AutoreTopic: Diffamazione e Facebook  (Letto 8260 volte)


Offline EkoLogiko

  • Nuovo
  • *
  • Post: 5
« il: 19 Dicembre 2012, 13:09:50 »
Scusate se apro questo topic senza aver cercato indietro ma questo è un caso un po'particolare.
Qualche sera fa, girovagando per la home di facebook, ho trovato l'immagine di uno screenshot della conversazione privata di un mio conoscente e una ragazza in cui lui la insultava pesantemente. Chiedendo a questa persona spiegazioni mi ha risposto che è tutto falso. Difatti quello è sicuramente un fotomontaggio in cui è censurato solo il nome della ragazza, e non quello del mio conoscente, però è ben visibile l'immagine di profilo.
Lo screen è apparso su una pagina pubblica con 60000 iscritti che hanno prontamente insultato (senza conoscerlo) questo mio conoscente finchè la ragazza in questione non ha smentito tutto. Tuttavia l'admin della pagina si è difeso dicendo che, essendoci il nome censurato, non si poteva essere sicuri fosse la stessa ragazza e che fosse una maniera di questo ragazzo di raggirare tutti. A parte l'improbabilità della cosa, il problema consiste nel fatto che io so per certo chi sia l'admin della pagina, e anche uno degli utenti che la ha difesa a spada tratta (essendo impegnato sentimentalmente con l'admin). Quindi quello che io chiedo è:
Cosa è consigliabile fare? L'utente che ha difeso la pagina dice che la polizia postale prima di agire deve chiedere consenso agli USA ( [34]) e che è inutile fare denuncia. è vero?
In secondo luogo, sia che lo screen sia vero o fasullo, ci sono gli estremi per sporgere una denuncia? Cioè, se fosse vero, questa non è forse violazione della privacy? E in caso fosse falso, non è diffamazione?
Attendo risposte, grazie  [52]

Offline pacotom

  • Membro Super
  • ******
  • Post: 6317
  • Ce li ho cuciti sulla pelle, gli alamari!
« Risposta #1 il: 19 Dicembre 2012, 13:38:28 »
Quindi quello che io chiedo è:
Cosa è consigliabile fare?
Niente. Di fatti simili ne accadono migliaia al minuto e dopo 2 ore se li sono scordati tutti. Polizia e magistratura hanno già troppo da fare con cose serie.
Ho visto cose che voi astemi non potete neanche immaginare! 

Offline Cleanhead

  • Amministratore
  • Membro Super
  • *****
  • Post: 19059
  • Utente Desindacalizzato
« Risposta #2 il: 19 Dicembre 2012, 13:40:32 »
Non ci ho capito molto ma gli insulti del tuo amico sono veri o no ? Li ha fatti oppure no ? Se uno e' sicuro di essere dalla parte della ragione puo' anche fare denuncia, e non serve alcun  consenso degli USA ! [13] [13] [13] altrimenti meglio sorvolare e frequentare altri luoghi.
Sopra le nuvole c'è sempre il sole. Ciao Ale.
„Za wolność waszą i nasza”
Credo in un solo Dio.
Cleanhead 6969-06 (così è contento Manconi)

Offline giallo

  • Nuovo
  • *
  • Post: 45
« Risposta #3 il: 19 Dicembre 2012, 14:33:43 »
A tal proposito, che fine fatto tutte le denunce legate a Facebook? Mi riferisco ad ingiurie, falsi profili, diffamazioni, calunnie ecc...

Offline Cleanhead

  • Amministratore
  • Membro Super
  • *****
  • Post: 19059
  • Utente Desindacalizzato
« Risposta #4 il: 19 Dicembre 2012, 14:50:33 »
A tal proposito, che fine fatto tutte le denunce legate a Facebook? Mi riferisco ad ingiurie, falsi profili, diffamazioni, calunnie ecc...

seguono l iter di tutte le altre denunce. fra qualche anno avranno seguito...ci vogliono anni !
Sopra le nuvole c'è sempre il sole. Ciao Ale.
„Za wolność waszą i nasza”
Credo in un solo Dio.
Cleanhead 6969-06 (così è contento Manconi)

Offline giallo

  • Nuovo
  • *
  • Post: 45
« Risposta #5 il: 19 Dicembre 2012, 15:00:45 »
Ed allora perchè l'utente di sopra sconsigliava di ricorrere alla denuncia?

