AutoreTopic: Querela....coseguenze  (Letto 2895 volte)


Offline Cleanhead

  • Amministratore
  • Membro Super
  • *****
  • Post: 18992
  • Utente Desindacalizzato
« Risposta #75 il: 12 Novembre 2016, 23:08:03 »
Un referto non è altro che una constatazione non c è scritto l autore delle lesioni. Le presunte scorrettezze raccontate hanno molto l aria di una vendetta piu che di una ricerca di giustizia. Non sono loro che dovranno crederti ma un giudice .
Sopra le nuvole c'è sempre il sole. Ciao Ale.
„Za wolność waszą i nasza”
Credo in un solo Dio.
Cleanhead 6969-06 (così è contento Manconi)

Offline Braveheart

  • Membro Junior
  • **
  • Post: 277
« Risposta #76 il: 13 Novembre 2016, 01:36:13 »
Ho mostrato loro il referto....ho anche raccontato cose scorrette commesse dall'appuntato sul piano lavorativo.....beh si sono messi a ridere. ......ho detto tutto


Aurora, conosci il detto "non chiedere all'oste se il vino è buono?" Ecco. Come ti ha detto Cleanhead, devi farti credere da un giudice

Offline Lupa Kiotta

  • Membro Junior
  • **
  • Post: 194
« Risposta #77 il: 13 Novembre 2016, 16:24:17 »
visto che si tratta di accuse, a mio avviso, molto gravi ancor più in rappresentanza di un'istituzione così...
Perché in rappresentanza di un’istituzione? Un fatto privato, non accaduto durante l’espletamento delle proprie funzioni di pubblico servizio e in alcun modo riconducibile ad esso, in che modo può rilevare rispetto all’istituzione?
Qui non si tratta solo dell’assunto che la responsabilità penale sia personale (lo sarebbe stata anche nel caso di atto commesso nello svolgimento del servizio), ma proprio della distinzione netta tra due sfere, agire privato e pubblica funzione, che in questo caso non appaiono in relazione tra di loro.

Citazione
AI suoi superiori interessava solo che io gli facessi sapere se avrei proceduto legalmente....ma mi dispiace io non ho fatto sapere nulla a loro.....visto che non mi hanno creduto e visto che lo difendono aggiornandoli su ciò che sto facendo temo che prenderebbero provvedimenti per difenderlo e tutelarlo ulteriormente....
I suoi superiori non devono essere i tuoi interlocutori. Una volta sporta querela in questura, non c’è alcun motivo perché tu debba rivolgerti a loro, che in questa fase niente possono aggiungere o togliere, né a te, né a lui.

Non sono loro che dovranno crederti ma un giudice .

Esatto, e dopo il pronunciamento di un giudice, ciascuno prenderà i provvedimenti del caso, superiori compresi.

Offline Braveheart

  • Membro Junior
  • **
  • Post: 277
« Risposta #78 il: 14 Novembre 2016, 01:21:10 »
Un referto non è altro che una constatazione non c è scritto l autore delle lesioni. Le presunte scorrettezze raccontate hanno molto l aria di una vendetta piu che di una ricerca di giustizia. Non sono loro che dovranno crederti ma un giudice .

su quali fatti adduci ciò?

Offline Aurora83

  • Nuovo
  • *
  • Post: 38
« Risposta #79 il: 14 Novembre 2016, 01:47:42 »
Un referto non è altro che una constatazione non c è scritto l autore delle lesioni. Le presunte scorrettezze raccontate hanno molto l aria di una vendetta piu che di una ricerca di giustizia. Non sono loro che dovranno crederti ma un giudice .


Beh certo se permetti dopo quello che mi ha fatto è ovvio che c'è in me un pizzico di voglia di fargliela pagare

Offline Aurora83

  • Nuovo
  • *
  • Post: 38
« Risposta #80 il: 14 Novembre 2016, 10:04:58 »
Lupa Kiotta io sono andata a parlare con loro prima di sporgere querela nella speranza che lo facessero rendere conto di ciò che ha fatto e non arrivare a determinata situazione....ma sinceramente dopo essere stata anche presa in giro da loro vado avanti legalmente.

