AutoreTopic: Porto d'armi per uso sportivo  (Letto 5559 volte)


Offline Alexxx

  • Nuovo
  • *
  • Post: 8
« il: 20 Maggio 2014, 12:41:47 »
Salve a tutti, mi rivolgo ai poliziotti che sono possessori di porto d'armi per uso sportivo.

Mi piacerebbe comprare una carabina cal. 22 o aria compressa > 7,5 joule ed esercitarmi al poligono, e per questo è necessario il TAV.
Per noi è semplice come procedura?
So che bisogna portare il certificato anamnestico al Medico P.S. .....e poi?
Lo rilasciano subito o come i civili bisogna fare tutta la tiritera burocratica avanti e indietro (domanda alla ASL - visita oculistica e udito- visita psichiatrica - analisi urine)?
Ringrazio anticipatamente

Offline Cleanhead

  • Amministratore
  • Membro Super
  • *****
  • Post: 19037
  • Utente Desindacalizzato
« Risposta #1 il: 20 Maggio 2014, 13:00:13 »
Salve a tutti, mi rivolgo ai poliziotti che sono possessori di porto d'armi per uso sportivo.

Mi piacerebbe comprare una carabina cal. 22 o aria compressa > 7,5 joule ed esercitarmi al poligono, e per questo è necessario il TAV.
Per noi è semplice come procedura?
So che bisogna portare il certificato anamnestico al Medico P.S. .....e poi?
Lo rilasciano subito o come i civili bisogna fare tutta la tiritera burocratica avanti e indietro (domanda alla ASL - visita oculistica e udito- visita psichiatrica - analisi urine)?
Ringrazio anticipatamente


Noi chi ? Per avere il porto di fucile uso sportivo devi presentare la documentazione richiesta dall'ufficio armi della questura dove sei residente. Personalmente non ho mai sentito che bisogna fare una visita psichiatrica o l'analisi delle urine, di solito serve il certificato del tuo medico curante più il certificato del medico della ASL, come per la patente. A meno che non siano cambiate le disposizioni questi sono i documenti sanitari da presentare. Comunque basta andare sul sito della Polizia di Stato e troverai scritto tutto.

Citazione
Rilascio
Il modulo(pdf 43 KB) di presentazione della richiesta, disponibile anche presso la Questura, il Commissariato di Pubblica Sicurezza o la stazione dei Carabinieri, può essere così consegnato:

direttamente a mano: l'ufficio rilascia una regolare ricevuta;
per posta raccomandata con avviso di ricevimento;
per via telematica, con modalità che assicurino l'avvenuta consegna.
Alla richiesta si deve allegare:

due contrassegni telematici da euro 16,00 da applicare sulla richiesta e sulla licenza;
la certificazione comprovante l'idoneità psico-fisica, rilasciata dall'A.S.L. di residenza ovvero dagli Uffici medico-legali e dalle strutture sanitarie militari e della Polizia di Stato;
la ricevuta di versamento di euro 1,27 per il costo del libretto valido 6 anni, da pagarsi per il primo rilascio e alla scadenza dei 6 anni, richiedendo all'Ufficio presso il quale si intende inoltrare la richiesta ( Polizia- Carabinieri) gli estremi del conto corrente della corrispondente Tesoreria Provinciale dello Stato (il costo del libretto è di Euro 1,50 per la versione bilingue);
due foto recenti, formato tessera, a capo scoperto e a mezzo busto;
la documentazione o autocertificazione relativa al servizio prestato nelle Forze Armate o nelle Forze di Polizia o certificato di idoneità al maneggio delle armi rilasciato da una Sezione di Tiro a Segno Nazionale (questa documentazione non deve essere stata ottenuta da più di 10 anni) ;
una dichiarazione sostitutiva in cui l'interessato attesti:
di non trovarsi nelle condizioni ostative previste dalla legge;
le generalità delle persone conviventi;
di non essere stato riconosciuto "obiettore di coscienza" ai sensi della legge n. 230 dell'8 luglio 1998, oppure di aver presentato istanza di revoca dello status di obiettore presso l'Ufficio Nazionale per il Servizio Civile (Organo della presidenza del consiglio dei ministri), ai sensi della legge n. 130 del 2 agosto 2007.
Sopra le nuvole c'è sempre il sole. Ciao Ale.
„Za wolność waszą i nasza”
Credo in un solo Dio.
Cleanhead 6969-06 (così è contento Manconi)

