AutoreTopic: Spray difesa personale  (Letto 3747 volte)


Offline celeste

  • Membro Veteran
  • *****
  • Post: 3990
« il: 19 Aprile 2013, 20:15:14 »
Non so se sia già presente un topic sull'argomento.....comun que una mia amica insiste col dire che ora gli spray per difesa personale sono tranquillamente ammessi. Confermate??

Offline Ulysse

  • Membro Veteran
  • *****
  • Post: 3588
  • FYNG
« Risposta #1 il: 22 Aprile 2013, 17:09:00 »
Non so se sia già presente un topic sull'argomento.....comun que una mia amica insiste col dire che ora gli spray per difesa personale sono tranquillamente ammessi. Confermate??

Li vendono liberamente, anche nelle farmacie, quindi sono ammessi. Ma il problema mia cara, non è la sua "ammissione" , ma il suo utilizzo! La tua amica come lo userebbe?
Pensi che stia facendo una domanda sciocca, ma invece non lo è, perché se è vero che conosco la tua risposta, è altrettanto vero che la tua amica non conosce l'efficacia, il composto interno chimico dello spray, la sua gittata, la sua volatilità ect ect, ed in caso d'uso - non sia mai - può accadere che lo spray ottenga l'effetto contrario, oppure venga spruzzato per sbaglio nei suoi occhi, facilitando il compito dell'eventuale aggressore, che forse sarebbe pure più incavolato!
Consiglio, di spendere i soldi in maniera più efficace, tipo un corso di MMA o Krav Maga, oppure frequentarne uno gratuito, come quelli che faccio nel mio quartiere o con altri colleghi qui a Roma. Dove spiego anche l'uso di questi strumenti.
La parte giuridica poi è ancora tutta da scoprire, ma è facile intuirla.
FYNG

Il Poliziotto vero non è quello delle fiction, il sangue è vero, i proiettili sono veri, le auto si rompono veramente e il dolore è devastante. E per giunta il computer non funziona mai!

Offline nera65

  • Membro Attivo
  • ***
  • Post: 936
« Risposta #2 il: 22 Aprile 2013, 17:26:32 »
quindi sono inutili?
chi ve lo fa fare?

Offline Ulysse

  • Membro Veteran
  • *****
  • Post: 3588
  • FYNG
« Risposta #3 il: 22 Aprile 2013, 18:08:10 »
quindi sono inutili?

nulla è inutile, diciamo che il solo loro uso potrebbe essere inconcludente se non affiancati da una ottima reazione. Ci sono dinamiche che voi donne non riuscite a meccanizzare, se non dopo un periodo di addestramento, in quanto in quei momenti la paura, lo spavento, vi mandano facilmente in Brain Lock e se questo non si riesce a superare, lo spray non serve.
Durante i seminari, faccio sempre un riferimento specifico ad una collega che si è trovata in una situazione particolare qui a Roma e che grazie a i meccanismi che ha memorizzato per la sua professione, è riuscita ad uscirne contribuendo in maniera costruttiva a prendere il suo aggressore. Meccanismi che devono essere fatti costantemente e che non sono esclusivi di chi svolge il lavoro di Poliziotto/a, ma sono percorribili da tutti/e.
FYNG

Il Poliziotto vero non è quello delle fiction, il sangue è vero, i proiettili sono veri, le auto si rompono veramente e il dolore è devastante. E per giunta il computer non funziona mai!

Offline LaAle

  • Membro Attivo
  • ***
  • Post: 409
  • nel mio silenzio anche un sorriso può fare rumore
    • Lo Sciapuno
« Risposta #4 il: 22 Aprile 2013, 18:26:36 »
quindi sono inutili?

nulla è inutile, diciamo che il solo loro uso potrebbe essere inconcludente se non affiancati da una ottima reazione. Ci sono dinamiche che voi donne non riuscite a meccanizzare, se non dopo un periodo di addestramento, in quanto in quei momenti la paura, lo spavento, vi mandano facilmente in Brain Lock e se questo non si riesce a superare, lo spray non serve.
Durante i seminari, faccio sempre un riferimento specifico ad una collega che si è trovata in una situazione particolare qui a Roma e che grazie a i meccanismi che ha memorizzato per la sua professione, è riuscita ad uscirne contribuendo in maniera costruttiva a prendere il suo aggressore. Meccanismi che devono essere fatti costantemente e che non sono esclusivi di chi svolge il lavoro di Poliziotto/a, ma sono percorribili da tutti/e.