Offline Cleanhead

  • Amministratore
  • Membro Super
  • *****
  • Post: 19059
  • Utente Desindacalizzato
« Risposta #6 il: 19 Dicembre 2012, 16:01:22 »
Ed allora perchè l'utente di sopra sconsigliava di ricorrere alla denuncia?

Presuppongo che dal momento che servono anni per avere un barlume di giustizia mi sembra opportuno il consiglio di interessarla per casi più importanti .
Sopra le nuvole c'è sempre il sole. Ciao Ale.
„Za wolność waszą i nasza”
Credo in un solo Dio.
Cleanhead 6969-06 (così è contento Manconi)

Offline giallo

  • Nuovo
  • *
  • Post: 45
« Risposta #7 il: 19 Dicembre 2012, 16:35:52 »
Scusami Clean, ma c'è un utente su Facebook che continua ad insultarmi dalla mattina alla sera, minacce, parolacce, accuse schifose ecc...
Che dovrei fare, quindi?

Offline Lince112

  • Membro Attivo
  • ***
  • Post: 532
  • In cima ad ogni vetta si è sull'orlo dell'abisso
« Risposta #8 il: 19 Dicembre 2012, 16:42:37 »
Semplice.
1)Stampa tutto ciò che scrive.
2) Recati da un avvocato e fai stilare una querela, oppure vai direttamente ad un ufficio di Polizia e racconta tutti i fatti. ( io consiglio sempre l'avvocato, perchè o prima o dopo lo devi nominare lo stesso)
3) aspetta..... aspetta.... e aspetta! Un bel giorno, quando ti sarai dimenticato della vicenda ti arriverà un notifica con la fissazione di un udienza, e li per li non ti ricorderai manco per che cosa ti dovrai presentare. Dopo la costernazione e le palpitazione per aver ricevuto la visita di un Poliziotto o un Carabinieri, ti ricorderai del perchè di quella convocazione, e visto che non hai più voglia di perdere tempo dietro sta storia correrai a destra e sinistra per "ritirare la querela" facedo perdere tempo e soldi a chi deve lavorare per cose serie!!!!
tutti zitti!!!!!

Offline giallo

  • Nuovo
  • *
  • Post: 45
« Risposta #9 il: 19 Dicembre 2012, 16:46:22 »
Ah capisco.
Ne ho parlato con un ex UPG che mi ha detto la stessa cosa, tra l'altro rimarcandomi il fatto che tali pratiche non costituiscano la prorità per la polizia, soprattutto quella postale.

Offline giallo

  • Nuovo
  • *
  • Post: 45
« Risposta #10 il: 19 Dicembre 2012, 16:49:03 »
Ragazzi, spiegatemi un'altra cosa.
Girando su Internet, leggo sovente di denunce legate a Facebook, ma di poche sentenze in merito.
Precisamente, anche nei forums, nei blogs, leggo spesso di gente che viene denunciata, magari convocata 2 anni dopo in commissariato, ma la cosa poi finisce lì.
Molti rintracciati su Internet, poi, si trincerano dietro la scusa del modem wi-fi utilizzato, e quindi dietro il fatto che, potenzialmente, tutti avrebbero potuto usufruire della connessione dalla quale sarebbe partito l'insulto, la diffamazione od altro.
Ecco, in questi casi, cosa bisogna fare? La polizia sequestra il pc di casa, condanna il proprietario della linea telefonica sebbene non abbia confessato, cosa?

Offline Lince112

  • Membro Attivo
  • ***
  • Post: 532
  • In cima ad ogni vetta si è sull'orlo dell'abisso
« Risposta #11 il: 19 Dicembre 2012, 16:59:07 »
Ma la cosa finisce li per i motivi che ti ho detto sopra. Quando si parla di ingiurie e diffamazioni ( reati di poco conto, ne non del tutto trascurabili) il giudice cerca sempre di sistemare le cose bonariamente. E siccome si parla solo ed esclusivamente di soldi, per il 90% delle volte finisce tutto a tarallucci e vino.
Per quanto riguarda le condanne, ogni giudice ha una interpretazione diversa quindi potremo aver due sentenza diverse per fatti analoghi. Ecco perchè esistono 3 gradi di giudizio.
tutti zitti!!!!!

