AutoreTopic: abuso di potere ?  (Letto 12621 volte)


Offline enzoplm

  • Nuovo
  • *
  • Post: 20
« Risposta #50 il: 09 Novembre 2012, 14:46:17 »
Sì, va benissimo che uno la macchina la lascia dove capita a seconda della situazione, mi pare ovvio. Ma qui si parla di gente che mentre fa multe per divieto di sosta parcheggia allegramente sulle strisce....Perchè enzoplm si è sentito legittimato??
PERCHE' TI GIRANO :134:
Vorrei vedere voi se non aveste nulla da ridire in una situazione così, soprattutto tu Clean....sì figurati, proprio tu [03]
poi sul discorso della placchetta concordo con Marco......e comunque io ho sempre ragione [13]



Vedi celeste hai ragione io sono più attacchino di tutti ma prima di aprir bocca devo esserecerto di quello che andro a dire altrimenti se cosi non fosse finirei rapidamente nel tritacarne ! Quello che dice uno sbirro è sempre pesato con due misure . Per sentirsi legittimati bisogna esserlo prima di tutto. Se i vigili scendono per fare delle multe hanno fatto bene amio parere a lasciareamacchina vicino per due motivi il primo è che la tengono d occhio evitando che qualche buon tempone la danneggi la seconda che è subito disponibile in caso di emergenza. Si sono pero di.enticati di spiegarlo al buon cittadino attento che a ingiro con una placca con su scritto polizia.

mi piacerebbemfarti vedere la foto oltre al posto libero a due metri lo erano ad almenoo trenta metri dal mezzo ed in quel posto vi erano altri 30/40 posti liberi ,se poi  il,capo pattuglia seguiva l'agente restndo a bordo con il motore acceso sarebbero stati piu veloci in caso di necessita [30] [27].

Offline celeste

  • Membro Veteran
  • *****
  • Post: 3997
« Risposta #51 il: 09 Novembre 2012, 14:48:15 »
E invece non hanno fatto bene, perchè parcheggiare sulle strisce è vietato. Punto, stop.OH [03]

Offline enzoplm

  • Nuovo
  • *
  • Post: 20
« Risposta #52 il: 09 Novembre 2012, 14:58:28 »
volevo approfittare andando fuori topic facendo i complimenti a chi fa questo lavoro,li stimo moltissimo come ho gia detto all'inizio perche e un lavoro che al di la del pericolo ti da forti emozioni .
vi invidio molto , era il mio sogno farne parte forse trasmesso dallo zio che da piccolo mi raccontava tante cose sul suo lavoro infatti ho iniziato facendo il militare nei para' ma poi haime' e andata diversamente peccato.

Offline davvero

  • Membro Junior
  • **
  • Post: 135
« Risposta #53 il: 09 Novembre 2012, 15:04:59 »
enzoplm, un pubblico ufficiale o un agente di polizia giudiziaria può beneficiare di una di queste due qualifiche o a volte entrambe con un piccolo particolare, "nell'esecizio delle sue funzioni".
Basta questa frase per capirne i limiti, prossimamente forse diventerò Guardia Ittica Volontaria, quindi con tutte e due queste qualifiche ma soltanto nell'esercizio delle mie funzioni, ovvero durante i controlli sulle sponde dei fiumi o sulle rive dei laghi, fuori da questi siti rimango una persona normale ma nell'esercizio delle mie funzioni posso identificare persone, redigere verbali di contravvenzioni, verbali di sequestri di attrezzi vietati ecc ecc.
Durante il mio servizio posso indossare un "fratino" munito di bande catarifrangenti con sopra scritto "Guardia ittica", posso portare al collo o attaccata al fratino la placca di identificazione con sopra sempre scritto il mio numero identificativo e la sigla della organizzazione di cui faccio parte, inoltre dovrò avere sempre con me il "decreto" di guardia giurata rilasciato dopo aver giurato davanti al Prefetto della mia città.
Nell'esercizio delle mie funzioni inoltre prima di prendere servizio in un determinato posto devo informare tramite consegna di un foglio dove si comunica al commissariato più vicino o in assenza caserma dei CC luogo e orario di inizio dei controlli di mia competenza e all'occorrenza chiedere il loro ausilio in caso di condizioni particolari.
Come vedi ne avrò di qualifiche ma sempre nell'esercizio delle mie funzioni.
Una Guardia di PS è come un diamante ... è per sempre.