Questa è una cosa veramente interessante Ulysse e ti posso assicurare, per esperienza personale, che, come dici tu, in quei momenti vai completamente in palla e dimentichi anche i 10 anni karate alle spalle...
Mi piacerebbe conoscere e saperne qualcosa di più sui meccanismi di cui parli.
« Ultima modifica: 22 Aprile 2013, 18:28:25 da LaAle »
Io non dimentico ciò che ho nel cuore...

"Lo Stato mi deve..." Lo Stato siamo noi, cittadini, e io, come cittadino, non ti devo proprio niente!

Non ho niente di speciale, sono solo un essere unico, come tutti...

*Per i lettori avidi di notizie: sono un cittadino qualunque e non porto una divisa.

Offline Ulysse

  • Membro Veteran
  • *****
  • Post: 3588
  • FYNG
« Risposta #5 il: 22 Aprile 2013, 18:46:40 »
Questa è una cosa veramente interessante Ulysse e ti posso assicurare, per esperienza personale, che, come dici tu, in quei momenti vai completamente in palla e dimentichi anche i 10 anni karate alle spalle...
Mi piacerebbe conoscere e saperne qualcosa di più sui meccanismi di cui parli.

sottolineo due cosette Ale:

a: ho parlato di MMA e Krav Maga - per chi conosce le due attività - e non di arti marziali come il karatè perché puoi anche essere cintura nera o la figlia di Bruce Lee, ma ciò che in quei frangenti tragici e drammatici che non auguro a nessuno, bisogna essere cattivi e non filosofici. La cattiveria dello scontro fisico si raggiunge in due maniere. O si è abituati fin da piccoli, dalla strada, quella meravigliosa insegnante che affina al meglio le tue capacità mentali a sopravvivere in questa giungla, e non solo a livello fisico sia ben chiaro. Oppure si studiano con queste nuove tecniche di attività - anche se il krav maga è vecchio di almeno 50 anni - di scontro, abituando il corpo e sopratutto il cervello a ragionare anche quando si è in circostanze sgradevoli.

b: Non sono certo informazioni che possono essere assorbite, leggendole su un forum, perché non ostante tutto lo sforzo che si possa fare per comprenderle - magari anche superando il mio pessimo modo di scrivere - si devono vedere con gli occhi e comprenderle. Difatti uno degli esercizi che faccio fare più costantemente è quello degli occhi chiusi. Ripetere costantemente esercizi ad occhi chiusi, al fine di memorizzarli al meglio ed in condizioni di svantaggio fisico. realizzando anche un ambiente simile o ricreato, che non sia quello della palestra comoda e con il tatami d'addestramento arte marziale.
FYNG

Il Poliziotto vero non è quello delle fiction, il sangue è vero, i proiettili sono veri, le auto si rompono veramente e il dolore è devastante. E per giunta il computer non funziona mai!

Offline LaAle

  • Membro Attivo
  • ***
  • Post: 409
  • nel mio silenzio anche un sorriso può fare rumore
    • Lo Sciapuno
« Risposta #6 il: 22 Aprile 2013, 18:57:20 »
@Ulysse


Si si, conosco sia l'MMA che il Krav Maga, ma non li ho mai praticati, ho praticato un po' di kick box, qualcosa di box e streat fight negli anni successivi, ma ho dovuto smettere per un problema al ginocchio.
Era solo per sottolineare quel che dicevi tu sul fatto che in momenti come quello la paura ti blocca, anche se sei cresciuto per strada... Comunque grazie, capisco che sono cose che non si possono spiegare ed insegnare su di un forum, era per avere qualche informazione in più in merito.
Io non dimentico ciò che ho nel cuore...

"Lo Stato mi deve..." Lo Stato siamo noi, cittadini, e io, come cittadino, non ti devo proprio niente!

Non ho niente di speciale, sono solo un essere unico, come tutti...

*Per i lettori avidi di notizie: sono un cittadino qualunque e non porto una divisa.

