AutoreTopic: Aiuto: (ancho io) ho bisogno di informazioni per scrivere un giallo!!  (Letto 901 volte)


Offline lucio50

  • Nuovo
  • *
  • Post: 4
« il: 28 Gennaio 2015, 16:45:22 »
Buongiorno a tutti!
Scrivo questo messaggio perché ho trovato sul forum un altro caso di aspirante scrittore di gialli come me che chiedeva aiuto, e ho visto che gli avete dato moltissime informazioni utili. Spero facciate altrettanto con me!

Io ho finito la prima stesura del libro, e ora, a prescindere da quello che poi succederà (pubblicazione, non pubblicazione, cassetto, cestino, etc) e prima di farla leggere a qualche amico paziente, vorrei avere alcune informazioni su come è organizzato il lavoro di una Squadra Mobile, dato che – per ovvie ragioni – sui siti internet istituzionali non si trovano così in dettaglio le informazioni che cerco.  Il mio desiderio è scrivere qualcosa di almeno credibile.
Ho aspettato a fare queste domande perché volevo almeno arrivare ad avere una storia scritta, prima di rompere le scatole a persone che hanno sicuramente cose più interessanti e importanti da fare.

Ciò premesso, spero quindi di non abusare della vostra pazienza con questa lista di domande, alle quali non saprei proprio come e dove trovare risposta:

A) In una Questura di fascia C, la 2ª Sezione della Squadra Mobile (reati contro la persona, in danno di minori, prostituzione e reati sessuali) da quante persone è composta e da chi è retta?
Io ho immaginato: un Commissario (che ne è il responsabile), un Ispettore Capo, un Ispettore, un Vice Ispettore e quattro agenti (tra scelti e non).
1- E’ credibile una composizione simile?
2- E’ credibile che le indagini sul territorio (in un caso di omicidio) vengano svolte da tutti i soggetti sopra indicati ad eccezione del Commissario, e ad eccezione dell’Ispettore Capo (che pure, per espresso desiderio del Commissario, dovrebbe svolgerle ma fa di tutto per schivarle e restare in ufficio in Questura?)
3- E’ credibile che, almeno nella primissima fase delle indagini, le persone vicine alla vittima e i testimoni / sospetti vengano informalmente sentiti non negli uffici della Questura o di un Commissariato ma nel loro ambiente (es. a casa loro) o almeno in ambienti neutri?
4- E’ credibile che qualcuno degli agenti sia impegnato part time in attività sempre di competenza della 2ª Sezione, ma di tutt’altro genere (es. numero verde o altre attività legate alla repressione dello stalking?)

B) nel mio libro, un omicidio viene commesso in vetta ad una montagna.
E’ credibile che il Procuratore della Repubblica che per competenza territoriale apre il fascicolo decida, per le indagini, di servirsi della Squadra Mobile della Questura, pur essendo il comune capoluogo abbastanza distante dal luogo del delitto? (Ad es. se ci fosse,  più vicino al luogo dell’omicidio, un Commissariato?)

C) In una conferenza stampa (ipoteticamente quella che chiude il caso e annuncia l’avvenuto arresto dei colpevoli) quali profili / gradi ci si aspetta di trovare a relazionare e a rispondere alle domande della stampa?
Nel mio libro, per motivi di trama - essendo contemporaneamente assenti sia il Commissario che l’Ispettore Capo - ho ipotizzato la presenza del Dirigente (estraneo quindi alla 2ª Sezione, e che sa poco o nulla) e dei due Poliziotti che di fatto hanno risolto il caso, ovvero l’Ispettore ed il Vice Ispettore. E' credibile?

Spero che le mie domande non suonino ridicole, in tal caso mi scuso.
Vi ringrazio in anticipo per la vostra attenzione, e per il vostro aiuto.
Lucio

Offline Ulysse

  • Membro Veteran
  • *****
  • Post: 3588
  • FYNG
« Risposta #1 il: 28 Gennaio 2015, 17:13:35 »
buongiorno Lucio50