Offline Cleanhead

  • Amministratore
  • Membro Super
  • *****
  • Post: 18992
  • Utente Desindacalizzato
« Risposta #81 il: 14 Novembre 2016, 16:38:37 »
Ecco appunto la vendetta è una cosa mentre la giustizia è ben altro. Non confondere più e vedrai che nessuno ti prenderà in giro.
Sopra le nuvole c'è sempre il sole. Ciao Ale.
„Za wolność waszą i nasza”
Credo in un solo Dio.
Cleanhead 6969-06 (così è contento Manconi)

Offline Aurora83

  • Nuovo
  • *
  • Post: 38
« Risposta #82 il: 14 Novembre 2016, 17:43:39 »
Non è vendetta....ma rabbia....due anni fa sono stata picchiata dal mio ex convivente che per mesi mi aveva fatto violenza psicologica.....all a fine l'ho perdonato perché soffriva di disturbi della personalità ma almeno si è scusato.....sono stata quasi un anno sotto psicologo....l'appuntato sapeva questa storia....se permettete ho molta rabbia dentro per questo....

Offline Braveheart

  • Membro Junior
  • **
  • Post: 277
« Risposta #83 il: 14 Novembre 2016, 17:45:05 »
Ecco appunto la vendetta è una cosa mentre la giustizia è ben altro. Non confondere più e vedrai che nessuno ti prenderà in giro.


nessuno ha il diritto a prenderla in giro a prescindere. Specialmente dopo l'ultimo post che ha scritto.

Offline celeste

  • Membro Veteran
  • *****
  • Post: 3968
« Risposta #84 il: 14 Novembre 2016, 18:12:33 »
......come scritto è'a Lupa Kiotta, non c'è motivo alcuno per il quale tu debba parlare con i superiori.. che si facciano i fatti loro e che stiano al loro posto.
Si è ripetuto lo stesso copione: prima violenza psicologica con escalation fino ad arrivare a quella fisica in entrambe le storie. E si sarebbero ripetuti altri episodi.

Questo personaggio e' un violento e un maltrattante. Stanne alla larga per il tuo bene. Ti supplico.

Offline Aurora83

  • Nuovo
  • *
  • Post: 38
« Risposta #85 il: 14 Novembre 2016, 18:46:22 »
Sisi Celeste io per il momento mi sono trasferita da mia zia....e purtroppo ho dovuto prendermi una pausa dal lavoro.... (sono libera professionista e ho chiuso lo studio)....quindi per ora vivo a km di distanza da lui

Offline Cleanhead

  • Amministratore
  • Membro Super
  • *****
  • Post: 18992
  • Utente Desindacalizzato
« Risposta #86 il: 14 Novembre 2016, 21:37:46 »
Non è vendetta....ma rabbia....due anni fa sono stata picchiata dal mio ex convivente che per mesi mi aveva fatto violenza psicologica.....alla fine l'ho perdonato perché soffriva di disturbi della personalità ma almeno si è scusato.....sono stata quasi un anno sotto psicologo....l'appuntato sapeva questa storia....se permettete ho molta rabbia dentro per questo....

...succede molto spesso purtroppo, donne che accettano nella speranza di "guarire" i propri uomini da questi problemi. Avrai avuto le tue ragioni ma la violenza non deve essere mai accettata per nessuna ragione se viene tollerata poi inesorabilmente peggiora è fisiologico. La rabbia è un sentimento lecito ma non riguarda la vendetta, se devi arrabbiarti con qualcuno arrabbiati con te stessa che hai tollerato ben conoscendo il problema essendone già stata vittima.
Sopra le nuvole c'è sempre il sole. Ciao Ale.
„Za wolność waszą i nasza”
Credo in un solo Dio.
Cleanhead 6969-06 (così è contento Manconi)

Offline Aurora83

  • Nuovo
  • *
  • Post: 38
« Risposta #87 il: 14 Novembre 2016, 21:48:50 »
E io che potevo saperne che mi avrebbe picchiato?ma stiamo scherzando?adesso devo avercela con me stessa?non ho parole....

