AutoreTopic: La Polizia Stradale di Mondovì ha incontrato gli studenti degli istituti superio  (Letto 829 volte)


Offline G.P.G. 3

  • Membro Super
  • ******
  • Post: 17065
  • che te guardi...
« il: 03 Maggio 2012, 09:29:31 »
mercoledì 02 maggio 2012, 17:38
La Polizia Stradale di Mondovì ha incontrato gli studenti degli istituti superiori

Di recente la Sottosezione Polizia Stradale di Mondovì, su invito del Professor Antonio Rimedio, Dirigente Scolastico degli istituti moregalesi di Istruzione Superiore Statale “Gianfrancesco CIGNA e Felice GARELLI”, nell’ambito del progetto scolastico “Educazione alla Legalità, Cittadini senza Frontiere”, ha concluso con le classi quarte quattro incontri di informazione e formazione sul tema “Libertà e Sicurezza della Circolazione”.

La Polizia Stradale è impegnata da anni con il progetto ICARO, sul quale è stata incardinata la presentazione multimediale realizzata per l’occasione, nella formazione partecipata dei cittadini alla sicurezza stradale, specie di quelli appartenenti alle fasce più giovani. Obiettivo dell’incontro tematico è stato volto ad acquisire coscienza che la libertà di circolazione sulla strada, quale diritto sancito dalla Costituzione, è condizionata dalla partecipazione del cittadino alla cultura della sicurezza, attraverso la conoscenza delle patologie che affliggono la circolazione stradale e delle condotte virtuose che possono impedirne o contenerne le drammatiche conseguenze derivanti dagli incidenti stradali.

La presentazione multimediale, che ha riscontrato l’estremo interesse e l’attenta partecipazione di tutti gli studenti, si è avvalsa di numerosi contributi fotografici e filmati che hanno documentato in modo estremamente realistico le conseguenze determinate dall’inosservanza delle norme del codice della strada, in particolare per quanto attiene l’uso del casco protettivo, delle cinture di sicurezza e dei dispositivi di ritenuta in genere, e la guida in condizioni psico-fisiche alterate dall’assunzione di sostanze alcoliche e stupefacenti.

L’incontro si è concluso con la toccante testimonianza di Adele GESSO, funzionario dell’Amministrazione civile del Ministero dell’Interno, divenuta disabile in seguito ad un incidente stradale, allorquando prestava servizio nella Polizia Stradale come Ispettore della Polizia di Stato, che ha esortato le giovani platee a non ricercare le cause della sofferenza derivante dagli incidenti stradali nella fatalità o nel destino, poiché queste vanno perlopiù ricondotte a comportamenti umani errati, che potevano essere corretti da una condotta responsabile ed osservante delle norme prescritte per l’esercizio consapevole della Libertà di circolazione.

http://www.targatocn.it/2012/05/02/leggi-notizia/argomenti/scuole-e-corsi/articolo/la-polizia-stradale-di-mondovi-ha-incontrato-gli-studenti-degli-istituti-superiori.html
" Impunitas semper ad deteriora invitat "" Non esistono altezze troppo grandi,ma solo ali troppo corte. "