Offline LaAle

  • Membro Attivo
  • ***
  • Post: 409
  • nel mio silenzio anche un sorriso può fare rumore
    • Lo Sciapuno
« Risposta #7 il: 22 Aprile 2013, 19:25:16 »
@Ulysse


Si si, conosco sia l'MMA che il Krav Maga, ma non li ho mai praticati, ho praticato un po' di kick box, qualcosa di box e streat fight negli anni successivi, ma ho dovuto smettere per un problema al ginocchio.
Era solo per sottolineare quel che dicevi tu sul fatto che in momenti come quello la paura ti blocca, anche se sei cresciuto per strada... Comunque grazie, capisco che sono cose che non si possono spiegare ed insegnare su di un forum, era per avere qualche informazione in più in merito.


*Street fighting ...sorry!



Io non dimentico ciò che ho nel cuore...

"Lo Stato mi deve..." Lo Stato siamo noi, cittadini, e io, come cittadino, non ti devo proprio niente!

Non ho niente di speciale, sono solo un essere unico, come tutti...

*Per i lettori avidi di notizie: sono un cittadino qualunque e non porto una divisa.

Offline nera65

  • Membro Attivo
  • ***
  • Post: 936
« Risposta #8 il: 22 Aprile 2013, 19:50:46 »
Io non ho lo spray al peperoncino ma porto con me la lacca spray mignon che non serve a nulla (l'ho capito).Io penso che in un corpo a corpo non c'e' spray che tenga,la donna soccombe nella maggior parte dei casi.Quella degli esercizi a occhi chiusi e' un suggerimento ottimo quindi sei GENTILMENTE PREGATO di darne altri.SE VUOI. [123] GRAZIE
chi ve lo fa fare?

Offline celeste

  • Membro Veteran
  • *****
  • Post: 3990
« Risposta #9 il: 22 Aprile 2013, 20:12:33 »
Grazie Ulysse.
Nera, anch'io la penso come te.....non sto dicendo che le tecniche insegnate in questi corsi siano inutili per carità, ma io personalmente conoscendomi, sono già sicura che non potrei mai ragionare e non farmi prendere dal panico in certe situazioni, poi ci sarà anche chi ci riesce, a patto che l'aggressore sia solo uno, perchè se sono già in due, la cosa cambia.....
Insomma, io sarei spacciata, con spray, non spray, o tecniche varie [62] [62]

Offline Alberto75

  • Membro Junior
  • **
  • Post: 57
« Risposta #10 il: 22 Aprile 2013, 20:27:40 »
@Nera65: Se unisci la lacca all'accendino sicuramente ottimi qualcosa di spettacolare.
Ho praticato ju-jitsu per vari anni, sono fermo causa ginocchio,e una delle cose che insegnano è la convinzione di quello che devi fare e che prima di tutto è nella tua testa più che nella tecnica. Un esempio che mi ricordo è quello di una prostituta che ruppe il ginocchio con un calcio as una persona che la voleva rapinare, e aveva gli stivali con una zeppa incredibile.
Certo che sapere dove colpire aiuta almeno a focalizzare l'attenzione sul bersaglio,o saper come divincolarsi o distogliere l'attenzione dell'avversario colpendolo anche solo leggermente.
Ha ragiona Ulysse che spiegare tecniche in un forum non ha senso, devono essere provate e capite. L'esercizio al buoi lo abbiamo fatto anche per creare situazioni simili alla realtà, non sempre ci sono i lampioni o la luce è molta. un altro ottimo allenamento è quello di essere con le spalle al muro.
Poi secondo me una cosa fondamentale, è il capire quando combattere o meno, ci sono situazioni e situazioni.
Alberto

Offline LaAle

  • Membro Attivo
  • ***
  • Post: 409
  • nel mio silenzio anche un sorriso può fare rumore
    • Lo Sciapuno
« Risposta #11 il: 22 Aprile 2013, 20:29:42 »
...
Io penso che in un corpo a corpo non c'e' spray che tenga,la donna soccombe nella maggior parte dei casi
...


Purtroppo si nera, poi magari ci son dei metodi per non soccombere, ma la differenza fisica tra uomo e donna c'è, oltre la paura di quei momenti.
Io non dimentico ciò che ho nel cuore...

"Lo Stato mi deve..." Lo Stato siamo noi, cittadini, e io, come cittadino, non ti devo proprio niente!

Non ho niente di speciale, sono solo un essere unico, come tutti...

