti... magari, in un altro tred, proponi qualche cosa oltre a dire che a te non va bene e a me si.
Personalmente chiudo perché siamo andati abbastanza O.T. [70] 

« Ultima modifica: 16 Settembre 2011, 15:34:13 da Urban »
"Nello Stato democratico la Polizia è al servizio del cittadino". Si ma "al servizio" e non "...a servizio".

Offline diego

  • Nuovo
  • *
  • Post: 16
« Risposta #30 il: 16 Settembre 2011, 18:39:46 »
ora credo di aver capito appieno il tuo punto di vista urban; diciamo che anche te pensi che questi politici stiano facendo molto male al Paese ma rimani nonostante ciò fedele alla democrazia dello stato e rispetti il tuo giuramento, è anche molto apprezzabile quello che fai da questo punto di vista. Quello che chiedo io, forse nell'esuberanza mi sono anche espresso male e con toni un pò troppo rivoluzionari, è soltanto di protestare anche voi per cercare di far capire a queste persone che è ora di liberare la loro poltrona per far spazio a una nuova generazione di politici che diano anima e corpo per il nostro Paese, mentre questi attuali politici sono soltanto parassiti che ci stanno succhiando tutta l'energia vitale! Come ho già detto si sta andando incontro a una situazione molto grave e bisogna fare ASSOLUTAMENTE qualcosa per liberarci di questi quattro cialtroni (anche se questa definizione è troppo buonista per loro, visto che sono molto peggio.)

Offline Cleanhead

  • Amministratore
  • Membro Super
  • *****
  • Post: 19037
  • Utente Desindacalizzato
« Risposta #31 il: 16 Settembre 2011, 21:29:35 »
ora credo di aver capito appieno il tuo punto di vista urban; diciamo che anche te pensi che questi politici stiano facendo molto male al Paese ma rimani nonostante ciò fedele alla democrazia dello stato e rispetti il tuo giuramento, è anche molto apprezzabile quello che fai da questo punto di vista. Quello che chiedo io, forse nell'esuberanza mi sono anche espresso male e con toni un pò troppo rivoluzionari, è soltanto di protestare anche voi per cercare di far capire a queste persone che è ora di liberare la loro poltrona per far spazio a una nuova generazione di politici che diano anima e corpo per il nostro Paese, mentre questi attuali politici sono soltanto parassiti che ci stanno succhiando tutta l'energia vitale! Come ho già detto si sta andando incontro a una situazione molto grave e bisogna fare ASSOLUTAMENTE qualcosa per liberarci di questi quattro cialtroni (anche se questa definizione è troppo buonista per loro, visto che sono molto peggio.)

..beata gioventu! l unica speranza di trovare questi politici e' se vengono da Marte......
Sopra le nuvole c'è sempre il sole. Ciao Ale.
„Za wolność waszą i nasza”
Credo in un solo Dio.
Cleanhead 6969-06 (così è contento Manconi)

Offline dago113

  • Membro Super
  • ******
  • Post: 12730
  • Utente desindacalizzato
« Risposta #32 il: 16 Settembre 2011, 22:59:57 »
per cercare di far capire a queste persone che è ora di liberare la loro poltrona per far spazio a una nuova generazione di politici che diano anima e corpo per il nostro Paese

Non che non trovi apprezzabile il tuo auspicio, tutt'altro, ma la mia domanda è "Chi?".
Questa nuova generazione di politici non si vede, nemmeno all'orizzonte. I due principali gruppi politici oscillano tra le clientele e le miserie morali più totali, mentre i gruppi minori si scannano tra di loro.

Speri in qualche di nuovo?
Vedi, da quello che ho capito sei molto giovane quindi credo che non ricorderai la fine della cosiddetta Prima Repubblica, con la vecchia classe politica decapitata dalle inchieste.
Ad un certo punto, di fronte al marasma del sistema apparve in tivvù un tizio che con il sorriso fascinoso promise agli italiani che li avrebbe accompagnati verso un luminoso avvenire fatto di fiumi di latte e miele, di eterna estate e di manna dal cielo.
E gli italiani lo seguirono, a bocca aperta lo seguirono (scusa se parafraso De Andrè) e sappiamo tutti come è andata a finire.
Perchè gli italiani sono fatti così, quando un sistema crolla o comincia a dare segni di cedimento non cercano di riformarlo, ma si affidano all'Uomo della Provvidenza che verrà come Superman a salvarli.

