AutoreTopic: Sportello Unico Immigrazione di Roma ... e visti d'ingresso in Italia  (Letto 10316 volte)


Offline alexdra

  • Membro Junior
  • **
  • Post: 73
    • In viaggio per Tamara
« il: 31 Marzo 2007, 21:02:35 »
Sono Alessandro Arbitrio ( inviaggiopertamara. com ) e con piacere sul vostro vecchio forum ho trovato un posto con l'email che vi avevo mandato (lo allego sotto).
Innanzitutto vi ringrazio infinitamente per i commenti ricevuti. Ci tengo a precisare che non do' la colpa ai vostri colleghi, bensi a chi ha organizzato lo Sportello Unico dell'Immigrazione. Io sono alterato con chi ancora dopo una anno ad esempio non ha rilasciato i nulla osta del Decreto Flussi 2006!
Il fenomeno immigrazione non si puo' improvvisare e scaricare su chi poi sta in trincea a contatto con la gente!
Il vostro collega è stato maleducato ... è vero ... ma le colpe vanno a chi ha organizzato gli Sportelli Unici.

Qualcuno di voi poi ha commentato, guardando il mio sito) che 1300 km sono pochi per due giorni di viaggio in moto. E' vero! Ma deve considerare che io sono partito all'una dopo aver salutato le persone che sono venute a trovarmi in piazza alla partenza (avevo anche dormito poco la notte...ero carico di adrenalina!)!
Colgo l'occasione per ringraziare i vostri colleghi della frontiera di Fernetti (Italia/Slovenia) che mi hanno riconosciuto il 6 Maggio 2006 e salutato con un "in bocca al lupo".


Questo il post sull'altro forum ... quello vecchio.
=====================================================
Riceviamo (da Alessandro Arbitrio) e pubblichiamo :
Chi volesse provare la sensazione di essere all'inferno (quello Dantesco tanto per intenderci) puo' farlo tranquillamente recandosi allo sportello unico dell'immigrazione a Roma in piazza T. De Cristoforis 3. Per semplificare il concetto e' un ufficio relativo alle problematiche "Stranieri e Lavoro".
Non ci tenevo a fare questa esperienza, ma chi ha seguito le mie avventure sulla stampa, Radio e TV (inviaggiopertamara. com ) sa che per poter vivere in Italia con la mia compagna Serba Tamara ho dovuto anche tentare di assumerla !
Oggi mi sono recato allo sportello unico dell'immigrazione a Roma per capire come mai, a distanza di un anno dalla presentazione della mia domanda di assunzione (Decreto Flussi 2006), il nulla osta per assumere la mia Tamara non era ancora pronto.
Erano le 9:30 del mattino e davanti al portone d'ingresso chiuso trovo una folla animata di stranieri. Saranno stati almeno 200 ad occhio e croce. La prima domanda che mi sono posto è stata: è sicuro che dentro quel portone c'e' l'ìnformazione che cerco ?
La domande successive sono state: ma come mai il portone è chiuso ?
Non è un ufficio aperto al pubblico dalle 9:00 ?
Perche' tutta questa gente in fila ?
Come posso fare a chiedere semplicemente una informazione e poi sparire rapidamente ?
Mentre tutte queste domande navigavano nella mia testa il portone miracolosamente si apre. Ne escono fuori due poliziotti che come benvenuto iniziano a strillare "Indietro ... siete come bestie ... indietro ... ho detto indietro ... siete come bestie ... vi accalcate come delle bestie per cui richiudo il portone e cosi sono affari vostri".
Questo teatrino si ripeteva ogni 5 minuti e la porta dell'ufficio aperto al pubblico veniva rapidamente richiusa.
Ovviamente il termine "bestie" veniva riferito a tutti i presenti, me compreso, che si trovavano davanti a quel portone. Tutti coloro che utilizzando un ufficio pubblico cercavano di risolvere i propri problemi burocratici e di richiesta di informazioni.
Ma perche' sono stato definito una "bestia" ? Quando qualcuno mi offende cerco sempre di capire dove ho sbagliato prima di alterarmi.
Forse perche' ero in fila cercando di capire cosa dovevo fare per ottenere l'informazione che mi serviva ? Bestia in quanto sprovveduto ?!
Forse perche' facevo parte di una folla che aveva preso un permesso dal proprio datore di lavoro per risolvere il proprio problema burocratico ? Bestia in quanto poveracci ?!
Onestamente non ho trovato una spiegazione plausibile al comportamente dei due poliziotti ed alla totale disorganizzazione del servizio pubblico.
L'unico commento che mi è venuto in mente è che in generale è "Bestia" chi tratta altri esseri umani come Bestie.
...e come definire poi chi eroga un servizio pubblico senza un minimo di organizzazione e senza il pieno rispetto della dignità umana ?
"Bestia" è chi, sempre in generale, ancora nel 2006 pensa che ci siano esseri umani superiori ed esseri umani inferiori da trattare come Bestie.
Colgo l'occasione per chiedere scusa come Italiano a tutti quegli stranieri che erano in fila con me che si sono sentiti chiamare "siete come bestie" da due poliziotti che "organizzavano" il flusso all'interno dell'ufficio immigrazione di Piazza De Cristoforis 3 a Roma. Chiedo scusa, sempre come Italiano, per la mancanza di una organizzazione dell'ufficio Immigrazione che a mio avviso non tiene conto del rispetto della dignità umana.
P.S. sono tornato a casa senza la possibilità di recuperare l'informazione che mi serviva ... e non è da poco ! Non so ancora come mai il nulla osta per Tamara non è pronto ! Ho la sensazione che il prossimo 5 Maggio dovrò ripartire in moto per la Serbia per un altra dimostrazione pacifica !
Cordiali saluti/Best regards
« Ultima modifica: 19 Aprile 2007, 20:08:10 da alexdra »
Tutto ciò che non mi uccide mi rende più forte .. e diabolico!
inviaggiopertamara. com