*Per i lettori avidi di notizie: sono un cittadino qualunque e non porto una divisa.

Offline Ulysse

  • Membro Veteran
  • *****
  • Post: 3588
  • FYNG
« Risposta #12 il: 22 Aprile 2013, 20:29:58 »
Io non ho lo spray al peperoncino ma porto con me la lacca spray mignon che non serve a nulla (l'ho capito).Io penso che in un corpo a corpo non c'e' spray che tenga,la donna soccombe nella maggior parte dei casi.Quella degli esercizi a occhi chiusi e' un suggerimento ottimo quindi sei GENTILMENTE PREGATO di darne altri.SE VUOI. [123] GRAZIE


potrà sembrarti strano, ma la tua lacca è più efficace del peperoncino. Ma non per il suo contenuto, quanto per il getto che esce dal diffusore. All'interno del contenitore della lacca esiste una pressione maggiore che indirizza più lontano il contenuto, questo risulta più efficace nel contrasto, ma sopratutto non torna indietro se ti capita una folata di vento durante il suo uso. Cosa che invece con gli spray piccoli da borsetta che si vendono antiaggressione non può avvenire perché la pressione è molto più ridotta.

Suggerimenti ve ne posso dare, ma non in pubblico, perché credo che anche i criminali leggano.
FYNG

Il Poliziotto vero non è quello delle fiction, il sangue è vero, i proiettili sono veri, le auto si rompono veramente e il dolore è devastante. E per giunta il computer non funziona mai!

Offline Ulysse

  • Membro Veteran
  • *****
  • Post: 3588
  • FYNG
« Risposta #13 il: 22 Aprile 2013, 20:31:23 »
...
Io penso che in un corpo a corpo non c'e' spray che tenga,la donna soccombe nella maggior parte dei casi
...
Purtroppo si nera, poi magari ci son dei metodi per non soccombere, ma la differenza fisica tra uomo e donna c'è, oltre la paura di quei momenti.

non credete che sia così........voi donne avete più armi in borsa e nelle vostre mani di quanto possiate pensare. Una penna per esempio, una semplice bic, in un corpo a corpo è più letale di un'arma da fuoco, se usata come si deve. Una semplice penna.
FYNG

Il Poliziotto vero non è quello delle fiction, il sangue è vero, i proiettili sono veri, le auto si rompono veramente e il dolore è devastante. E per giunta il computer non funziona mai!

Offline LaAle

  • Membro Attivo
  • ***
  • Post: 409
  • nel mio silenzio anche un sorriso può fare rumore
    • Lo Sciapuno
« Risposta #14 il: 22 Aprile 2013, 20:33:48 »
Grazie Ulysse
Io non dimentico ciò che ho nel cuore...

"Lo Stato mi deve..." Lo Stato siamo noi, cittadini, e io, come cittadino, non ti devo proprio niente!

Non ho niente di speciale, sono solo un essere unico, come tutti...

*Per i lettori avidi di notizie: sono un cittadino qualunque e non porto una divisa.

Offline nera65

  • Membro Attivo
  • ***
  • Post: 936
« Risposta #15 il: 24 Aprile 2013, 10:49:15 »
Una mia amica mentre subiva un tentativo di scippo della sua catena ha avuto la prontezza di mordere la mano dello scippatore. Ha salvato la catenina ma ha avuto i conati vomito per una settimana.La prontezza di riflessi e' l'arma migliore.Credo.
chi ve lo fa fare?

Offline Ulysse

  • Membro Veteran
  • *****
  • Post: 3588
  • FYNG
« Risposta #16 il: 24 Aprile 2013, 15:12:35 »
Una mia amica mentre subiva un tentativo di scippo della sua catena ha avuto la prontezza di mordere la mano dello scippatore. Ha salvato la catenina ma ha avuto i conati vomito per una settimana.La prontezza di riflessi e' l'arma migliore.Credo.

non saprei se possono esserci relazioni tra vomito e morso sulla mano - lo schifo forse - ma hai ragione. La prontezza di riflessi unita ad un meccanismo naturale di autodifesa è la migliore soluzione, ed è quello che insegno nei corsi.
FYNG

Il Poliziotto vero non è quello delle fiction, il sangue è vero, i proiettili sono veri, le auto si rompono veramente e il dolore è devastante. E per giunta il computer non funziona mai!