E' sempre stato fatto: l'ultima volta correva l'anno 1922.
" hoc est sic est aliut fieri non licet"  Iscrizione latina.

"Preferisco i cattivi ai cretini, poichè ogni tanto i primi si riposano" Talleyrand

"Es ist keine Schande in Aktion, Leiden ist eine Schande"Walther Rathenau

Capo sezione N.W.O. di Miris'cis

Offline castoro

  • Membro Attivo
  • ***
  • Post: 367
« Risposta #33 il: 16 Settembre 2011, 23:10:01 »
bravo diego, la passione prima di tutto ... E poi una prima guancia alla gioventù bisogna sempre offrirla: come diceva un famoso scrittore, chi non è di questo colore a vent'anni e non diventa del colore opposto a cinquanta non ha capito un ca**o della vita
"tu non commetti troppi errori", diceva il vecchio maestro al valoroso guerriero, "ma ne commetti, quindi poso guidarti ..."

Offline Jason

  • Membro Veteran
  • *****
  • Post: 3999
« Risposta #34 il: 17 Settembre 2011, 06:45:59 »
bravo diego, la passione prima di tutto ... E poi una prima guancia alla gioventù bisogna sempre offrirla: come diceva un famoso scrittore, chi non è di questo colore a vent'anni e non diventa del colore opposto a cinquanta non ha capito un ca**o della vita

 [47] [54] [54] [54]
Meglio morire in piedi, che vivere una vita in ginocchio.

Offline diego

  • Nuovo
  • *
  • Post: 16
« Risposta #35 il: 17 Settembre 2011, 17:40:49 »
dago è giusto il tuo commento però io credo anche che siano questi stessi attuali politici che hanno creato una casta molto potente e cercano in tutti modi di limitare l'entrata di nuovi politici per tenersi stretto il proprio posto, ma questa non è politica è solo un avido arricchimento personale; io qualche volta sn andato a comizi di giovani ragazzi politici e si vede che hanno la passione per la politica, il problema è che questi ragazzi si trovano la strada sbarrata dalla casta...

Offline Cleanhead

  • Amministratore
  • Membro Super
  • *****
  • Post: 19037
  • Utente Desindacalizzato
« Risposta #36 il: 17 Settembre 2011, 18:34:55 »
Tutti i politici di oggi sono stati giovani di grandi idee e passioni ! Poi la strada li ha cambiati in quello che sono oggi ! Non è tutta colpa loro ! Un po anche della gente che preferisce indignarsi di fronte al populismo di un comico qualsiasi piuttosto che comprendere a fondo le problematiche che ci affliggono .
Sopra le nuvole c'è sempre il sole. Ciao Ale.
„Za wolność waszą i nasza”
Credo in un solo Dio.
Cleanhead 6969-06 (così è contento Manconi)

Offline diego

  • Nuovo
  • *
  • Post: 16
« Risposta #37 il: 17 Settembre 2011, 19:10:29 »
berlusconi non ha mai avuto la concezione della politica, lui è imprenditore e lo sarà sempre, un imprenditore è ovvio che pensa solo ai suoi interessi e non a quello dell'italia, quindi non venirmi a dire che era un giovane con idee e passioni; e come se non bastasse si è circondato di servi e di sue sgualdrine (brambilla, carfagna, minetti); non credo proprio che sia anche colpa nostra, ma di queste persone che non sanno nemmeno che vuol dire politica, non concepisco proprio il fatto di come tu possa difenderli. Per quanto riguarda Beppe Grillo lui sicuramente cerca di cavalcare l'onda ma le cose che dice sono giuste.