Offline Alexxx

  • Nuovo
  • *
  • Post: 8
« Risposta #2 il: 20 Maggio 2014, 13:55:31 »
Si si lo conosco bene il sito della Polizia di Stato e conosco bene la modulistica per il TAV.
Ma sapevo che per NOI poliziotti bastava avere il certificato anamnestico rilasciato dal medico di famiglia e portarlo al NOSTRO Polispecialistico.
Infatti il punto chiave cita testualmente:
-----la certificazione comprovante l'idoneità psico-fisica, rilasciata dall'A.S.L. di residenza ovvero dagli Uffici medico-legali e dalle strutture sanitarie militari e della Polizia di Stato-------
...sbaglio qualcosa?

Offline Cleanhead

  • Amministratore
  • Membro Super
  • *****
  • Post: 19037
  • Utente Desindacalizzato
« Risposta #3 il: 20 Maggio 2014, 21:14:04 »
per me il TAV e' il treno ad alta velocita', io l ho sempre chiamato Porto di Fucile ad Uso Sportivo, cosi come sta scritto sopra al librettino che ti rilasceranno. Tiro a Volo NON sta scritto da nessuna parte e' un termine che io ritengo poco corretto. Il medico della Polizia "polispecialistico "  [51] [51] [51] [51] ( e' la prima volta che sento chiamarlo cosi', sinceramente mi sembra piu' un UNIspecialistico  [36] [36] [36] [36]) e' un medico parificato a quello della ASL infatti anche lui puo' rinnovarti la patente per esempio. Di fatto pero' non fa parte dei suoi compiti quello di rilasciarti un certificato per il porto di fucile ad uso sportivo, ma se glielo chiedi potrebbe anche darsi che ti fa il piacere. Per NOI poliziotti la trafila per ottenere la licenza e' la stessa identica per ogni altro cittadino di questo paese, stranamente ma e' cosi.
Sopra le nuvole c'è sempre il sole. Ciao Ale.
„Za wolność waszą i nasza”
Credo in un solo Dio.
Cleanhead 6969-06 (così è contento Manconi)

Offline Alexxx

  • Nuovo
  • *
  • Post: 8
« Risposta #4 il: 21 Maggio 2014, 09:10:51 »
Scusa se ti correggo ma il porto d'armi per uso sportivo si chiama esattamente TAV = Tiro A Volo.
La denominazione "ad uso sportivo" è impropria quanto antiquata, ma per comodità continuano a chiamarlo così.
Comunque, tutto ciò è paradossale.
NOI abbiamo in dotazione personale un’arma corta classificata da guerra (Cal. 9x19) senza considerare quella lunga (mitragliatore PM 12 sempre in calibro 9x19) in dotazione da reparto.

Tralasciando la Legge - che pur bisogna rispettare - ma che trovo antiquata e obsoleta, siamo gia’ idonei al maneggio e tiro delle armi, sia corte che lunghe.
Per richiedere in porto d’armi ad uso sportivo (n.b. non da caccia, il che obbliga il tiratore sportivo a portarsi solo ed esclusivamente ad un poligono autorizzato e non in giro per campi), dobbiamo fare (anzi rifare, dato che siamo già stati sottoposti alle visite psico-attitudinali e analisi varie) la trafila come ogni altro cittadino.

Il che, è abbastanza umiliante  per tutti i giri che bisogna fare e cioè: essere rimbalzati dal medico di famiglia al medico P.S., poi alla ASL locale (e ribadisco: essere soggetti a visite oculistiche, psichiatriche – me lo hanno confermato alcuni colleghi - e se gli gira male anche ad analisi di urine), ed è anche fin troppo dispendiosa per il nostro portafoglio (per tutte le marche da bollo, tasse e controtasse che si devono pagare) e per il nostro tempo.

Tralasciando i fatti di cronaca (mi riferisco a quei pazzi che hanno sparato ai passanti dalla propria abitazione) e che hanno reso ancora più difficile il rilascio di qualsiasi porto d’armi (sia personale che sportivo e da caccia) la sostanza è questa: l’organo preposto scarica il più possibile a terzi la responsabilità di rilasciare un qualsiasi porto d’armi.

In compenso, ognuno ha la libertà di fare domanda e fare tutta la trafila: l’importante è che paghi (marche da bollo, tasse, etc), e neanche rispettando tutte le tappe si è certi di vedersi rilasciato il porto d’armi.