Offline LaAle

  • Membro Attivo
  • ***
  • Post: 409
  • nel mio silenzio anche un sorriso può fare rumore
    • Lo Sciapuno
« Risposta #17 il: 24 Aprile 2013, 15:25:50 »
Una mia amica mentre subiva un tentativo di scippo della sua catena ha avuto la prontezza di mordere la mano dello scippatore. Ha salvato la catenina ma ha avuto i conati vomito per una settimana.La prontezza di riflessi e' l'arma migliore.Credo.

non saprei se possono esserci relazioni tra vomito e morso sulla mano - lo schifo forse - ma hai ragione. La prontezza di riflessi unita ad un meccanismo naturale di autodifesa è la migliore soluzione, ed è quello che insegno nei corsi.


Si, credo che Ulysse abbia ragione, la prontezza di riflessi è una cosa fondamentale in questi frangenti...


P.S.: Ulysse ti ho in inviato mp.

« Ultima modifica: 24 Aprile 2013, 15:28:44 da LaAle »
Io non dimentico ciò che ho nel cuore...

"Lo Stato mi deve..." Lo Stato siamo noi, cittadini, e io, come cittadino, non ti devo proprio niente!

Non ho niente di speciale, sono solo un essere unico, come tutti...

*Per i lettori avidi di notizie: sono un cittadino qualunque e non porto una divisa.

Offline nera65

  • Membro Attivo
  • ***
  • Post: 936
« Risposta #18 il: 24 Aprile 2013, 15:43:27 »
Si Ulisse era lo schifo e la paura.  [74] Mia sorella ha lo spray l pep,abbiamo confrontato la gittata con la mia lacca e in effetti hai ragione.Ma questo lo sapevi gia'.  [26]
chi ve lo fa fare?

Offline LaAle

  • Membro Attivo
  • ***
  • Post: 409
  • nel mio silenzio anche un sorriso può fare rumore
    • Lo Sciapuno
« Risposta #19 il: 24 Aprile 2013, 15:48:06 »
...

La prontezza di riflessi unita ad un meccanismo naturale di autodifesa è la migliore soluzione, ed è quello che insegno nei corsi.
...


Uno dei meccanismi di autodifesa è anche il non reagire, in alcune situazioni, in modo da non soccombere letteralmente... correggimi se baglio...
Io non dimentico ciò che ho nel cuore...

"Lo Stato mi deve..." Lo Stato siamo noi, cittadini, e io, come cittadino, non ti devo proprio niente!

Non ho niente di speciale, sono solo un essere unico, come tutti...

*Per i lettori avidi di notizie: sono un cittadino qualunque e non porto una divisa.

Offline Ulysse

  • Membro Veteran
  • *****
  • Post: 3588
  • FYNG
« Risposta #20 il: 24 Aprile 2013, 18:57:15 »
Uno dei meccanismi di autodifesa è anche il non reagire, in alcune situazioni, in modo da non soccombere letteralmente... correggimi se baglio...

non posso correggerti perché ogni vittima ha un suo metodo di autodifesa. Ricordo per esempio la ragazza violentata dai due stranieri qui a Roma, che fece molto scalpore, che si era chiusa in un mutismo incredibile, mentre invece un'altra donna vittima ha raccontato tutto addirittura in un seminario specifico, facendoci a noi presenti, anche spaventare per la sua lucidità. Quindi non saprei dirti.
Però posso dirti una cosa. Se si subisce passivamente, l'aggressore ha vita facile, ed in alcuni casi riesce anche ad innervosirsi maggiormente, scaricando poi questa dose di adrenalina eccessiva in maniera molto più violenta. E' un dato statistico? E' una mia impressione? sbaglio, ho ragione? non saprei, però ti dico che la fase preliminare, quella prima del soccombere contribuisc, se fatta in maniera energica e combattiva, ad una diversa reazione del soggetto aggredente, perché gli fai perdere del tempo necessario che lui non aveva calcolato.
Aveva cioè riposto nella sua forza tutto il compito. Se mentre lui scaglia la sua forza iniziale, la vittima riesce a prendere una penna per esempio, oppure le chiavi di casa che solitamente si hanno tra le mani e usarle come insegno ai corsi, la situazione si ribalta completamente. E' questo è molto di più di un'autodifesa. 
FYNG

Il Poliziotto vero non è quello delle fiction, il sangue è vero, i proiettili sono veri, le auto si rompono veramente e il dolore è devastante. E per giunta il computer non funziona mai!