Offline giallo

  • Nuovo
  • *
  • Post: 45
« Risposta #12 il: 19 Dicembre 2012, 17:05:56 »
Scusami lince ma, sempre relativamente a Facebook, la maggior parte delle denunce concerne ingiuria, diffamazione, calunnie ma, per esempio, anche i falsi profili.
In quest'ultimo caso, si tratta di reato procedibile d'ufficio, giusto?
Quindi, anche in caso di remissione della querela, la cosa andrebbe avanti, ed il discorso dei soldi verrebbe accantonato.
In tali situazioni cosa succede?

Offline Ulysse

  • Membro Veteran
  • *****
  • Post: 3588
  • FYNG
« Risposta #13 il: 19 Dicembre 2012, 17:52:05 »
Ah capisco.
Ne ho parlato con un ex UPG che mi ha detto la stessa cosa, tra l'altro rimarcandomi il fatto che tali pratiche non costituiscano la prorità per la polizia, soprattutto quella postale.

Non costituiscono priorità per la magistratura non per la Polizia. Sono due cose completamente differenti. La Polizia assume la denuncia/querela che viene presentata dal cittadino e poi la gira alla Procura. Se questa non procede oltre, non è colpa della Polizia, cerchiamo di averlo ben chiaro questo particolare. Perché si fa presto a dire la Polizia non fa nulla. Esiste un codice di procedura penale, ogni tanto consultatelo.
FYNG

Il Poliziotto vero non è quello delle fiction, il sangue è vero, i proiettili sono veri, le auto si rompono veramente e il dolore è devastante. E per giunta il computer non funziona mai!

Offline giallo

  • Nuovo
  • *
  • Post: 45
« Risposta #14 il: 19 Dicembre 2012, 17:56:03 »
Si vero, giusta precisazione.

Offline giallo

  • Nuovo
  • *
  • Post: 45
« Risposta #15 il: 19 Dicembre 2012, 17:57:36 »
E quindi, ciò postulato, la Procura che priorità darebbe ad ingiurie, falsi profili, diffamazioni, calunnie, scherzi su Facebook?

Offline EkoLogiko

  • Nuovo
  • *
  • Post: 5
« Risposta #16 il: 19 Dicembre 2012, 18:06:04 »
Quindi mi volete dire che questo poveraccio che è appena stato umiliato ingiustamente davanti a 60000 persone non potrà mai avere giustizia? È così facile quindi andare in giro a umiliare delle persone a caso così perché ci piace facendola poi così facilmente franca? La cosa che a me preoccupa di più è che questa pagina possa continuare a umiliare della gente gratuitamente. E la giustizia non fa niente perché è una cosa di bassa priorità??

Offline giallo

  • Nuovo
  • *
  • Post: 45
« Risposta #17 il: 19 Dicembre 2012, 18:29:16 »
Ragazzi, un'altra cosa.
E' vero che la querela deve essere sempre redatta da un avvocato, per evitare di correre il rischio che venga redatta in maniera scarna, poco circostanziata o che venga "dimenticata"?

Offline Ulysse

  • Membro Veteran
  • *****
  • Post: 3588
  • FYNG
« Risposta #18 il: 19 Dicembre 2012, 18:30:54 »
Il termine "priorità" è errato, qui si parla più di "discrezionalità". E' quindi discrezione del magistrato che riceve l'informativa - la nota che gli passa la Polizia a seguito della denuncia/querela allegata - decidere in perfetta autonomia prevista dalla legge, cosa fare, se fare o non fare.
La legge parla chiaro in questo caso........"il pubblico ministero ha il compito di compiere tutte le indagini che ritiene necessarie per l'accertamento di un reato (con l'aiuto della Polizia Giudiziaria....."

Spiegazioni le potete trovare più dettagliatamente nel CCP (Codice di Procedura Penale) e nella Costituzione, che permettetemi una vena polemica, non vi leggerà mai Benigni!!!Perché quella parte che spiega un po' tutte le cose ed è utile a capire alcuni meccanismi contorti di questo paese. Mentre quella che Lui a definito "la più bella...." è solo la parte dei principi fondamentali.
Sarei curioso di vedere se spiegherà anche le altre parti.
FYNG

Il Poliziotto vero non è quello delle fiction, il sangue è vero, i proiettili sono veri, le auto si rompono veramente e il dolore è devastante. E per giunta il computer non funziona mai!