Offline enzoplm

  • Nuovo
  • *
  • Post: 20
« Risposta #54 il: 09 Novembre 2012, 15:25:50 »
enzoplm, un pubblico ufficiale o un agente di polizia giudiziaria può beneficiare di una di queste due qualifiche o a volte entrambe con un piccolo particolare, "nell'esecizio delle sue funzioni".
Basta questa frase per capirne i limiti, prossimamente forse diventerò Guardia Ittica Volontaria, quindi con tutte e due queste qualifiche ma soltanto nell'esercizio delle mie funzioni, ovvero durante i controlli sulle sponde dei fiumi o sulle rive dei laghi, fuori da questi siti rimango una persona normale ma nell'esercizio delle mie funzioni posso identificare persone, redigere verbali di contravvenzioni, verbali di sequestri di attrezzi vietati ecc ecc.
Durante il mio servizio posso indossare un "fratino" munito di bande catarifrangenti con sopra scritto "Guardia ittica", posso portare al collo o attaccata al fratino la placca di identificazione con sopra sempre scritto il mio numero identificativo e la sigla della organizzazione di cui faccio parte, inoltre dovrò avere sempre con me il "decreto" di guardia giurata rilasciato dopo aver giurato davanti al Prefetto della mia città.
Nell'esercizio delle mie funzioni inoltre prima di prendere servizio in un determinato posto devo informare tramite consegna di un foglio dove si comunica al commissariato più vicino o in assenza caserma dei CC luogo e orario di inizio dei controlli di mia competenza e all'occorrenza chiedere il loro ausilio in caso di condizioni particolari.
Come vedi ne avrò di qualifiche ma sempre nell'esercizio delle mie funzioni.

giusto ed e quello che so ,nell'esercizio delle mie funzioni e delle specifiche che puoi esrcitare essendo un p.u. e fino qui ok ,ci sono varie persone p.u. tipo il proffessore il medico il testimone in un procedimento ecc. ma in un ipotesi di aggressione fuori dal loro lavoro o il testimone fuori dall'aula l'agressione e trattata come aggressione a p.u. o aggressione a persona fisica senza nessun titolo?
stamani mi sono letto molte informazioni per quanto riguarda il titolo di p.u. ed ho appreso che ci sono moltissime persone che durante il loro lavoro sono dei p.u. senza esserne nominati tipo il postino lo scrutinatore cioe qualunque cittadino che opera in favore per la pubblica amministrazione riveste il titolo di pubblico ufficiale quando in servizio ,percio ache pro a me hanno dovuto farmi fare il giuramento quando gia il solo fatto di fare parte di un'azienda pubblica nello svolgimento del mio servizio sono gia un pubblico ufficiale ,da questo ho dedotto che il titolo di pubblico ufficiale dopo un giuramento rimane un titolo come il titolo di dott oppure cavaliere o ingegnere ,sbaglio?


Offline celeste

  • Membro Veteran
  • *****
  • Post: 3997
« Risposta #55 il: 09 Novembre 2012, 15:42:46 »
Il testimone in un procedimento???? [34]

Offline davvero

  • Membro Junior
  • **
  • Post: 135
« Risposta #56 il: 09 Novembre 2012, 15:50:40 »
Non fare confusione, solamente forze di Polizia che non sto ad elencare possono assumere queste qualifiche permanentemente, anzi è un obbligo da parte loro, per tutti gli altri chì ha fatto le leggi ha dato questa possibilità di possederle in via temporanea appunto durante l'esercizio delle sue funzioni, questo è quanto basta per capire che al di fuori di qui particolari fattori di tempi e di luoghi sei e rimani un semplice cittadino come tutti, tutto il resto sono chiacchiere, ma ben vengano per capire meglio il problema.

