AutoreTopic: 335 - REGISTRO NOTIZIE DI REATO  (Letto 1536 volte)


Offline giallo

  • Nuovo
  • *
  • Post: 45
« il: 29 Luglio 2013, 03:06:40 »
Ragazzi, una domanda da profano quale sono in materia.

Nel registro delle notizie di reato, sono presenti i soggetti ad indagine, gli indagati, giusto?

In caso di indagini, sbaglio o l'indagato deve essere avvisato tramite elezione di domicilio? E' così?


Quindi, scusate, mi spiegate perchè spesso, per esempio gli avvocati, consiglino di richiedere il 335 c.p.p., per verificare l'esistenza di indagini a carico del proprio assistito?
Se uno è indagato, viene informato tramite l'elezione di domicilio, giusto?
Allora a che serve richiedere il 335?


Grazie in anticipo.

Offline Lince112

  • Membro Attivo
  • ***
  • Post: 532
  • In cima ad ogni vetta si è sull'orlo dell'abisso
« Risposta #1 il: 29 Luglio 2013, 09:44:33 »
L'elezione di domicilio viene effettuata a conclusioni delle indagini preliminari.
Presumo, non ne sono sicuro, che facciano la richiesta per verificare se oltre ai reati contestati vi sia qualche altra imputazione iscritta sul registro. Ripeto non ne sono sicuro, aspettiamo chi è più informato di me.
tutti zitti!!!!!

Offline Cleanhead

  • Amministratore
  • Membro Super
  • *****
  • Post: 19037
  • Utente Desindacalizzato
« Risposta #2 il: 29 Luglio 2013, 12:24:22 »
ma che e' sto 335 ???
Confondi il verbale di elezione di domicilio e nomina del legale con l'avviso della conclusioni delle indagini preliminari.
Il verbale di elezione di domicilio e nomina del legale viene redatto nei confronti delle persone che si sta indagando e quindi iscritte o prossime ad essere iscritte nel registro degli indagati. Ma non e' detto che si procede sempre redigendo il verbale di elezione di domicilio, si puo' benissimo essere indagati senza aver mai sottoscritto alcun verbale di elezione di domicilio. E' solo un atto formale non vincolante del procedimento. Alla fine dei sei mesi di indagini o alla fine della proroga e' invece obbligatoria la notifica della fine indagine, che appunto si chiama conslusione delle indagini preliminari con avviso di garanzia e contestuale compilazione del verbale di elezione di domicilio e nomina del legale.
Per il 335 devi sentire la procura non la polizia....
Sopra le nuvole c'è sempre il sole. Ciao Ale.
„Za wolność waszą i nasza”
Credo in un solo Dio.
Cleanhead 6969-06 (così è contento Manconi)

Offline giallo

  • Nuovo
  • *
  • Post: 45
« Risposta #3 il: 29 Luglio 2013, 16:07:13 »
Scusa una cosa, per chiarirci,
se una persona è indagata, come può venirne a conoscenza?
Tu dici che non è obbligatorio iscrivere la persona nel registro degli indagati, giusto?
Ho capito bene?

Offline Cleanhead

  • Amministratore
  • Membro Super
  • *****
  • Post: 19037
  • Utente Desindacalizzato
« Risposta #4 il: 29 Luglio 2013, 18:05:00 »
Se è indagata è iscritta nel registro degli indagati , ma potrebbe ancoranon essere iscritta ....magari lo sarà ! Che tu lo sappia o meno è ininfluente. Una volta che te lo notificano lo sai.
Sopra le nuvole c'è sempre il sole. Ciao Ale.
„Za wolność waszą i nasza”
Credo in un solo Dio.
Cleanhead 6969-06 (così è contento Manconi)

Offline giallo

  • Nuovo
  • *
  • Post: 45
« Risposta #5 il: 29 Luglio 2013, 18:12:03 »
Ah capito;
ma allora la diffusa pratica di convocare per SIT persone sulle quali si sta indagando, sebbene non compaiano nel registro?

Offline Cleanhead

  • Amministratore
  • Membro Super
  • *****
  • Post: 19037
  • Utente Desindacalizzato
« Risposta #6 il: 29 Luglio 2013, 18:25:29 »
Hai già fatto questa domanda e già ti è stato risposto che gli indagati non possono essere sentiti a sit senza la presenza di un avvocato. Se alla fine o durante il verbale la tua posizione cambia si interrompe il verbale sit e ti viene eletto il domicilio.
Sopra le nuvole c'è sempre il sole. Ciao Ale.
„Za wolność waszą i nasza”
Credo in un solo Dio.
Cleanhead 6969-06 (così è contento Manconi)

Offline Lince112

  • Membro Attivo
  • ***
  • Post: 532
  • In cima ad ogni vetta si è sull'orlo dell'abisso
« Risposta #7 il: 29 Luglio 2013, 18:33:09 »
Ah capito;
ma allora la diffusa pratica di convocare per SIT persone sulle quali si sta indagando, sebbene non compaiano nel registro?

La diffusa pratica di sentire a SIT le persone indagate??? diffusa da chi?? in quale Stato?? [08] [08]
Questo è l'ABC della P.G. si sentono a sit persone che sono a conoscenza dei fatti, se nel contempo sentendo a sommarie informazioni testimoniali dovrebbero emergere reati a carico della persona si chiude il verbale e si denuncia all'A.G.
L'atto di sentire un indagato riguardo al reato per cui è accusato si chiama "interrogatorio" ed è disposto dall'A.G. tramite delega scritta. Inoltre a differenza del SIT, che può essere disposto dall'UPG in qualunque momento, per l'interrogatorio deve essere fissata una data ed un ora specifica in accordo con l'avvocato difensore che deve essere presente.
tutti zitti!!!!!

Offline giallo

  • Nuovo
  • *
  • Post: 45
« Risposta #8 il: 29 Luglio 2013, 19:03:33 »
No ragazzi, mi spiego meglio.
Tagliandola corta, io ho letto questa cosa nel seguente link:
http://www.giorgiotave.it/forum/consulenza-legale/95641-invito-dalla-polizia-postale-per-motivi-di-giusitizia-penale.html


Leggete gli interventi di mezzo.

Qui, scorrendo nel thread, pare che la polizia ti convochi come mero testimone (SIT) ma poi ti sottoponga ad un vero e proprio interrogatorio, ovviamente senza avvocato.
Ecco, in questi casi, la persona convocata compare o meno nel registro degli indagati?

Offline Cleanhead

  • Amministratore
  • Membro Super
  • *****
  • Post: 19037
  • Utente Desindacalizzato
« Risposta #9 il: 29 Luglio 2013, 19:15:38 »
Abbiamo già discusso e risposto al quesito . La polizia ti sente a sommarie informazioni e ti fa domande mi pare chiaro. Se non vuoi rispondere sono problemi tuoi, se ti sembra un interrogatorio sono problemi tuoi . La risposta è scritta qui sopra.
Sopra le nuvole c'è sempre il sole. Ciao Ale.
„Za wolność waszą i nasza”
Credo in un solo Dio.
Cleanhead 6969-06 (così è contento Manconi)