è possibile tutto ciò che lei ha descritto, anche perché sta scrivendo un romanzo e non un saggio, quindi può dar sfogo alla fantasia strutturale quanto vuole, diciamo però che dettagli, come quelli della fascia della Questura sono magari segnali per un professionista e non per un lettore qualsiasi. Credo che non li comprenderebbe, ma è un mio giudizio.
Per quanto riguarda la composizione della squadra lei inserisce sette persone più un funzionario, numero giusto se vogliamo, e sopratutto se la questura è di seconda fascia, questure più grandi prevedono numeri di operatori più grandi.
La figura del collega che "vuole" qualcosa piuttosto che altro abbraccia un po' tutti, nessuno escluso quindi sta a lei far emergere un personaggio piuttosto che un altro, conosco ottimi operatori che devono sottostare a funzionari pessimi e viceversa, quindi e Lei solo lei che decide come dare peso ai protagonisti.
Faccia attenzione però al luogo, in alta montagna spesso intervengono altre FF.OO, quindi deve settorializzare le competenze - per esempio ricordando un caso famoso a Cogne, pur essendoci una Questura sono intervenuti i CC - quindi nel dettaglio delle competenze, faccia in modo che ci sia solo il Comm.to. e non altre FF.OO, tipo la Finanza o il CFS che hanno competenze specifiche in alta montagna.
Per quanto attiene il punto C, avviene proprio come ha detto.

buon lavoro
FYNG

Il Poliziotto vero non è quello delle fiction, il sangue è vero, i proiettili sono veri, le auto si rompono veramente e il dolore è devastante. E per giunta il computer non funziona mai!

Offline lucio50

  • Nuovo
  • *
  • Post: 4
« Risposta #2 il: 29 Gennaio 2015, 09:57:26 »
La ringrazio per la pronta ed esauriente risposta!

Sono un po’ confortato dal fatto che, pur lavorando di fantasia, non mi sembra di aver preso proprio clamorosi abbagli almeno sulla composizione della Squadra. E’ vero - come dice lei - che non sto scrivendo un saggio, ma ci terrei a muovermi in un quadro almeno di credibilità.
Naturalmente ho citato la fascia di Questura solo per far capire a voi la dimensione della città in cui ambiento la storia, per capire se quindi in una Questura medio piccola è concepibile una Squadra Mobile con quella composizione. Ma l'ipotetico lettore naturalmente non saprà mai di questi dettagli.
Avevo letto da qualche parte su internet che a volte le Sezioni sono rette da un Ispettore Capo, e temevo che prevedere invece un Commissario + un Ispettore Capo fosse "eccessivo".

Per quanto riguarda il ritrovamento del cadavere in cima alla montagna (è una montagna dell’Appennino) ho previsto che il malcapitato escursionista che ha trovato il corpo sia ridisceso a valle e abbia chiamato il 113. Da qui una “centrale operativa” (che naturalmente non so neppure se esiste) avrebbe attivato i contatti con la Procura con il conseguente invio di un elicottero con il Procuratore e uomini della Scientifica per i rilievi e quant’altro.  E il Procuratore a questo punto si rivolge per le indagini alla Squadra Mobile della Questura. E’ follia tutto questo?
Comunque non faccio mai intervenire, fin dall’inizio, nessun altra Forza dell’Ordine. E neppure Commissariati, territorialmente più vicini (che sicuramente ci sono).

Chiedo aiuto  ancora, se possibile, sulla seconda domanda del mio primo post, relativa a come le persone vicine alla vittima e i testimoni / sospetti vengano sentiti nella primissima fase delle indagini.
Nei gialli anglosassoni e scandinavi noto sempre che gli Ispettori vanno a trovare le persone tranquillamente a casa, sul posto di lavoro, o in altri ambienti terzi (naturalmente previo accordo con gli interessati). Solo in una fase avanzata ci sono interrogatori formali veri e propri.
E’ possibile che questo accada anche in Italia, quanto meno nelle primissime fasi delle indagini?  Mi verrebbe molto comodo, per la trama…

Ringrazio ancora Lei e chiunque vorrà essermi di aiuto!

Lucio50

Offline Cleanhead

  • Amministratore
  • Membro Super
  • *****
  • Post: 19037
  • Utente Desindacalizzato
« Risposta #3 il: 29 Gennaio 2015, 10:03:31 »
un procuratore che arriva con la scientifica non è un libro poliziesco è di fantascienza !!!! [13] [13] Il procuratore e prima la scientifica li farei arrivare dopo, magari chiamati da chi sta sul posto e che dopo una analisi approssimativa ritiene che non si trova di fronte ad un incidente ma di fronte ad un omicidio.
Nella realtà dei fatti nessuno va a casa delle persone, se non la mattina presto per perquisirle o arrestarle, ma nella finzione di un libro e di una storia è una cosa accettabile.
Sopra le nuvole c'è sempre il sole. Ciao Ale.
„Za wolność waszą i nasza”
Credo in un solo Dio.
Cleanhead 6969-06 (così è contento Manconi)

Offline lucio50

  • Nuovo
  • *
  • Post: 4
« Risposta #4 il: 30 Gennaio 2015, 09:12:53 »
Grazie Cleanhead! Grazie di avermi riportato coi piedi per terra!
Farò tesoro di tutte le informazioni che mi avete dato, e ringrazio ancora tutti!
Lucio