Offline Cleanhead

  • Amministratore
  • Membro Super
  • *****
  • Post: 19037
  • Utente Desindacalizzato
« Risposta #1 il: 31 Marzo 2007, 21:44:21 »
..bentornato!! bè noi si! siamo arrabbiati con i colleghi che assolutamente non si sono comportati bene, il fatto di essere sotto pressione non è certo una esimente.... [17]

P.S: scusami ti ho tolto il link ma è una regola del forum!! [47]
Sopra le nuvole c'è sempre il sole. Ciao Ale.
„Za wolność waszą i nasza”
Credo in un solo Dio.
Cleanhead 6969-06 (così è contento Manconi)

Bumper

  • Visitatore
« Risposta #2 il: 31 Marzo 2007, 22:14:36 »
ancora tu.. domanda inutile.

quante volte dobbiamo dire che i colleghi hanno sbagliato?  e c'è bisogno di dirlo, poi?

ho fatto anche io quel servizio. infatti la colpa è dei colleghi "bestia" che lasciano le file di immigrati in balia di se stesse.

io chiedevo solo:
1) non appoggiatevi al palazzo di fronte e non occupate l'altro marciapiede.
2) non appoggiatevi alle macchine insosta su questo lato (ovvero lato questura)
3) se avete dei problemi, fateli pure presente.

poi basta leggere i nomi e chiamare, coordinarsi con i colleghi allo sportello. ed il turno è finito.  [01]

Offline alexdra

  • Membro Junior
  • **
  • Post: 73
    • In viaggio per Tamara
« Risposta #3 il: 01 Aprile 2007, 00:17:24 »
ancora tu.. domanda inutile.
In precedenza non appartenevo al forum (non sono un poliziotto .... oddio adesso mi buttate fuori !!) ... avevo solo scritto una email al vostro sito e voi l'avete pubblicata. Quindi questo è il mio primo ingresso su questo forum.
Ma la mia domanda è: perche' quella calca allo sportello unico. Dov'e' secondo voi l'errore ? Perche' c'e' una lista autogestita dagli stranieri ? E' un fenomeno sottostimato dal Ministero dell'Interno ?
Ho come la sensazione che il Ministero non voglia proprio vedere il fenomeno ... si comportano come il MAE che non vuole vedere gli annunci di vendita di visti Schengen a Belgrado (andate a vedere la mia homepage ... ho messo proprio gli annunci presenti sui giornali locali dove si vendono visti d'ingresso e lettere d'invito).
Dal mio punto di vista incolpare i vostri colleghi non serve a nulla. Il mio problema di semplice cittadino italiano con una compagna Serba è quello di capire chi lascia questo stato delle cose.
« Ultima modifica: 01 Aprile 2007, 00:20:43 da alexdra »
Tutto ciò che non mi uccide mi rende più forte .. e diabolico!
inviaggiopertamara. com

