AutoreTopic: Il galateo dello sbirro: il lei o il tu?  (Letto 4924 volte)


Offline dago113

  • Membro Super
  • ******
  • Post: 12730
  • Utente desindacalizzato
« Risposta #25 il: 21 Febbraio 2013, 11:49:50 »
....per forza che è un topic da delirio, basta pensare a chi lo ha aperto [51] [51] [51] [51]


delirante???? io????




 [51] [51] [51]
« Ultima modifica: 21 Febbraio 2013, 15:16:20 da Cleanhead »
" hoc est sic est aliut fieri non licet"  Iscrizione latina.

"Preferisco i cattivi ai cretini, poichè ogni tanto i primi si riposano" Talleyrand

"Es ist keine Schande in Aktion, Leiden ist eine Schande"Walther Rathenau

Capo sezione N.W.O. di Miris'cis

Offline Jason

  • Membro Veteran
  • *****
  • Post: 3999
« Risposta #26 il: 21 Febbraio 2013, 15:10:52 »
Io uso sempre il voi!  [45]
Meglio morire in piedi, che vivere una vita in ginocchio.

Offline celeste

  • Membro Veteran
  • *****
  • Post: 3997
« Risposta #27 il: 21 Febbraio 2013, 17:43:39 »
....perchè cosa vorresti insinuare; che forse sono io ad essere delirante?????? [51] [51] [51] [51] [51] [51] [51] [51] [51] [51]

Offline Ulysse

  • Membro Veteran
  • *****
  • Post: 3588
  • FYNG
« Risposta #28 il: 21 Febbraio 2013, 20:57:02 »
Mistificazioni giornalistiche e manipolazioni dei media? Consoliamoci. Oggi mi sono beccato del razzista da una collega, la quale mi ha ripreso perchè mi sono rivolto con il Lei a un denunciante straniero (cosa che faccio con tutti)

"Tu sei troppo freddo nei confronti degli utenti, usi il "Lei" con tutti e questo nel caso degli extracomunitari può essere percepito come un voler mantenere le distanze da loro"

........ quando di parla di mistificazioni e manipolazioni.....

Quando ero all'immigrazione, ma anche quando facevo volante, usavo sempre il Lei, un po' perché se non sbaglio lo impone il regolamento,un po' anche perché lo vuole l'educazione.
Non ti dico poi quando incontravi, e qui a Roma sempre, uno dei soliti "lei non sa chi sono io" di turno, che al momento che gli stai spiegando su un bel verbale al CdS chi SONO IO, passano dal Lei alle minacce - ne saprai qualcosa del resto - anche velate dall'uso del lei.....

Però credo che con gli stranieri sia diverso. La cultura estera non usa il lei anche nell'inglese non si usa come lo intendiamo noi e ho avuto modo di parlare anche con alti papaveri stranieri che mi davano del TU pur non conoscendomi, Quindi credo sia un tantino da studiare questa cosa, perché una buona comunicazione interpersonale è anche una buona immagine lavorativa. Magari la collega è stata un po' troppo eccessiva nella sua esposizione - la colpa non si dai mai direttamente secondo me - ma non sbagliava, poi è chiaro ogni situazione richiede un determinato uso lessicale, ma solitamente con gli stranieri non mi perdo in sottilezze simili sull'uso del Lei o meno, anche perché bisogna parlare in lingua straniera.
Se diversamente l'uso del Lei lo stavi dando ad uno straniero che parla Italiano, allora ai fatto bene al 50%.
FYNG

Il Poliziotto vero non è quello delle fiction, il sangue è vero, i proiettili sono veri, le auto si rompono veramente e il dolore è devastante. E per giunta il computer non funziona mai!

Offline Eilidh

  • Membro Attivo
  • ***
  • Post: 1070
« Risposta #29 il: 05 Marzo 2013, 19:47:50 »
Io in ambulanza valuto in base al caso ed a come si approccia il paziente. Giovane o vecchio che sia, in base a come mi tratta e mi risponde io di conseguenza rispondo a tono
Mi da del tu volgarmente io rispondo col lei, mi da del tu educatamente io rispondo col tu.
Sui tso e' meglio lasciar stare, i rosari li spreco  [03]
6 1 tesoro...Son soddisfazioni :)