AutoreTopic: Il vostro lavoro......  (Letto 5481 volte)


RosaBlu

  • Visitatore
« il: 14 Gennaio 2008, 19:04:07 »
Ho letto la dipartita dei vostri colleghi nel 1998 a Udine. Erano dei turnisti, ed era un normalissimo mercoledi di Dicembre. Quelli che di voi escono in pattuglia  come vivono questo lavoro?
Non si sa mai quando tornate, se tornate o come tornate.......Quest e sono parole che mi ha detto un Comandante.....I VOSTRI PARENTI SI SONO ABITUATI O COME ME, quando lvoi fate il turno di notte non dormono?  [62]

Mi piacerebbe sentire le vostre testimonianze...... ..Se usate sempre la regola di NON ABBASSARE MAI LA GUARDIA o se a volte per forza dell'abitudine agite superficialmente rischiando la vostra vita....... [62]

Offline Cleanhead

  • Amministratore
  • Membro Super
  • *****
  • Post: 19039
  • Utente Desindacalizzato
« Risposta #1 il: 14 Gennaio 2008, 19:40:43 »
..non si deve essere catastrofici!!! ...tutti quanti corrono il rischio di non tornare a prescindere dal lavoro che fanno...e come vedi è facile morire su un cantiere o su una fabbrica esattamente come facendo il poliziotto...cambia no solo le modalità......non si puo vivere nell'attesa di...con la speranza che.....bisogna vivere al meglio...ecco questo conta..poi succeda quello che Dio vuole... [44] [45]
Sopra le nuvole c'è sempre il sole. Ciao Ale.
„Za wolność waszą i nasza”
Credo in un solo Dio.
Cleanhead 6969-06 (così è contento Manconi)

RosaBlu

  • Visitatore
« Risposta #2 il: 14 Gennaio 2008, 20:02:16 »
IN  EFFETTI è GIà TUTTO SCRITTO NEL LIBRO DELLA NOSTRA VITA    [42]

Offline Dukestralis

  • Membro Master
  • ****
  • Post: 2069
« Risposta #3 il: 14 Gennaio 2008, 21:05:36 »
IN  EFFETTI è GIà TUTTO SCRITTO NEL LIBRO DELLA NOSTRA VITA    [42]



....... e aggiungerei: per nostra fortuna (o sfortuna) non ci è dato sapere quanto tempo vivremo.  :113:
The eye in the sky looking at you

I can read your mind


Approssimazione Dilettantismo Improvvisazione.

Offline Jason

  • Membro Veteran
  • *****
  • Post: 3999
« Risposta #4 il: 14 Gennaio 2008, 21:25:54 »
Diceva un filosofo del quale  mi  sfugge il nome: " della Morte non bisogna aver paura, quando ci siamo Lei  noi c'è, quando c'è Lei non ci siamo noi! "  [29]
Meglio morire in piedi, che vivere una vita in ginocchio.

RosaBlu

  • Visitatore
« Risposta #5 il: 14 Gennaio 2008, 23:17:59 »
Vero che tutti i lavori sono pericolosi.....Però ho dato una lettura ai vostri caduti...... [62]  [62]  [62]  [62]  [62]  [62]  [62]  [62]

Offline accigliato

  • Membro Veteran
  • *****
  • Post: 3045
« Risposta #6 il: 14 Gennaio 2008, 23:50:59 »
Ho letto la dipartita dei vostri colleghi nel 1998 a Udine. Erano dei turnisti, ed era un normalissimo mercoledi di Dicembre. Quelli che di voi escono in pattuglia  come vivono questo lavoro?
Non si sa mai quando tornate, se tornate o come tornate.......Quest e sono parole che mi ha detto un Comandante.....I VOSTRI PARENTI SI SONO ABITUATI O COME ME, quando lvoi fate il turno di notte non dormono?  [62]

Mi piacerebbe sentire le vostre testimonianze...... ..Se usate sempre la regola di NON ABBASSARE MAI LA GUARDIA o se a volte per forza dell'abitudine agite superficialmente rischiando la vostra vita....... [62]
IN  EFFETTI è GIà TUTTO SCRITTO NEL LIBRO DELLA NOSTRA VITA    [42]
Ho letto la dipartita dei vostri colleghi nel 1998 a Udine. Erano dei turnisti, ed era un normalissimo mercoledi di Dicembre. Quelli che di voi escono in pattuglia  come vivono questo lavoro?
Non si sa mai quando tornate, se tornate o come tornate.......Quest e sono parole che mi ha detto un Comandante.....I VOSTRI PARENTI SI SONO ABITUATI O COME ME, quando lvoi fate il turno di notte non dormono?  [62]