Offline alexdra

  • Membro Junior
  • **
  • Post: 73
    • In viaggio per Tamara
« Risposta #4 il: 01 Aprile 2007, 00:20:05 »
P.S: scusami ti ho tolto il link ma è una regola del forum!! [47]
L'ho tolto anche dalla firma in fondo ai miei post .... non so come mai ma sento che devo fare il diligente in un forum di poliziotti !!  [47]
Tutto ciò che non mi uccide mi rende più forte .. e diabolico!
inviaggiopertamara. com

Bumper

  • Visitatore
« Risposta #5 il: 01 Aprile 2007, 00:34:44 »
ancora tu.. domanda inutile.

Ma la mia domanda è: perche' quella calca allo sportello unico. Dov'e' secondo voi l'errore ? Perche' c'e' una lista autogestita dagli stranieri ? E' un fenomeno sottostimato dal Ministero dell'Interno ?


si?

Offline WebCop

  • Amministratore
  • Membro Super
  • *****
  • Post: 11748
  • Meglio Sardo...che male accompagnato :-D
    • www.webcop.it
« Risposta #6 il: 01 Aprile 2007, 12:52:05 »
ancora tu.. domanda inutile.
In precedenza non appartenevo al forum (non sono un poliziotto .... oddio adesso mi buttate fuori !!) ... avevo solo scritto una email al vostro sito e voi l'avete pubblicata. Quindi questo è il mio primo ingresso su questo forum.
Ma la mia domanda è: perche' quella calca allo sportello unico. Dov'e' secondo voi l'errore ? Perche' c'e' una lista autogestita dagli stranieri ? E' un fenomeno sottostimato dal Ministero dell'Interno ?
Ho come la sensazione che il Ministero non voglia proprio vedere il fenomeno ... si comportano come il MAE che non vuole vedere gli annunci di vendita di visti Schengen a Belgrado (andate a vedere la mia homepage ... ho messo proprio gli annunci presenti sui giornali locali dove si vendono visti d'ingresso e lettere d'invito).
Dal mio punto di vista incolpare i vostri colleghi non serve a nulla. Il mio problema di semplice cittadino italiano con una compagna Serba è quello di capire chi lascia questo stato delle cose.

Intanto, benvenuto Alessandro (se credi di volerci fare un giretto c'é la Sezione "Presentazioni"  [04]).
La mail l'avevi inviata a me e siccome il sito é in rifacimento l'ho pubblicata sul forum storico (ancora non era partito questo). Prima di tutto in bocca al lupo e auguri per una felice risoluzione del tuo problema.
Sportello unico e disagi ? E' solo una delle tante, tristi conseguenze di una politica sull'immigrazione che io personalmente reputo sciagurata, che presenta delle falle enormi e finisce per creare problemi agli immigrati onesti e lasciare spazio a quelli che i colleghi di cui ci hai raccontato chiamavano "bestie" (certamente sbagliando come é stato detto e ripetuto).
Mi spiego meglio, bestie non in quanto stranieri immigrati ma perché in quelle file interminabili come, credo, avrai avuto modo di notare anche tu, ci sono non solo persone perbene ma anche quelli per i quali il permesso di soggiorno é solo un modo per poter permanere legalmente in Italia e vivere nell'illegalità, cioé delinquere senza rischiare di incappare in un controllo ed essere espulsi (a parte che ormai le espulsioni effettive praticamente non esistono).
Credimi, conosco certi personaggi (che non sono pochi) e non faccio fatica a immaginare che l'arroganza e l'indisponenza con cui agiscono nelle loro "attività" quotidiane la usano anche quando sono in fila, sia nei confronti degli altri immigrati che, paradossalmente, ancor più in quella di chi é, suo malgrado, preposto a governare situazioni difficili e delicate come quella che tu hai vissuto.
Ti posso assicurare che molti di loro nel loro Paese di provenienza non si sognerebbero nemmeno minimamente di non osservare l'"invito" di un poliziotto. E non é la solita frase fatta o il solito luogo comune, fidati.
Mi spiace per la tua disavventura di quel giorno ma vedo che non manca la disponibilità a cercare di comprendere come e perché certi episodi incresciosi possano accadere, a cercare di capire andando più a fondo e di questo come Poliziotto ti ringrazio, siamo uomini (cosa che molti si ostinano a non voler capire e come tali ci capita di sbagliare, non sempre per maleducazione o arroganza, più spesso per l'esasperazione che certe situazioni provocano. Non é una giustificazione, ma almeno può servire a dare una spiegazione.  [70]