Ovviamente parlo di NOI colleghi, non di tipi con precedenti penali e/o con segnalazioni di guida in stato di ebbrezza e/o stupefacenti e/o con episodi da T.S.O. sulle spalle.
Però, a certi personaggi appartenenti a certe categorie il porto d’armi è permesso senza obiezioni.

Questo è quello che cita testualmente Eduardo Mori (Giudice ed esperto nel diritto delle armi) nel sito earmi.it – ed. 18 novembre 2013:
Alcune persone, salvo gli obiettori, possono portare armi senza licenza e senza idoneità al maneggio: prefetti, ufficiali di PS, magistrati ordinari, giudici di pace, magistrati onorari ed amministrativi, dirigenti di carceri. Altri, appartenenti a corpi militari o dipendenti da enti pubblici, portano le armi senza licenza durante il servizio e secondo i propri regolamenti. Gli ufficiali delle FF.AA. in servizio permanente attivo hanno diritto alla licenza di porto d’armi gratuita (alcuni uffici contestano la gratuità). Altre categorie possono ottenere licenza gratuita se il richiedente è esposto a particolare rischio.

In sintesi: non credo che queste categorie sopraelencate abbiano diritto più di noi ad avere tali licenze.
Non credo che queste categorie sopraelencate siano state ANNI per le strade a combattere il crimine e difendere il cittadino a rischio della propria pelle.

Beh, non so voi, ma io mi sento un po’ discriminato.
Vorrei solo fare un po’ di tiri al poligono, e neanche con armi da assalto (fucili automatici che sparano a raffica = armi da guerra) come sono permessi in certi stati degli U.S.A.
Vorrei solo tirare a 50 mt. con una carabina ad aria compressa, dato che quelle acquistabili senza porto d’armi hanno un tiro utile – intendo TESO, non facendo i calcoli con la parabola – intorno ai 15-20 mt (forse), e con un proiettile di 4,5 mm di diametro e dal peso di 0,45 gr.
Però, devo fare tutta la trafila burocratica, rifare le visite (e ribadisco, rifare, dato che è sottinteso che sappiamo maneggiare le armi), e soprattutto pagare, e non poco.

Qualcuno dirà: ma se vuoi tirare, vai al poligono e affitti l’arma.
Ma io dico: è mio desiderio, e penso diritto, ad acquistare una MIA arma, ovviamente rispettando tutte le norme previste in fatto di detenzione, porto, trasporto e maneggio in sicurezza, e credo di rispettarle quotidianamente.

E i nostri Sindacati che dicono in merito???
BOH.

Offline Cleanhead

  • Amministratore
  • Membro Super
  • *****
  • Post: 19037
  • Utente Desindacalizzato
« Risposta #5 il: 21 Maggio 2014, 09:46:14 »
 [03] [03] [03] si mettiamoci pure i sindacati !! Scusa, ho fatto il porto d'armi uso sportivo un paio di volte, sono andato dal mio medico, poi a quello dell ASL e ho presentato domanda. Addirittura ho avuto anche due revisioni straordinarie e mi hanno fatto portare dei certificati medici aggiuntivi. Non mi sento discriminato ne leso nei miei diritti, penso che la burocrazia uccide quest opaese e infatti ne vediamo ogni giorno i risultati. Anche per questa ragione non ho piu rinnovato il porto d'armi per uso sportivo (perchè tiro a volo ? dove sta scritta questa nuova definizione ? ) ho risparmiato soldi, tempo e salute. Poi che esistano delle discrepanze assurde bè non bisogna scoprirlo oggi.

Sopra le nuvole c'è sempre il sole. Ciao Ale.
„Za wolność waszą i nasza”
Credo in un solo Dio.
Cleanhead 6969-06 (così è contento Manconi)

Offline Alexxx

  • Nuovo
  • *
  • Post: 8
« Risposta #6 il: 21 Maggio 2014, 09:50:12 »
Scusa ma tu fai parte della Polizia di Stato o altro???

Offline Cleanhead

  • Amministratore
  • Membro Super
  • *****
  • Post: 19037
  • Utente Desindacalizzato
« Risposta #7 il: 21 Maggio 2014, 10:40:38 »
Scusa ma tu fai parte della Polizia di Stato o altro???


io sicuramente si  [13] [13] [13]
Sopra le nuvole c'è sempre il sole. Ciao Ale.
„Za wolność waszą i nasza”
Credo in un solo Dio.
Cleanhead 6969-06 (così è contento Manconi)

Offline Alexxx

  • Nuovo
  • *
  • Post: 8
« Risposta #8 il: 21 Maggio 2014, 10:53:57 »
....strano.

