AutoreTopic: Rottamazione pistola.  (Letto 9280 volte)


Offline G.P.G. 3

  • Membro Super
  • ******
  • Post: 17065
  • che te guardi...
« il: 04 Gennaio 2008, 01:44:00 »
Vorrei rottamare una pistola con seri problemi di funzionamento. Quali sono le procedure ?
" Impunitas semper ad deteriora invitat "" Non esistono altezze troppo grandi,ma solo ali troppo corte. "

Offline Cleanhead

  • Amministratore
  • Membro Super
  • *****
  • Post: 19037
  • Utente Desindacalizzato
« Risposta #1 il: 04 Gennaio 2008, 07:15:15 »
...bisogna sentire Paco....probabilmen te una dichiarazione e la riconsegni all'ufficio armi per la demolizione...
Sopra le nuvole c'è sempre il sole. Ciao Ale.
„Za wolność waszą i nasza”
Credo in un solo Dio.
Cleanhead 6969-06 (così è contento Manconi)

giacal

  • Visitatore
« Risposta #2 il: 04 Gennaio 2008, 10:42:38 »
Deduco che si tratti di un'arma personale, legittimamente acquistata e denunciata alle competenti autorità.

Se sei titolare di porto d'armi per difesa personale, porto di fucile per uso sportivo o per uso caccia, è sufficiente portare la pistola in un'armeria unitamente a copia della denuncia di detenzione. L'armeria stessa provvederà al suo smaltimento, annotandone i dati sul registro carico-scarico e riparazioni e facendoti compilare un nuovo modulo di denuncia in cui si certifica l'avvenuto ritiro dell'arma che da quel momento passa in carico all'armeria.

Se sei titolare di nulla osta, prima di portare la pistola in armeria ti devi munire di autorizzazione al trasporto della stessa che ti rilascia l'ufficio armi della questura: in essa viene stabilito il giorno e - in taluni casi - il percorso e tutte le altre prescrizioni per poter effettuare il trasporto della pistola in armeria.

Buona rottamazione!!

Offline G.P.G. 3

  • Membro Super
  • ******
  • Post: 17065
  • che te guardi...
« Risposta #3 il: 04 Gennaio 2008, 11:21:13 »
Deduco che si tratti di un'arma personale, legittimamente acquistata e denunciata alle competenti autorità.

Se sei titolare di porto d'armi per difesa personale, porto di fucile per uso sportivo o per uso caccia, è sufficiente portare la pistola in un'armeria unitamente a copia della denuncia di detenzione. L'armeria stessa provvederà al suo smaltimento, annotandone i dati sul registro carico-scarico e riparazioni e facendoti compilare un nuovo modulo di denuncia in cui si certifica l'avvenuto ritiro dell'arma che da quel momento passa in carico all'armeria.

Se sei titolare di nulla osta, prima di portare la pistola in armeria ti devi munire di autorizzazione al trasporto della stessa che ti rilascia l'ufficio armi della questura: in essa viene stabilito il giorno e - in taluni casi - il percorso e tutte le altre prescrizioni per poter effettuare il trasporto della pistola in armeria.

Buona rottamazione!!

Giakal,
grazie per la risposta.

Si è un'arma regolarmente denunciata . Dell'armeria sapevo,ma mi era arrivata voce che il tutto si poteva fare direttamente in commissariato evitando così le spese. Volevo una conferma.
" Impunitas semper ad deteriora invitat "" Non esistono altezze troppo grandi,ma solo ali troppo corte. "

giacal

  • Visitatore
« Risposta #4 il: 04 Gennaio 2008, 11:34:12 »
Confermo che gli uffici armi di questure e commissariati sono abilitati a ritirare le armi ai privati cittadini. Ti devi informare presso il tuo commissariato se loro lo fanno. Da noi -ad esempio - l'ufficio armi ritira esclusivamente tutte quelle armi di cui il cui proprietario è deceduto o di cui non si riesce a risalire all'origine (ad es. la classica doppietta rinvenuta dopo decenni nella cassapanca in soffitta...). Per tutto il resto, trattandosi di contratto di compravendita tra privati, il nostro ufficio armi delega il ritiro alle armerie.