p.s. - non sei l'unico non Poliziotto del forum (che non é riservato alle Giacche Blu ma aperto a tutti), anzi; ce ne sono diversi di amici che non indossano la nostra divisa e tutti sono (più o meno  [09]) benvenuti.  [01]

« Ultima modifica: 01 Aprile 2007, 13:00:13 da WebCop »
Chi lotta con i mostri deve guardarsi di non diventare, così facendo, un mostro. E se tu scruterai a lungo in un abisso, anche l'abisso scruterà dentro di te. (F.Nietzsche)

Offline alexdra

  • Membro Junior
  • **
  • Post: 73
    • In viaggio per Tamara
« Risposta #7 il: 01 Aprile 2007, 13:46:52 »
Grazie ancora per l'augurio a risolvere la mia situazione e sono daccordo con il tuo commento.
E' anche mia opinione come affermi tu che gli uomini (poliziotti e immigrati) sono vittime di una disorganizzazione dovuta ad una politica dell'immigrazione inesistente e piena di buchi.
Questo lo vedo anche quando sono a Belgrado con Tamara. I problemi nascono già da li ! Hai visto ad esempio sul mio sito quello che sto denunciando ad alta voce da circa un anno ? Gli annunci di "vendita visti al mercato nero" (se vai sul mio sito ci sono proprio le pagine del giornale Oglasi) ?
Cosa è stato fatto ? Nulla !
E' un anno che denuncio questo fenomeno a tutti i MAE europei (devo ammettere pero' che ultimamente c'e' stato un arresto all'ambasciata austriaca - il vice console .... che sia correlato pero' alle mie denuncie non lo so !)
Tutti i problemi nascono proprio all'origine e si evolvono strada facendo !

Vado alla sezione presentazione ....
« Ultima modifica: 01 Aprile 2007, 16:25:22 da WebCop »
Tutto ciò che non mi uccide mi rende più forte .. e diabolico!
inviaggiopertamara. com

Offline soldato.blu

  • Membro Master
  • ****
  • Post: 2521
« Risposta #8 il: 01 Aprile 2007, 22:42:03 »
Intanto in bocca al lupo per le tue iniziative e che posano portare a risvolti più che positivi ma, una domanda scema (ma intelligente [09]): hai provato a sporgere formale denuncia in Commissariato oppure in una Stazione CC oppure, in subordine, a presentare un esposto presso la Procura del Tribunale, magari c'è lo spunto per una buona indagine. [47]

Offline alexdra

  • Membro Junior
  • **
  • Post: 73
    • In viaggio per Tamara
« Risposta #9 il: 02 Aprile 2007, 00:09:00 »
Intanto in bocca al lupo per le tue iniziative e che posano portare a risvolti più che positivi ma, una domanda scema (ma intelligente [09]): hai provato a sporgere formale denuncia in Commissariato oppure in una Stazione CC oppure, in subordine, a presentare un esposto presso la Procura del Tribunale, magari c'è lo spunto per una buona indagine. [47]
Fatto tutto!
Esposto, denuncia, giornali (andate a vedere sul mio sito l'articolo su Metropoli), Lettera al Ministero dell'Interno, lettera al MAE, denuncie a MAE di mezza europa. Addirittura lettera al Ministro degli Affari Esteri (S.P.M.) !! Credo di non aver scordato nulla (spero).
Ma come sapete le denuncie e gli esposti vengono archiviati .... come le copie dei giornali !!
Tutto ciò che non mi uccide mi rende più forte .. e diabolico!
inviaggiopertamara. com