Offline Ulysse

  • Membro Veteran
  • *****
  • Post: 3588
  • FYNG
« Risposta #19 il: 19 Dicembre 2012, 18:36:06 »
Quindi mi volete dire che questo poveraccio che è appena stato umiliato ingiustamente davanti a 60000 persone non potrà mai avere giustizia? È così facile quindi andare in giro a umiliare delle persone a caso così perché ci piace facendola poi così facilmente franca? La cosa che a me preoccupa di più è che questa pagina possa continuare a umiliare della gente gratuitamente. E la giustizia non fa niente perché è una cosa di bassa priorità??

Eko, io non ti dico che non avrà giustizia, io da Poliziotto, posso prendere la tua denuncia/querela, trasmetterla alla Procura, a poi basta. Ho adempiuto al mio obbligo di legge e resto in attesa delle determinazioni. Se la Procura mi risponde dicendomi che servono altre indagini, allora mi attivo e svolgo tutto quanto in mio potere per trovare la soluzione e la giustizia al tuo caso (genericamente parlando) se la Procura non mi risponde, sei tu tramite il tuo legale chiedere spiegazioni alla Procura però, non alla Polizia. Ecco perché esistono i legali.
Per quanto riguarda poi la "Giustizia", ti consiglio di leggere Kafka. Se il CPP non ti piace ed è pesante, credo che troverai sollievo nelle parole dello scrittore. Avvocato per giunta!
FYNG

Il Poliziotto vero non è quello delle fiction, il sangue è vero, i proiettili sono veri, le auto si rompono veramente e il dolore è devastante. E per giunta il computer non funziona mai!

Offline giallo

  • Nuovo
  • *
  • Post: 45
« Risposta #20 il: 19 Dicembre 2012, 18:59:01 »
Leggendo il tuo ultimo intervento, hai risposto pure a me.
Ragazzi, io ho sporto denuncia alla Polpost, per una vicenda personale legata a Facebook.
Non sono stato assistito da un legale, non ho nemmeno chiesto di essere avvisato in caso di archiviazione della pratica, elemento che mi hanno poi rimarcato amici competenti nel settore.

Come debbo comportarmi quindi? I tempi, più o meno, quali sono?

Offline EkoLogiko

  • Nuovo
  • *
  • Post: 5
« Risposta #21 il: 19 Dicembre 2012, 19:07:50 »
Quindi mi volete dire che questo poveraccio che è appena stato umiliato ingiustamente davanti a 60000 persone non potrà mai avere giustizia? È così facile quindi andare in giro a umiliare delle persone a caso così perché ci piace facendola poi così facilmente franca? La cosa che a me preoccupa di più è che questa pagina possa continuare a umiliare della gente gratuitamente. E la giustizia non fa niente perché è una cosa di bassa priorità??

Eko, io non ti dico che non avrà giustizia, io da Poliziotto, posso prendere la tua denuncia/querela, trasmetterla alla Procura, a poi basta. Ho adempiuto al mio obbligo di legge e resto in attesa delle determinazioni. Se la Procura mi risponde dicendomi che servono altre indagini, allora mi attivo e svolgo tutto quanto in mio potere per trovare la soluzione e la giustizia al tuo caso (genericamente parlando) se la Procura non mi risponde, sei tu tramite il tuo legale chiedere spiegazioni alla Procura però, non alla Polizia. Ecco perché esistono i legali.
Per quanto riguarda poi la "Giustizia", ti consiglio di leggere Kafka. Se il CPP non ti piace ed è pesante, credo che troverai sollievo nelle parole dello scrittore. Avvocato per giunta!
No beh, guarda (posso darti del tu?), non sto incolpando di certo voi poliziotti di quanto hai detto, ma appunto rimango allibito dal fatto che sia diventato così facile diffamare qualcuno restando poi probabilmente (da quanto ho capito) impuniti... Poi beh, in questa storia io c'entro poco e niente, però mi andava di aiutare questo mio conoscente poiché la cosa mi metta abbastanza a disagio.