Sì celeste credo si riferisca ad un eventuale procedimento sempre inerente alle sue funzioni, magari avrà verbalizzato qualcuno che può aver fatto istanza di opposizione e in quel caso il problema si ingarbuglia in quanto si è recato lì a richiesta di un giudice nell'esercizio delle sue funzioni e se viene aggredito dopo una eventuale sentenza chiaro che non si trovava lì come semplice cittadino, se sbaglio correggetemi ma credo sia proprio così.
Una Guardia di PS è come un diamante ... è per sempre.

Offline dago113

  • Membro Super
  • ******
  • Post: 12730
  • Utente desindacalizzato
" hoc est sic est aliut fieri non licet"  Iscrizione latina.

"Preferisco i cattivi ai cretini, poichè ogni tanto i primi si riposano" Talleyrand

"Es ist keine Schande in Aktion, Leiden ist eine Schande"Walther Rathenau

Capo sezione N.W.O. di Miris'cis

Offline davvero

  • Membro Junior
  • **
  • Post: 135
« Risposta #58 il: 09 Novembre 2012, 16:48:43 »
Bravo, hai fatto centro, molto esplicativo, però cambia nick.....

.....meglio drago113  [51] [51] [51]
Una Guardia di PS è come un diamante ... è per sempre.

Offline dago113

  • Membro Super
  • ******
  • Post: 12730
  • Utente desindacalizzato
« Risposta #59 il: 09 Novembre 2012, 16:56:11 »
Nella mia somma modestia mi accontento di essere definito come l'Onnisciente BVZD (Buon Vecchio Zio Dago)   :102:
« Ultima modifica: 09 Novembre 2012, 17:04:36 da dago113 »
" hoc est sic est aliut fieri non licet"  Iscrizione latina.

"Preferisco i cattivi ai cretini, poichè ogni tanto i primi si riposano" Talleyrand

"Es ist keine Schande in Aktion, Leiden ist eine Schande"Walther Rathenau

Capo sezione N.W.O. di Miris'cis

Offline celeste

  • Membro Veteran
  • *****
  • Post: 3997
« Risposta #60 il: 09 Novembre 2012, 17:04:47 »
Allora [52]onnisciente BVZD [03]

Offline dago113

  • Membro Super
  • ******
  • Post: 12730
  • Utente desindacalizzato
« Risposta #61 il: 09 Novembre 2012, 17:05:54 »
In verità, in verità vi dico....  :107:
" hoc est sic est aliut fieri non licet"  Iscrizione latina.

"Preferisco i cattivi ai cretini, poichè ogni tanto i primi si riposano" Talleyrand

"Es ist keine Schande in Aktion, Leiden ist eine Schande"Walther Rathenau

Capo sezione N.W.O. di Miris'cis

Offline celeste

  • Membro Veteran
  • *****
  • Post: 3997
« Risposta #62 il: 09 Novembre 2012, 17:11:51 »
 nuovo nick: OBVZD [03]OK?

Offline dago113

  • Membro Super
  • ******
  • Post: 12730
  • Utente desindacalizzato
« Risposta #63 il: 09 Novembre 2012, 17:13:09 »
Un pò complicato....  voi, o miei diletti discepoli, potete chiamarmi ancora Dago oppure OBVZD quando vi sentirete travolti dalla mia infinita onniscienza [03]
" hoc est sic est aliut fieri non licet"  Iscrizione latina.

"Preferisco i cattivi ai cretini, poichè ogni tanto i primi si riposano" Talleyrand

"Es ist keine Schande in Aktion, Leiden ist eine Schande"Walther Rathenau

Capo sezione N.W.O. di Miris'cis

Offline celeste

  • Membro Veteran
  • *****
  • Post: 3997
« Risposta #64 il: 09 Novembre 2012, 17:19:28 »
Grazie onnisciente. Mi inchino alla Sua clemenza
Comunque B sta per "beato" [03]