Bumper

  • Visitatore
« Risposta #10 il: 03 Aprile 2007, 20:09:00 »
Intanto in bocca al lupo per le tue iniziative e che posano portare a risvolti più che positivi ma, una domanda scema (ma intelligente [09]): hai provato a sporgere formale denuncia in Commissariato oppure in una Stazione CC oppure, in subordine, a presentare un esposto presso la Procura del Tribunale, magari c'è lo spunto per una buona indagine. [47]
Fatto tutto!
Esposto, denuncia, giornali (andate a vedere sul mio sito l'articolo su Metropoli), Lettera al Ministero dell'Interno, lettera al MAE, denuncie a MAE di mezza europa. Addirittura lettera al Ministro degli Affari Esteri (S.P.M.) !! Credo di non aver scordato nulla (spero).
Ma come sapete le denuncie e gli esposti vengono archiviati .... come le copie dei giornali !!

ah si?  [69]   [63]

Offline klas

  • Membro Master
  • ****
  • Post: 1519
« Risposta #11 il: 03 Aprile 2007, 23:37:41 »
Ma come sapete le denuncie e gli esposti vengono archiviati .... come le copie dei giornali !!

Non tutti, le copie dei giornali non hanno nessun valore giuridico e il giorno dopo sono carta straccia anche come notizia, le denunce e gli esposti rimangono agli atti anche se archiviate.  [04]

Offline kimigon75

  • Membro Junior
  • **
  • Post: 223
    • PIANETABEAGLE
« Risposta #12 il: 04 Aprile 2007, 11:47:33 »
esprimo la mia piu totale solidarieta......pe r la disavventura....... .quindi stigmatizzo completamente il comportamento dei colleghi
« Ultima modifica: 04 Aprile 2007, 14:56:19 da WebCop »
evviva i beagle visitate il mio portale dedicato ai cani razza beagle

Offline alexdra

  • Membro Junior
  • **
  • Post: 73
    • In viaggio per Tamara
« Risposta #13 il: 05 Aprile 2007, 20:19:24 »
Ma come sapete le denuncie e gli esposti vengono archiviati .... come le copie dei giornali !!

Non tutti, le copie dei giornali non hanno nessun valore giuridico e il giorno dopo sono carta straccia anche come notizia, le denunce e gli esposti rimangono agli atti anche se archiviate.  [04]
Sono in Serbia, ho ricomprato il giornale di Oglasi e gli annunci di vendita visti sono ancora li !!
Mi fa piacere che le denuncie restano agli atti ... ma il risultato che volevo ottenere non c'e' e non ci sara' purtroppo !!
Ho letto che alcuni sindacati a Genova hanno denunciato lo stesso traffico di visti anche in Colombia .... ma resterà una denuncia che fluttuera' nell'aria come la mia.
Tutto ciò che non mi uccide mi rende più forte .. e diabolico!
inviaggiopertamara. com

Offline alexdra

  • Membro Junior
  • **
  • Post: 73
    • In viaggio per Tamara
« Risposta #14 il: 05 Aprile 2007, 20:20:19 »
esprimo la mia piu totale solidarieta......pe r la disavventura....... .quindi stigmatizzo completamente il comportamento dei colleghi
Grazie 1000 per la tua solidarietà .... alle altre cose ci sono abituato !!  [47]
Tutto ciò che non mi uccide mi rende più forte .. e diabolico!
inviaggiopertamara. com

Offline WebCop

  • Amministratore
  • Membro Super
  • *****
  • Post: 11748
  • Meglio Sardo...che male accompagnato :-D
    • www.webcop.it
« Risposta #15 il: 05 Aprile 2007, 22:40:07 »
Sono in Serbia, ho ricomprato il giornale di Oglasi e gli annunci di vendita visti sono ancora li !!
Mi fa piacere che le denuncie restano agli atti ... ma il risultato che volevo ottenere non c'e' e non ci sara' purtroppo !!
Ho letto che alcuni sindacati a Genova hanno denunciato lo stesso traffico di visti anche in Colombia .... ma resterà una denuncia che fluttuera' nell'aria come la mia.