Offline Cleanhead

  • Amministratore
  • Membro Super
  • *****
  • Post: 18992
  • Utente Desindacalizzato
« Risposta #88 il: 14 Novembre 2016, 22:02:33 »
E io che potevo saperne che mi avrebbe picchiato?ma stiamo scherzando?adesso devo avercela con me stessa?non ho parole....

assolutamente no. Il mio ragionamento era diverso. Probabilmente hai tollerato in passato comportamenti oppressivi, così come hai raccontato di essere successo. La tua tolleranza a comportamenti probabilmente eccessivi ha portato a queste conseguenze. Dubito che una persona tendenzialmente violenta sia una angioletto nel resto del tempo, chi usa violenza con le donne è abituato a comportamenti prevaricanti, oppressivi, opprimenti e arroganti. Ed io intendo che probabilmente non hai colto in questi comportamenti  precedenti i sintomi . Tu hai detto che la cosa è già successa e che è finita a tarallucci e vino, niente di più facile che si ripeta. Non dico che sia "colpa" tua ma che ci sia stata troppa tolleranza sicuramente si.
Sopra le nuvole c'è sempre il sole. Ciao Ale.
„Za wolność waszą i nasza”
Credo in un solo Dio.
Cleanhead 6969-06 (così è contento Manconi)

Offline Aurora83

  • Nuovo
  • *
  • Post: 38
« Risposta #89 il: 17 Novembre 2016, 15:55:15 »
Ora come ora so solo che io non sono più uscita di sera....dopo quella brutta sera....la mia vita è cambiata.....ho paura a restare sola in casa....non sto uscendo più con gli amici....non esco mai sola ma sempre in compagnia di mio padre e soltanto per cause di forza maggiore  [10]
« Ultima modifica: 17 Novembre 2016, 15:57:22 da Aurora83 »

Offline celeste

  • Membro Veteran
  • *****
  • Post: 3968
« Risposta #90 il: 17 Novembre 2016, 16:56:01 »
Devi avere pazienza.....vedrai che piano piano le cose andranno meglio.
Riguardo la colpa, nessuno dice che sia stata colpa tua, per lo meno tutti quelli con un briciolo di cervello, ci mancherebbe. Il problema e' sempre di chi agisce la violenza dato che usarla e' una scelta.Molto probabilmente tu hai tollerato certi atteggiamenti, non andando certo a pensare che lui potesse arrivare a tanto.Capita spessissimo.
Per questo bisogna imparare che umiliazioni, offese, insulti non vanno egualmente tollerati al pari della violenza fisica

Offline Hutchinson

  • Membro Attivo
  • ***
  • Post: 1218
« Risposta #91 il: 17 Novembre 2016, 17:14:40 »
Beh devi reagire... sola forse no, ma con gli amici... apriti verso di loro e trova qualcuno/a che ti sappia stare vicino... per poi, piano piano, ricamminare da sola

Offline Aurora83

  • Nuovo
  • *
  • Post: 38
« Risposta #92 il: 18 Novembre 2016, 13:45:02 »
Dalla visita dall'otorino è risultata una lacerazione del timpano e una diminuzione dell'udito

Offline Hutchinson

  • Membro Attivo
  • ***
  • Post: 1218
« Risposta #93 il: 18 Novembre 2016, 14:18:28 »
quanti Merluzzi ?

Offline Aurora83

  • Nuovo
  • *
  • Post: 38
« Risposta #94 il: 18 Novembre 2016, 15:08:21 »
34 db

Offline Aurora83

  • Nuovo
  • *
  • Post: 38
« Risposta #95 il: 25 Maggio 2017, 00:00:25 »
Per chi lesse il mio post di novembre..........d ico solo una cosa........spiegat emi come si può mettere un caso di lesioni e percosse in mano ad un giudice di pace........oltretu tto se c'è un danno permanente e irreversibile...

Offline celeste

  • Membro Veteran
  • *****
  • Post: 3968
« Risposta #96 il: 29 Maggio 2017, 20:22:54 »
....può succedere, purtroppo. Sinceramente l'ho sentito in casi meno gravi del tuo, che da come ci hai raccontato, hai subito un danno permantente appunto.....ma il tuo avvocato che dice??