Mi piacerebbe sentire le vostre testimonianze...... ..Se usate sempre la regola di NON ABBASSARE MAI LA GUARDIA o se a volte per forza dell'abitudine agite superficialmente rischiando la vostra vita....... [62]



Scusatemi .....ma....mi....to cco..... [13] [13]Anche uscendo da casa ti può arrivare un vaso in testa mentre la Signora del piano di sopra dà da bere alle piante.......... [13]

RosaBlu

  • Visitatore
« Risposta #7 il: 15 Gennaio 2008, 10:19:28 »
si infatti non sono rimasta coinvolta in un incidente fuori da casa mia mezzora fa, per uan botta di c**o...scusate la scurrilità ma va detta cosi  [56]
Poi tutti che suonavano per fare spostare la macchine. Una contro un albero e le altre 2 in mezzo all'incrocio. No dico, svolta a sinistra che la strada è libera, le macchine non si spostano. Mi sono presa della cretina  [67]  [67]  [67]  [67]  [67]  [67]

O sbaglio ????? Non c'era constatazione amichevole 2 sono finite in ospedale e vuoi spostare le macchine ?
Perchè non c'è la stradale qui ????  :xke:  :xke:  :xke:  :xke:  :xke:  :xke:  :xke:  :xke:  :xke:  :xke:  :xke:  :xke:  :xke:  :xke:  :xke:

RosaBlu

  • Visitatore
« Risposta #8 il: 15 Gennaio 2008, 10:21:38 »
Vado off topic.....comunque il fascino sella divisa è qualcosa che non si può spiegare   [61]  [61]  [61]  [61]  [61]  [61]  [61]  [61] [24] Non è vero che siete uomini come glia ltri, siete diversi. In meglio o in peggio ( ahahahahh ) ma diversi  [42]

giacal

  • Visitatore
« Risposta #9 il: 15 Gennaio 2008, 14:32:54 »
Se ogni volta che ti rechi al lavoro dovessi pensare: "Oggi è la volta buona che non torno", tempo una settimana e ti vengono a prendere con l'ambulanza e lo psichiatra!!!

Ha ragione Clean quando dice di non essere catastrofici. Del resto, può senz'altro fare impressione la quantità di Caduti che funesta la nostra Famiglia. Ma non sono nè più nè meno di quelli che sono morti in altri lavori. Solo, la morte violenta di un Poliziotto dà sempre molto da pensare.... Tuttavia, se si guarda nella globalità il sito www.cadutipolizia.i t, si nota che - tolto il periodo della seconda guerra mondiale - sono più i Caduti per incidente stradale o per colpo accidentale di arma da fuoco che non quelli uccisi durante il servizio.

E poi dico sempre una cosa: andiamo a lavorare ogni giorno e ogni notte pensando sempre cose positive. Che ci crediate o no, il nostro cervello ha una fortissima capacità di condizionare gli eventi futuri. Se pensi sempre che qualcuno di tirerà giù dalle spese, alla fine potrebbe tranquillamente capitarti.....

Per cui: ottimismo e.... OCCHIO ALLA PENNA!!!! SEMPRE!!

RosaBlu

  • Visitatore
« Risposta #10 il: 15 Gennaio 2008, 14:48:57 »
Non mi capisci............ è lo stipendio che nn è adeguato al rischio.  [29]

RosaBlu

  • Visitatore
« Risposta #11 il: 15 Gennaio 2008, 15:05:29 »
Stamattina, fuori da casa mia, una signora nn ha rispettato lo stop, io ero appena passata. Sento il botto, mi giro...una macchina contro l'abero alle mie spalle e altre 2 in mezzo alla strada. Ci credete che quelli fermi in macchina allo stop suonavano di spostarle ?   :xke:  :xke:  :xke:  :xke:  :xke:  :xke:

Offline Cleanhead

  • Amministratore
  • Membro Super
  • *****
  • Post: 19039
  • Utente Desindacalizzato
« Risposta #12 il: 15 Gennaio 2008, 16:01:11 »
Stamattina, fuori da casa mia, una signora nn ha rispettato lo stop, io ero appena passata. Sento il botto, mi giro...una macchina contro l'abero alle mie spalle e altre 2 in mezzo alla strada. Ci credete che quelli fermi in macchina allo stop suonavano di spostarle ?   :xke:  :xke:  :xke:  :xke:  :xke:  :xke:


...ci crediamo ci  crediamo...non hai idea della cattiveria della "gente" .......fa parte di questo mondo anche questa....
Sopra le nuvole c'è sempre il sole. Ciao Ale.
„Za wolność waszą i nasza”
Credo in un solo Dio.
Cleanhead 6969-06 (così è contento Manconi)

Offline deepa

  • Membro Junior
  • **
  • Post: 133
« Risposta #13 il: 15 Gennaio 2008, 17:26:27 »
Citazione
"Oggi è la volta buona che non torno"

Mah!