PS: Cosa di preciso di Kafka? Intendi i suoi temi generali o un racconto/opera in particolare? Di Kafka non ho letto molto, giusto la Metamorfosi e qualche altro racconto.

Offline Ulysse

  • Membro Veteran
  • *****
  • Post: 3588
  • FYNG
« Risposta #22 il: 19 Dicembre 2012, 19:11:04 »
Leggendo il tuo ultimo intervento, hai risposto pure a me.
Ragazzi, io ho sporto denuncia alla Polpost, per una vicenda personale legata a Facebook.
Non sono stato assistito da un legale, non ho nemmeno chiesto di essere avvisato in caso di archiviazione della pratica, elemento che mi hanno poi rimarcato amici competenti nel settore.
Come debbo comportarmi quindi? I tempi, più o meno, quali sono?

Tempi? se hai rinunciato al diritto di conoscere l'esito in caso di archiviazione, che tempi vuoi sapere? Gli amici del settore, non ti hanno detto che era un tuo diritto sapere se la tua richiesta poteva avere un esito positivo o meno?

Al di là di questo, e qui i miei colleghi mi uccideranno virtualmente perché è una vecchia diatriba tra me e loro, ogni Procura decide in perfetta autonomia, pur essendo la legge uguale su tutto il territorio italiano. Quindi non so da dove scrivi, ma se la tua città ha una procura piccola diciamo che potresti essere anche accontentato, in quanto magari l'attività è ridotta e quindi si seguono un po' tutte le richieste. Ma se hai la sfortuna di abitare in un centro grandicello, diciamo sopra i 100mila abitanti, allora credo che non avrai risposta perché hai dimenticato di far valere quel diritto.
Discrezionalità del magistrato.
FYNG

Il Poliziotto vero non è quello delle fiction, il sangue è vero, i proiettili sono veri, le auto si rompono veramente e il dolore è devastante. E per giunta il computer non funziona mai!

Offline Ulysse

  • Membro Veteran
  • *****
  • Post: 3588
  • FYNG
« Risposta #23 il: 19 Dicembre 2012, 19:14:52 »
@Ekologiko

certo che puoi darmi del tu, a meno che non mi diffami [51] [51]
Di Kafka io leggerei tutto, perché ogni suo scritto parla di Giustizia nelle sue righe. "Lettera a un padre per esempio" è un ottimo scritto.
Ma se vuoi un bignami della Giustizia, allora non c'è niente di meglio della canzone del grande Fabrizio De Andrè "un Giudice". Ascoltala tutta e capirai molte cose.
FYNG

Il Poliziotto vero non è quello delle fiction, il sangue è vero, i proiettili sono veri, le auto si rompono veramente e il dolore è devastante. E per giunta il computer non funziona mai!

Offline EkoLogiko

  • Nuovo
  • *
  • Post: 5
« Risposta #24 il: 19 Dicembre 2012, 20:06:33 »
@Ekologiko

certo che puoi darmi del tu, a meno che non mi diffami [51] [51]
Di Kafka io leggerei tutto, perché ogni suo scritto parla di Giustizia nelle sue righe. "Lettera a un padre per esempio" è un ottimo scritto.
Ma se vuoi un bignami della Giustizia, allora non c'è niente di meglio della canzone del grande Fabrizio De Andrè "un Giudice". Ascoltala tutta e capirai molte cose.
A questo punto taci che tanto vai a spacciare dietro casa mia (?)  [09]
Vabbè, scherzi a parte, me lo andrò a leggere.
Per quanto riguarda "Un Giudice" beh... è un discorso a parte. Ciò che intendo con "Giustizia" è il Codice Penale che, a meno che io stia facendo una gaffe colossale (dopotutto non sono io l'esperto in materia :P), punisce la diffamazione, la violazione della privacy e blablabla. Con giustizia non intendo vendetta (come il Giudice di De Andrè), sia chiaro: la vendetta non serve a niente. Il mio timore principale è che troppa gente si renda conto di quanto sia facile scampare a questi crimini ritenuti (correggimi sempre se sbaglio, non mi offendo :D) "inferiori" o meno importanti... una cosa è prestargli minore attenzione, ma comportarsi in maniera "buonista" mi sembra, più che inutile, controproducente.

PS: Si ok, non sono il tipo che si fa i fatti suoi ;)