Offline Urban

  • Membro Attivo
  • ***
  • Post: 1020
  • Urban al 13° PCT del NYPD
    • Techmex, Red Hot Chili News!
« Risposta #38 il: 17 Settembre 2011, 19:12:27 »
ora credo di aver capito appieno il tuo punto di vista urban; diciamo che anche te pensi che questi politici stiano facendo molto male al Paese ma rimani nonostante ciò fedele alla democrazia dello stato e rispetti il tuo giuramento, è anche molto apprezzabile quello che fai da questo punto di vista. Quello che chiedo io, forse nell'esuberanza mi sono anche espresso male e con toni un pò troppo rivoluzionari, è soltanto di protestare anche voi per cercare di far capire a queste persone che è ora di liberare la loro poltrona per far spazio a una nuova generazione di politici che diano anima e corpo per il nostro Paese, mentre questi attuali politici sono soltanto parassiti che ci stanno succhiando tutta l'energia vitale! Come ho già detto si sta andando incontro a una situazione molto grave e bisogna fare ASSOLUTAMENTE qualcosa per liberarci di questi quattro cialtroni (anche se questa definizione è troppo buonista per loro, visto che sono molto peggio.)
Ok, bene diego, sono felice di essere riuscito a farmi capire! [24]
Per quanto riguarda la nuova "generazione di politici", la vedo come clean, sembra quasi un maleficio ma per arrivare e mantenersi a determinati livelli, tutti scendono a compromessi di tutti i tipi, evidentemente oltre ai politici sarebbe da rinnovare tutto il sistema che li mette e li mantiene a quel posto facendo si che creino tra di loro la famosa "casta".
Non credo che sia una questione di destra, centro o sinistra, a mio avviso neanche esistono più questi schieramenti, a me sembra che a telecamere accese fingano di scannarsi ma staccato il segnale vanno tutti a braccetto per sistemarsi i fatti loro...
Un po anche della gente che preferisce indignarsi di fronte al populismo di un comico qualsiasi piuttosto che comprendere a fondo le problematiche che ci affliggono .
Ma questa è per me clean?  [41]
"Nello Stato democratico la Polizia è al servizio del cittadino". Si ma "al servizio" e non "...a servizio".

Offline castoro

  • Membro Attivo
  • ***
  • Post: 367
« Risposta #39 il: 17 Settembre 2011, 21:37:02 »
berlusconi non ha mai avuto la concezione della politica ... non venirmi a dire che era un giovane con idee e passioni ...

non esiste solo la passione politica. Anzi i soldi sono la più grande passione della maggior parte delle persone, i soldi e le donne (almeno per gli uomini) fanno muovere il mondo ... non puoi dire che quell'uomo non avesse passioni - e lungi da me difendere qualsiasi politico, anche questo che citi tu ... mi ricordo un professore all'università alle lezioni di diritto penale non mi ricordo in che contesto citò uno scrittore del sei settecento, che aveva detto: la più grande passione della mia vita è stata la paura ... poi c'è la passione dei cavalli, la passione del gioco, un nostro amico in questo forum ha la passione della topa e poi c'è chi ha la passione della caccia, del mare della montagna (pensa i grandi scalatori o uomini e donne che da soli attraversano in barca l'atlantico) e poi la passione della giustizia (pensa a Falcone borsellino) e poi la passione del dovere (come tanti giudici e appartenenti alle forze dell'ordine che hanno dato la vita) eccetera ...puoi farti una tua lista ... non so se tu vai a manifestazioni a urlare la rabbia giovanile ma fatti un elenco dei tuoi amici o conoscenti oggi e poi guardali non dico tra trent'anni ma anche semplicemente tra dieci come sono messi, da che parte stanno  [70]   
« Ultima modifica: 17 Settembre 2011, 21:42:16 da castoro »
"tu non commetti troppi errori", diceva il vecchio maestro al valoroso guerriero, "ma ne commetti, quindi poso guidarti ..."

Offline Cleanhead

  • Amministratore
  • Membro Super
  • *****
  • Post: 19037
  • Utente Desindacalizzato
« Risposta #40 il: 17 Settembre 2011, 22:26:45 »
..ricordo che il regolamento del forum impedisce di parlare di politica, cio che tu Diego pensi di Berlusconi non e' quello che pensano altri utenti, ne tu ne gli altri hanno la verita' assoluta ma va comunque rispettato il pensiero di tutti.
No Urban non ce l' ho con te ! ci mancherebbe altro ! io dico cio' che penso e ognuno e' libero di pensarla come vuole! Mi interrogo solo come mai accadano certe cose e come certi invidui riescano a conquistare la fiducia della gente.
Sopra le nuvole c'è sempre il sole. Ciao Ale.
„Za wolność waszą i nasza”
Credo in un solo Dio.
Cleanhead 6969-06 (così è contento Manconi)