Offline tartaruga

  • Membro Master
  • ****
  • Post: 1921
  • Assistente Capo ...
« Risposta #14 il: 15 Gennaio 2008, 19:34:39 »
Non è vero che siete uomini come glia ltri, siete diversi. In meglio o in peggio ( ahahahahh ) ma diversi  [42]
In Polizia  [06] gli uomini sono 'diversi'  [13]  [36] , noi donne siamo ... meglio  [123]
Le parole che non dico sono quelle che non voglio sentire (Anonimo)
Bisogna essere dei grandi ignoranti per rispondere a tutto quanto ci viene richiesto (Voltaire)

113

  • Visitatore
« Risposta #15 il: 16 Gennaio 2008, 15:24:07 »
per quanto mi riguarda a volte ci penso ma poi quando vado al lavoro basta vedere i miei colleghi di turno, due battute..due prese per il c..o tra di noi che tutto passa... [13]

sono pienamente d'accordo con Cleanhead quando dice che il rischio esiste per tutti a prescindere dal lavoro che si fa...

ciao ciao a tutti [49]

Offline folgore.45

  • Membro Super
  • ******
  • Post: 7116
  • Ricorda di osare sempre (Gabriele D'Annunzio)
« Risposta #16 il: 19 Gennaio 2008, 00:14:39 »
Non è vero che siete uomini come glia ltri, siete diversi. In meglio o in peggio ( ahahahahh ) ma diversi  [42]
In Polizia  [06] gli uomini sono 'diversi'  [13]  [36] , noi donne siamo ... meglio  [123]

Diversi?????????? Io un so di dove tu sei, ma se ti piglio e ti rigiro come un carzerotto, hai capito tarrtarughina  [16] [16] [16] [51] [36] [51] [51] [36] [51] [36]
Noi pochi felici, Noi banda di Fratelli: Perche' chiunque ha versato il suo sangue insieme a me e' mio fratello.

Corpo delle Guardie di P.S.

Offline WebCop

  • Amministratore
  • Membro Super
  • *****
  • Post: 11748
  • Meglio Sardo...che male accompagnato :-D
    • www.webcop.it
« Risposta #17 il: 19 Gennaio 2008, 13:03:38 »
Guarda, RosaBlu. io dico che non si deve idealizzare troppo. Il nostro non é un lavoro come un altro ma posso garantirti che ce ne sono di più pericolosi (un mio amico per esempio lavora come palombaro nelle piattaforme e quando va giù per qualche metro abbondante, cioé spessissimo, rischia molto di più di me).
Non abbassare mai la guardia ? Non conosco questo concetto, vado in servizio sereno, quando lavoro mi concentro su quello che faccio in modo da farlo meglio che posso. In questo rientra anche l'attenzione, la cautela, la prudenza, una certa sensibilità, la valutazione dei rischi e quant'altro. C'é una cosa, questo é vero, che caratterizza l'essere un Poliziotto ed é che é una cosa che ti prende, appassiona al punto che tante volte non vuoi dire di no quando si presenta l'esigenza (anche sbagliando perchè rinunci a parte della tua vita privata e dei tuoi spazi). Questo é un "lavoro" che da una parte di dà tanto e dall'altra ti toglie parecchio. Bisogna amarlo veramente per starci dentro e se ci pensi se siamo qui a parlarne, ad inc******i, a imprecare, a soffrire per le cose che non ci piacciono é proprio perché c'é un forte attaccamento.
Chi lotta con i mostri deve guardarsi di non diventare, così facendo, un mostro. E se tu scruterai a lungo in un abisso, anche l'abisso scruterà dentro di te. (F.Nietzsche)

RosaBlu

  • Visitatore
« Risposta #18 il: 19 Gennaio 2008, 14:40:46 »
NON ABBASSARE LA GUARDIA è una regola di vita. Purtroppo l'ho imparata a 42 anni, ma finalmente ci sono arrivata. NON FIDARSI MAI di nessuno. Ieri per esempio sono stat intervistat da un giornalista della RAI e  i suoi collaboratori, venuti da Roma. Bene, appena tornata a casa ho chiamato in RAI chiedendo conferma di quello che mi è stato detto dal giornalista. Bè, era lui, è uno dei più stimati ed è tutto ok .)