La storia del mercato dei visti é conosciuta alle Autorità, ma bisogna fare attenzione perché non é detto che si tratti di visti autentici, più facilmente sono falsi anche se ben fatti. E allora mi chiedo le Autorità locali, quelle Serbe appunto, che fanno ? Finta di non vedere come ai tempi di Milosevic in cui Beograd era un centro di smistamento dei clandestini cinesi che transitavano, sostavano anche per mesi in attesa di essere trasferiti in Italia con il tacito assenso del potere locale che non ostacolava il flusso a patto che la Serbia fosse solo un passaggio e non la destinazione ?  [39]
Chi lotta con i mostri deve guardarsi di non diventare, così facendo, un mostro. E se tu scruterai a lungo in un abisso, anche l'abisso scruterà dentro di te. (F.Nietzsche)

Offline alexdra

  • Membro Junior
  • **
  • Post: 73
    • In viaggio per Tamara
« Risposta #16 il: 05 Aprile 2007, 23:16:41 »
Sono in Serbia, ho ricomprato il giornale di Oglasi e gli annunci di vendita visti sono ancora li !!
Mi fa piacere che le denuncie restano agli atti ... ma il risultato che volevo ottenere non c'e' e non ci sara' purtroppo !!
Ho letto che alcuni sindacati a Genova hanno denunciato lo stesso traffico di visti anche in Colombia .... ma resterà una denuncia che fluttuera' nell'aria come la mia.

La storia del mercato dei visti é conosciuta alle Autorità, ma bisogna fare attenzione perché non é detto che si tratti di visti autentici, più facilmente sono falsi anche se ben fatti. E allora mi chiedo le Autorità locali, quelle Serbe appunto, che fanno ? Finta di non vedere come ai tempi di Milosevic in cui Beograd era un centro di smistamento dei clandestini cinesi che transitavano, sostavano anche per mesi in attesa di essere trasferiti in Italia con il tacito assenso del potere locale che non ostacolava il flusso a patto che la Serbia fosse solo un passaggio e non la destinazione ?  [39]
Sono daccordo con te fino ad un certo punto. La produzione dei visti falsi è una giustificazione che sento spesso ma che la realtà in genere non conferma. Appendo qui sotto un articolo scritto da Georgi Gotev che spiega bene il meccanismo della vendita di visti al mercato nero. L'articolo fu scritto in occasione degli arresti nel 2001 all'ambasciata Italiana a Sofia. Il meccanismo è conosciuto e  confermato spesso dalla presenza di annunci sui giornali e dalla presenza di intermediari. Ecco perche' gli annunci che leggo in Serbia mi fanno sospettare che ci sia qualche ambasciata che gioca sporco (un paio di mesi fa ci sono stati arresti all'ambasciata Austriaca a Belgrado ... ci sono indagini in corso in quella svizzera .... MA GLI ANNUNCI DI VENDITA DI VISTI CONTINUANO AD ESSERCI SUL GIORNALE OGLASI).
Secondo te è una cosa che riguarda solo la polizia Serba .... o magari riguarda qualche ambasciata europea  ??!!  [03]

===================================
IL MECCANISMO DEL COMMERCIO DEI VISTI

16.01.2001 - Sofia

Una fonte che ha lavorato per lunghi anni come aiutante presso i servizi consolari di ambasciate occidentali ha raccontato quali sono i meccanismi del commercio dei visti. Non citiamo il suo nome, né quello dell'ambasciata del paese membro dell'UE dal quale ha tratto le sue osservazioni.

Il pagamento che il "cliente" deve preparare varia da 400 a marchi a seconda del tipo di visto e del "tipo" dello stesso cliente. Si paga decisamente di più se il visto é per un "faraone" della mafia, una persona ricercata dalla polizia o "milionario da crediti" [così vengono definite in Bulgaria le persone che si sono arricchite illegalmente risucchiando fondi dallo stato tramite società fantasma o in bancarotta - N. d. T.]. Pagano un prezzo più caro anche i cittadini bulgari con nomi turchi. Anche le persone che vengono dalla provincia vengono trattate come facili vittime, da spennare il più possibile.