Offline celeste

  • Membro Veteran
  • *****
  • Post: 3990
« Risposta #21 il: 24 Aprile 2013, 20:17:12 »
.....sì, be', non soccombere.......è una parola.
Se ti trovi di fronte ad un armadio di due metri che pesa almeno cento chili, mi sa che è un po' complicata la faccenda.

Offline LaAle

  • Membro Attivo
  • ***
  • Post: 409
  • nel mio silenzio anche un sorriso può fare rumore
    • Lo Sciapuno
« Risposta #22 il: 24 Aprile 2013, 20:19:53 »
.....sì, be', non soccombere.......è una parola.
Se ti trovi di fronte ad un armadio di due metri che pesa almeno cento chili, mi sa che è un po' complicata la faccenda.




Diciamo che è sempre meglio conoscere un minimo di auto difesa che non sapersi difendere per niente... certo non ti danno la carta dell'immortalità a fine corso...
Io non dimentico ciò che ho nel cuore...

"Lo Stato mi deve..." Lo Stato siamo noi, cittadini, e io, come cittadino, non ti devo proprio niente!

Non ho niente di speciale, sono solo un essere unico, come tutti...

*Per i lettori avidi di notizie: sono un cittadino qualunque e non porto una divisa.

Offline celeste

  • Membro Veteran
  • *****
  • Post: 3990
« Risposta #23 il: 24 Aprile 2013, 20:41:01 »
Giustissimo, anche se però resta mia personale opinione che è veramente difficile restare calme ed avere la lucidità in quei frangenti, condizioni indispensabili per poter applicare qualsiasi insegnamento ricevuto.
Qualche anno fa, partecipai ad un incontro in cui si parlava anche di tecniche di autodifesa e un istruttore disse che la prima regola è quella di non farsi prendere dal panico, perchè altrimenti una può anche aver frequentato tutti i corsi sulla faccia della terra, ma se subentra quello tutto diventa inutile.......

Offline LaAle

  • Membro Attivo
  • ***
  • Post: 409
  • nel mio silenzio anche un sorriso può fare rumore
    • Lo Sciapuno
« Risposta #24 il: 24 Aprile 2013, 21:48:58 »
Uno dei meccanismi di autodifesa è anche il non reagire, in alcune situazioni, in modo da non soccombere letteralmente... correggimi se baglio...

non posso correggerti perché ogni vittima ha un suo metodo di autodifesa. Ricordo per esempio la ragazza violentata dai due stranieri qui a Roma, che fece molto scalpore, che si era chiusa in un mutismo incredibile, mentre invece un'altra donna vittima ha raccontato tutto addirittura in un seminario specifico, facendoci a noi presenti, anche spaventare per la sua lucidità. Quindi non saprei dirti.
Però posso dirti una cosa. Se si subisce passivamente, l'aggressore ha vita facile, ed in alcuni casi riesce anche ad innervosirsi maggiormente, scaricando poi questa dose di adrenalina eccessiva in maniera molto più violenta. E' un dato statistico? E' una mia impressione? sbaglio, ho ragione? non saprei, però ti dico che la fase preliminare, quella prima del soccombere contribuisc, se fatta in maniera energica e combattiva, ad una diversa reazione del soggetto aggredente, perché gli fai perdere del tempo necessario che lui non aveva calcolato.
Aveva cioè riposto nella sua forza tutto il compito. Se mentre lui scaglia la sua forza iniziale, la vittima riesce a prendere una penna per esempio, oppure le chiavi di casa che solitamente si hanno tra le mani e usarle come insegno ai corsi, la situazione si ribalta completamente. E' questo è molto di più di un'autodifesa.


Capito...  [01]




Grazie Ulysse! [01]




 [52] [52] [52] [16]
« Ultima modifica: 24 Aprile 2013, 21:50:46 da LaAle »
Io non dimentico ciò che ho nel cuore...

"Lo Stato mi deve..." Lo Stato siamo noi, cittadini, e io, come cittadino, non ti devo proprio niente!

Non ho niente di speciale, sono solo un essere unico, come tutti...

*Per i lettori avidi di notizie: sono un cittadino qualunque e non porto una divisa.