Offline castoro

  • Membro Attivo
  • ***
  • Post: 367
« Risposta #41 il: 18 Settembre 2011, 10:07:55 »
"certi individui conquistano la fiducia della gente" con la parola. D'altronde l'hai detto anche tu se non mi sbaglio che questo è un "comico" e i comici hanno tutti più o meno una grande capacità comunicativa. poi io penso che non esista "facile" populismo perché sennò bisogna ammetterne uno "difficile". il populismo è populismo e basta. e dici: questo è populismo quando ti accorgi che chi lo esercita ha successo, che quindi ha facilità di comunicazione. Cesare che era un grande generale diventò populista, ma alle spalle aveva almeno l'azione, clodio era un frustrato e l'unica sua grande azione era stata vestirsi da donna per tromb...i la mogli di cesare, catilina non ne parliamo, tutti nobili senza un centesimo, nella zella,  ma tutti promettevano al popolo la terra, che se mi ricordo era la grande molla del populismo negli ultimi anni della repubblica Romana quando la plebe moriva di fame. E tutti avevano facilità di parola, di persuasione. chi è che va a sentire Grillo? che esigenze hanno? io mi interrogherei su questo, perché di grilli ce ne stanno tanti ... è l'unica cosa che m'ha sempre messo tristezza, il verso dei grilli le notti d'estate [01]     
"tu non commetti troppi errori", diceva il vecchio maestro al valoroso guerriero, "ma ne commetti, quindi poso guidarti ..."

Offline diego

  • Nuovo
  • *
  • Post: 16
« Risposta #42 il: 18 Settembre 2011, 17:10:42 »
se Grillo ha tutto queste persone che la pensano come lui ci sarà un motivo non credete? secondo me dice cose giuste...

Offline Cleanhead

  • Amministratore
  • Membro Super
  • *****
  • Post: 19037
  • Utente Desindacalizzato
« Risposta #43 il: 18 Settembre 2011, 18:11:08 »
se Grillo ha tutto queste persone che la pensano come lui ci sarà un motivo non credete? secondo me dice cose giuste...

...mi ricordo le immagini di Piazza Venezia quando un tizio dalla finerstra parlava e sotto la piazza era stracolma di gente e tutti salutavano con una mano sola........
Scusa la battuta, ma non e' la quantita' di gente che rende "giuste" le cose che vengono dette....
Sopra le nuvole c'è sempre il sole. Ciao Ale.
„Za wolność waszą i nasza”
Credo in un solo Dio.
Cleanhead 6969-06 (così è contento Manconi)

Offline dago113

  • Membro Super
  • ******
  • Post: 12730
  • Utente desindacalizzato
« Risposta #44 il: 18 Settembre 2011, 19:59:40 »

...mi ricordo le immagini di Piazza Venezia quando un tizio dalla finerstra parlava e sotto la piazza era stracolma di gente e tutti salutavano con una mano sola........
Scusa la battuta, ma non e' la quantita' di gente che rende "giuste" le cose che vengono dette....
Quoto.
" hoc est sic est aliut fieri non licet"  Iscrizione latina.

"Preferisco i cattivi ai cretini, poichè ogni tanto i primi si riposano" Talleyrand

"Es ist keine Schande in Aktion, Leiden ist eine Schande"Walther Rathenau

Capo sezione N.W.O. di Miris'cis

Offline Jason

  • Membro Veteran
  • *****
  • Post: 3999
« Risposta #45 il: 18 Settembre 2011, 20:04:08 »
...ma chi era questo tipo?  [34]
Meglio morire in piedi, che vivere una vita in ginocchio.

Offline diego

  • Nuovo
  • *
  • Post: 16
« Risposta #46 il: 19 Settembre 2011, 20:28:54 »
mi sembra un paragone esagerato...io preferisco stare con Grillo che con i nostri politici attuali, le cose che dice le condivido appieno, bisogna vedere se lo dice solo per cavalcare l'onda e raccimolare consensi o se le pensa davvero...

Offline harryb

  • Membro Veteran
  • *****
  • Post: 3221
« Risposta #47 il: 20 Settembre 2011, 00:16:33 »
mi sembra un paragone esagerato...io preferisco stare con Grillo che con i nostri politici attuali, le cose che dice le condivido appieno, bisogna vedere se lo dice solo per cavalcare l'onda e raccimolare consensi o se le pensa davvero...