Offline pacotom

  • Membro Super
  • ******
  • Post: 6317
  • Ce li ho cuciti sulla pelle, gli alamari!
« Risposta #65 il: 09 Novembre 2012, 17:55:35 »
Ricapitolando:
1) dove gli agenti credono opportuno lasciare la macchina sono fatti loro: la L. 689/81 prevede, in campo amministrativo, un'esimente analoga al 51 c.p. per adempimento del dovere. Se stanno espletando un servizio d'istituto, sono giustificati e solo il giudice, eventualmente, potrà entrare nel merito, su denuncia del solerte cittadino che, se avrà torto, si beccherà un processo per calunnia.
2) L'usurpazione di pubbliche funzioni ex art. 347 c.p. si configura quando qualcuno esercita tali funzioni non avendone titolo o al di fuori dell'ambito attribuito dalla legge. Nel caso di specie, l'esibizione del documento che attribuisce la qualità di p.u. non è stata nè spontanea, nè finalizzata ad esercitarne le potestà derivanti, ma, al contrario, espressamente richiesta da altro p.u., per cui il reato è palesemente insussistente.
3) la falsità nelle dichiarazioni sull'identità personale o su qualità personali ex art. 496 c.p. presuppone che il soggetto abbia declinato false generalità oppure si sia arrogato qualità inesistenti. Nel caso di specie, per quanto ha qui raccontato, nessuna delle due ipotesi risponde al vero: si è fatto identificare tramite documento d'identità e, ad espressa domanda, ha dichiarato la sua qualità di p.u. Dove sarebbe la falsità?
Conclusione: enzopim, "contestando" la sosta sulle strisce, l'ha fatta fuori dal vaso, ma questo non è vietato. Gli agenti, denunciandolo per 2 reati insussistenti, hanno fatto ben peggio. Purtroppo in questo lago di urina rischia di affogarci da solo! Se avrà un avvocato coi controcosi, potrebbe riuscire ad evidenziare di essere vittima di calunnia e rigirare l'innaffiatoio in c... in faccia a chi lo ha calunniato.
Ho visto cose che voi astemi non potete neanche immaginare! 

Offline celeste

  • Membro Veteran
  • *****
  • Post: 3997
« Risposta #66 il: 09 Novembre 2012, 18:24:41 »
OHHHH, bene!! [48] [48]

Offline spiccu

  • Nuovo
  • *
  • Post: 15
« Risposta #67 il: 09 Novembre 2012, 18:54:08 »
Ricapitolando:
1) dove gli agenti credono opportuno lasciare la macchina sono fatti loro: la L. 689/81 prevede, in campo amministrativo, un'esimente analoga al 51 c.p. per adempimento del dovere. Se stanno espletando un servizio d'istituto, sono giustificati e solo il giudice, eventualmente, potrà entrare nel merito, su denuncia del solerte cittadino che, se avrà torto, si beccherà un processo per calunnia.

Potresti aggiungere qualche dettaglio? A prima vista: il parcheggio in divieto di sosta non e' reato, quindi accusare qualcuno di divieto di sosta non e' calunnia. Ma forse la situazione e' piu' complicata?
« Ultima modifica: 09 Novembre 2012, 18:56:55 da spiccu »

Offline pacotom

  • Membro Super
  • ******
  • Post: 6317
  • Ce li ho cuciti sulla pelle, gli alamari!
« Risposta #68 il: 09 Novembre 2012, 19:50:00 »
Ricapitolando:
1) dove gli agenti credono opportuno lasciare la macchina sono fatti loro: la L. 689/81 prevede, in campo amministrativo, un'esimente analoga al 51 c.p. per adempimento del dovere. Se stanno espletando un servizio d'istituto, sono giustificati e solo il giudice, eventualmente, potrà entrare nel merito, su denuncia del solerte cittadino che, se avrà torto, si beccherà un processo per calunnia.

Potresti aggiungere qualche dettaglio? A prima vista: il parcheggio in divieto di sosta non e' reato, quindi accusare qualcuno di divieto di sosta non e' calunnia. Ma forse la situazione e' piu' complicata?
Sì, avevo dato per sottinteso un passaggio: il parcheggio sulle strisce, come qualsiasi altra infrazione amministrativa, non è reato, per cui chi segnala solo questo non rischia nessuna controdenuncia per calunnia. Io ipotizzavo in generale una denuncia per altri fatti, costituenti reato e magari concorrenti con l'infrazione al c.d.s., tipo abuso d'ufficio, omissione ecc.
Ho visto cose che voi astemi non potete neanche immaginare!