Offline Cleanhead

  • Amministratore
  • Membro Super
  • *****
  • Post: 19037
  • Utente Desindacalizzato
« Risposta #9 il: 21 Maggio 2014, 11:00:52 »
Citazione
Ovviamente parlo di NOI colleghi, non di tipi con precedenti penali e/o con segnalazioni di guida in stato di ebbrezza e/o stupefacenti e/o con episodi da T.S.O. sulle spalle.

..conosco colleghi con precedenti penali ed altri con segnalazioni di guida in stato di ebrezza e anche di stupefacenti. Non ne conosco ancora con episodi di TSO anche se ritengo che qualcuno di questi avrebbe bisogno di un TSO ma purtroppo non abbiamo un servizio medico specifico e nessuno si azzarda a dire che sei matto.....anche se qualche volta sarebbe un bene. Detto questo per evidenziare che siamo cittadini come gli altri.
Ci sono delle regole che vanno rispettate, possiamo discutere di quanto siano assurde e su questo mi troveresti perfettamente d'accordo, come appunto richiedere il porto d'armi avendo già un arma in dotazione personale (se non più) ma se non ti sei accorto siamo in Italia.... [13] [13] [45] [44] [44] [44]
Sopra le nuvole c'è sempre il sole. Ciao Ale.
„Za wolność waszą i nasza”
Credo in un solo Dio.
Cleanhead 6969-06 (così è contento Manconi)

Offline Alexxx

  • Nuovo
  • *
  • Post: 8
« Risposta #10 il: 21 Maggio 2014, 11:07:09 »
Odio fare polemiche, ma mi sembra strano che tu non sappia che il porto d'armi per uso sportivo si chiama esattamente: Licenza di porto di arma lunga per il tiro a volo (comunemente detto TAV).
Lo so io che (per ora) ne sono sprovvisto, ma lo strano è che è citato sul sito UFFICIALE della Polizia di Stato.
Mi sembra strano che non ti senta discriminato o leso nei diritti.
Mi sembra strano che tu dica che risparmi tempo denaro e salute (???).
Il tiro è una passione.
Forum ufficiale o non ufficiale della P.d.S. che sia, mi sa che qui sto perdendo tempo.
Au revoir

Offline Cleanhead

  • Amministratore
  • Membro Super
  • *****
  • Post: 19037
  • Utente Desindacalizzato
« Risposta #11 il: 21 Maggio 2014, 11:13:40 »
Citazione
Odio fare polemiche, ma mi sembra strano che tu non sappia che il porto d'armi per uso sportivo si chiama esattamente: Licenza di porto di arma lunga per il tiro a volo (comunemente detto TAV).

e si mi strano che non so che il porto d'armi per uso sportivo si chiama porto d'armi per uso sportivo anzi esattamente porto di fucile per uso sportivo invece che porto di fucile per uso sportivo ! (comunemente detto TAV e NOTAV se non te lo rilasciano  [51] [51] [51] [51] [45] [45]  [44] [44] [44] [44] )
Sopra le nuvole c'è sempre il sole. Ciao Ale.
„Za wolność waszą i nasza”
Credo in un solo Dio.
Cleanhead 6969-06 (così è contento Manconi)

Offline Lince112

  • Membro Attivo
  • ***
  • Post: 532
  • In cima ad ogni vetta si è sull'orlo dell'abisso
« Risposta #12 il: 21 Maggio 2014, 12:41:10 »
Porto fucile per esercizio del tito a volo. Stai diventando vecchio.....
tutti zitti!!!!!

Offline Alby

  • Membro Attivo
  • ***
  • Post: 1151
« Risposta #13 il: 22 Maggio 2014, 12:53:34 »
(comunemente detto TAV e NOTAV se non te lo rilasciano  [51] [51] [51] [51] [45] [45]  [44] [44] [44] [44] )

Il ragionamento non fa una grinza: infatti in Val Susa a protestare sono tutte persone risentite per non avere ottenuto il porto d'armi per uso sportivo. Ed è per questo che ricorrono ad altre armi: pietre, bastoni, bombe carta ecc.  [29]

Offline Alexxx

  • Nuovo
  • *
  • Post: 8
« Risposta #14 il: 23 Maggio 2014, 09:01:23 »
ahahahhahah i NOTAV ......forte questa!!!!