AutoreTopic: Perugia, in questura i calendari della polizia per aiutare i bambini della Repub  (Letto 479 volte)


Offline G.P.G. 3

  • Membro Super
  • ******
  • Post: 17065
  • che te guardi...
« il: 15 Dicembre 2014, 11:08:23 »
14 dicembre 2014 Ultimo aggiornamento alle  19:48   

Perugia, in questura i calendari della polizia per aiutare i bambini della Repubblica Centrafricana

 

Prezzi dagli otto ai sei euro: nel 2014 raccolti 110 mila euro destinati al bambini del Bangladesh
 
Perugia, in questura i calendari della polizia per aiutare i bambini della Repubblica Centrafricana


Sono disponibili alla questura di Perugia, i calendari della polizia di Stato per il 2015, il cui ricavato verrà dato in beneficenza a favore del Progetto Unicef «Nutrizione per i bambini vittime dell’emergenza umanitaria nella Repubblica Centrafricana». Il calendario raccoglie 12 scatti del maestro Vittorio Storano, che hanno come tema le abilità che il poliziotto quotidianamente mette al servizio del cittadino. I calendari sono prodotti nei formati da parete e da tavolo, al costo rispettivamente di otto e sei euro e possono essere ritirati all’Ufficio relazioni con il pubblico della questura di Perugia, aperto tutti i giorni feriali dalle 8.15 alle 11.15 e il giovedì dalle 15 alle 17. Il conto corrente postale è quello numero 745000 intestato a Unicef Comitato italiano, e dovrà essere indicata quale causale «Calendario della polizia di stato 2015
 per il progetto Unicef Repubblica centro africana – Nutrizione per i bambini vittime dell’emergenza umanitaria». Per avere ulteriori informazioni si può anche telefonare allo 075/5062717 tutti i giorni feriali dalle ore 11.30 alle 13.30. La vendita dei calendari della polizia di Stato nel 2014 ha permesso di devolvere 110 mila euro al progetto «Proteggere bambini lavoratori e di strada» in Bangladesh.

http://www.umbria24.it/perugia-in-questura-i-calendari-della-polizia-per-aiutare-i-bambini-della-repubblica-centrafricana/339569.html
" Impunitas semper ad deteriora invitat "" Non esistono altezze troppo grandi,ma solo ali troppo corte. "