Questo intendo. Della serie è giusto che voi lavoriate sereni. Io parlo della stradale. Di sera non  vedi mai chi fermi per esempio....L'altro giorno ho fatto la retrò: 750 euro di danni per disattenzione....

Anch'io ho un lavoro a rischio e sto molto, ma molto attenta.
L'abitudine porta a sottovalutare i pericoli a volte.

io vi vedo come degli eroi..........sarò nata sbagliata ????'



Offline sabi

  • Membro Veteran
  • *****
  • Post: 3510
« Risposta #19 il: 20 Gennaio 2008, 03:02:29 »
Non credo che tu sia nata sbagliata. È normale provare ammirazione per gli uomini e le donne in divisa. La provo anch'io (è per questo che sono qui). Ma bisogna capire che sono essere umani che hanno, come tutti gli altri, debolezze e paure e sono dei lavoratori. Preparati per quello che fanno, consapevoli dei rischi a cui vanno certamente contro ma professionalmente seri.
Idealizzarli troppo è un errore, perché, come in tutti i campi, ci saranno alcuni di loro meno attaccati alla divisa, forse anche alcuni meno bravi. È logico.
Ora, sul fatto che siano "eroi"... boh. Sarà che il termine evoca tragedie, però non mi piace molto.
Basterebbe, a mio parere, pensare che sono persone che sacrificano momenti importanti della loro vita per il bene comune e che fanno un mestiere difficile come ce ne sono altri ma che da' loro soddisfazione.
È quello che hanno scelto di fare e, cosa importante, meriterebbero di poter svolgere le loro mansioni nelle condizioni ottimali (cosa che purtroppo non capita). Così diventerebbero meno spesso degli "eroi" nel senso catastrofico della parola.
Se non ci sono cani in paradiso, quando muoio voglio andare dove sono andati loro.

Offline tartaruga

  • Membro Master
  • ****
  • Post: 1921
  • Assistente Capo ...
« Risposta #20 il: 21 Gennaio 2008, 20:46:45 »
Diversi?????????? Io un so di dove tu sei, ma se ti piglio e ti rigiro come un carzerotto, hai capito tarrtarughina  [16] [16] [16] [51] [36] [51] [51] [36] [51] [36]

Chiedo venia  [53] ad un ... anziano  [42]  [45]  [124]
 [51]  [30]  [36]
Le parole che non dico sono quelle che non voglio sentire (Anonimo)
Bisogna essere dei grandi ignoranti per rispondere a tutto quanto ci viene richiesto (Voltaire)

Offline folgore.45

  • Membro Super
  • ******
  • Post: 7116
  • Ricorda di osare sempre (Gabriele D'Annunzio)
« Risposta #21 il: 22 Gennaio 2008, 12:07:11 »
Cosi' va un pochino meglio, anche se l'anziano............ ........... [51] [51] [36] [51] [36]
Noi pochi felici, Noi banda di Fratelli: Perche' chiunque ha versato il suo sangue insieme a me e' mio fratello.

Corpo delle Guardie di P.S.

Offline poliziottoscomodo

  • Membro Attivo
  • ***
  • Post: 879
« Risposta #22 il: 15 Febbraio 2008, 22:28:23 »
...ma dai...che non si sta tanto male da noi...in polizia...


« Ultima modifica: 16 Febbraio 2008, 00:06:07 da poliziottoscomodo »
Ci sono persone che parlano, parlano ...finche' trovano qualcosa da dire.(Sacha Guitry)

Más vale vivir un día como un león, que cien como un cordero

Dario

  • Visitatore
« Risposta #23 il: 06 Marzo 2008, 18:09:15 »
Sono d'accordo sul dire che ognuno di noi potrebbe raggiungere il creatore in qualsiasi momento indipendentemente dal lavoro svolto, però penso che chi lavora nelle forze di Polizia o, come me, nei Vigili del Fuoco e in genere nel pubblico soccorso, può trovarsi nel giro di pochi istanti a passare da una situazione di tranquillità ad arrivare a un passo dalla morte. Più volte mi è capitato di uscire in intervento con colleghi che purtroppo al ritorno non c'erano più. Credo che nessuno meglio di voi mi possa capire.

Offline giankicop

  • Membro Attivo
  • ***
  • Post: 403
« Risposta #24 il: 07 Marzo 2008, 13:13:08 »
Se pensiamo al destino non si può parlare di rischi, se invece il rischio lo associamo al lavoro si può dire che in una scala da 1 a 10 il rischio nel nostro lavoro è 8, non paragonabile a quello dell'insegnante che potrebbe essere 5.