Mah... Vedi te...

http://www.iltempo.it/politica/2005/11/16/458701-beppe_grillo_imprenditore_berlusconiano.shtml

Offline Alby

  • Membro Attivo
  • ***
  • Post: 1151
« Risposta #48 il: 20 Settembre 2011, 23:30:51 »
Penso che non sia il caso di prendersela più di tanto (con implicito rischio di farsi venire il sangue marcio) per le prodezze di Grillo. Per me continua a essere quello che era: e cioè uno dei presentatori di “Fantastico” (prima edizione, anno 1979) insieme a Loretta Goggi ed Heather Parisi. E basta. Il Grillo di adesso è solo un triste replicante che col primo condivide il nome e nient’altro. Al limite è un mestatore che fa un gioco meschino: quello di chi intercetta la rabbia, lo sconforto e lo scontento della gente, li fomenta, li cavalca e li orienta abilmente, e li rivolge per fini, interessi e progetti (politici) personali. Un po’ come la centrale idroelettrica che sfrutta la forza dell’acqua in caduta libera. Più la rabbia è incontenibile e aggressiva… più grande è il profitto che la turbina-Grillo trae.
Insomma, la politica seria significa costruzione e non decostruzione o, ancor peggio, demolizione a tutti i costi. Politica è fare per, e non fare contro.
Piuttosto, quello che trovo interessante, in questa sede, è il fatto che Grillo sia divenuto un valido spunto di conversazione perché nel thread sono emersi vari punti di vista e riflessioni, come sempre, degne di rilievo. Nelle diverse posizioni dei forumer Poliziotti trovo un’ulteriore conferma delle certezze che avevo già maturato nei vostri confronti, nel momento in cui mi ero avvicinato al sito. In particolare, qui, concordo con le tesi di Urban, e sottoscrivo in pieno la sua affermazione: «il poliziotto è un cittadino in pratica e non in teoria (anche se con mooooolti più doveri e gli stessi diritti di tutti)». Quoto questa frase, che non è una mera dichiarazione di principio, ma un dato reale. E in proposito mi permetterei di integrarla con un dettaglio, a mio avviso non trascurabile, che si lega al discorso sui diritti e i doveri: e cioè l’obbligo morale, implicito in ogni Poliziotto, di dare il “buon esempio” con le sue azioni. Sempre. Durante il proprio operato, certo, ma anche fuori dal servizio.

Offline Cleanhead

  • Amministratore
  • Membro Super
  • *****
  • Post: 19037
  • Utente Desindacalizzato
« Risposta #49 il: 20 Settembre 2011, 23:37:27 »
Penso che non sia il caso di prendersela più di tanto (con implicito rischio di farsi venire il sangue marcio) per le prodezze di Grillo. Per me continua a essere quello che era: e cioè uno dei presentatori di “Fantastico” (prima edizione, anno 1979) insieme a Loretta Goggi ed Heather Parisi. E basta. Il Grillo di adesso è solo un triste replicante che col primo condivide il nome e nient’altro. Al limite è un mestatore che fa un gioco meschino: quello di chi intercetta la rabbia, lo sconforto e lo scontento della gente, li fomenta, li cavalca e li orienta abilmente, e li rivolge per fini, interessi e progetti (politici) personali. Un po’ come la centrale idroelettrica che sfrutta la forza dell’acqua in caduta libera. Più la rabbia è incontenibile e aggressiva… più grande è il profitto che la turbina-Grillo trae.
Insomma, la politica seria significa costruzione e non decostruzione o, ancor peggio, demolizione a tutti i costi. Politica è fare per, e non fare contro.
Piuttosto, quello che trovo interessante, in questa sede, è il fatto che Grillo sia divenuto un valido spunto di conversazione perché nel thread sono emersi vari punti di vista e riflessioni, come sempre, degne di rilievo. Nelle diverse posizioni dei forumer Poliziotti trovo un’ulteriore conferma delle certezze che avevo già maturato nei vostri confronti, nel momento in cui mi ero avvicinato al sito. In particolare, qui, concordo con le tesi di Urban, e sottoscrivo in pieno la sua affermazione: «il poliziotto è un cittadino in pratica e non in teoria (anche se con mooooolti più doveri e gli stessi diritti di tutti)». Quoto questa frase, che non è una mera dichiarazione di principio, ma un dato reale. E in proposito mi permetterei di integrarla con un dettaglio, a mio avviso non trascurabile, che si lega al discorso sui diritti e i doveri: e cioè l’obbligo morale, implicito in ogni Poliziotto, di dare il “buon esempio” con le sue azioni. Sempre. Durante il proprio operato, certo, ma anche fuori dal servizio.

..puntuale e preciso come un orologio svizzero ! sintetico ed essenziale come una scultura di arte moderna !!!  [45] [45] [47] [47] [47] condivido in pieno!
Sopra le nuvole c'è sempre il sole. Ciao Ale.
„Za wolność waszą i nasza”
Credo in un solo Dio.
Cleanhead 6969-06 (così è contento Manconi)