I diversi soggetti che fanno parte dello schema sono uniti dall'interesse comune che le procedure per il rilascio dei visti non vengano facilitate, poiché ciò farebbe diminuire il prezzo dei loro servizi. Per questo motivo i candidati a ricevere il visto che hanno le carte in regola devono passare attraverso tutti i gironi infernali, con la prospettiva che magari alla fine il visto venga loro rifiutato senza spiegazioni. Il computer di Strasburgo, dove si trova il centro del sistema informativo di Schengen, é imparziale e rifiuta i visti a coloro relativamente ai quali i paesi membri possiedono dati secondo cui rappresentano una minaccia per l'area di Schengen. Tali persone, tuttavia, non sono molte e nella maggior parte dei casi sono effettivamente dei criminali. Dopo tale verifica il console ha il diritto di decidere in autonomia di "depennare" dei candidati. A questo livello i rifiuti sono molti di più. Proprio la paura di un rifiuto, che il console non é tenuto a motivare e che vale obbligatoriamente anche per le altre ambasciate dei paesi di Schengen, é ciò che spinge coloro che possono pagare ad attingere profondamente alle proprie tasche. Questa paura viene creata apposta.

Le persone corrotte all'interno dell'ambasciata sono sia cittadini del rispettivo paese, sia nostri connazionali, che lavorano come impiegati addetti agli aspetti tecnici. Di regola il console stabilisce una procedura tale da fare sì di non avere in prima persona alcun contatto con coloro che desiderano ottenere il visto, ma da fare comunque in modo che l'organizzazione del lavoro crei occasioni di corruzione. Il console adotta sempre misure per conservarsi "pulito" nel caso in cui dovesse scoppiare uno scandalo per corruzione, indipendentemente dal fatto che egli vi sia coinvolto o meno. Ogni ambasciata conserva i formulari per le domande di visto insieme ai documenti a essi allegati. Il fatto che negli archivi manchino i documenti aggiuntivi o che addirittura non vengano conservati i formulari con la domanda di visto, consente di risalire a come é avvenuta la "decisione" di emettere il visto.

Se le ambasciate lo desiderano, possono "intercettare" i propri impiegati poco scrupolosi. La persona chiave dello schema di corruzione é il Cuscinetto. Si tratta di una persona esterna, che non ha nulla a che fare con l'ambasciata se non il fatto di avervi facile accesso. Nel caso ideale il Cuscinetto é un solista, in alcuni casi é rappresentante di un tour operator. Si occupa di introdurre nell'ambasciata i passaporti e i formulari dei clienti in grado di pagare. Per questo lavoro riceve un pagamento in contanti di cinquanta marchi a passaporto. É precisamente il Cuscinetto che consegna i passaporti all'uomo dell'ambasciata - l'Impiegato corrotto, che si occupa del disbrigo dei documenti e presenta al console i passaporti con i visti apposti e pronti per la firma. L'impiegato non prende mai una tangente dai clienti, per non diventare vittima di una provocazione. Riceve i soldi esclusivamente dal Cuscinetto, con il quale si conosce bene, in un luogo neutrale. La maggior parte della tariffa va all'Impiegato, il quale a sua volta la utilizza per saldare i conti con i suoi colleghi dell'ambasciata che gli garantiscono una copertura o una protezione, quelli con la società mediatrice e quelli con il Cuscinetto. Le società mediatrici di norma non sanno chi sia l'Impiegato all'interno delle ambasciate, anche se di fronte ai loro clienti si vantano di avere un loro uomo all'interno di queste ultime. In realtà lavorano solo con il Cuscinetto. Normalmente il Cuscinetto passa la maggior parte della sua giornata nell'uffico di una compagnia di assicurazioni, di un tour operator o di un'altra società che si trova nelle vicinanze dell'ambasciata. Per i servizi di sorveglianza dell'ambasciata e per la polizia non dovrebbe essere un segreto quali persone sono dei Cuscinetto. Il Cuscinetto non va a caccia di clienti - questo é un compito fondamentalmente delle società specializzate, indipendentemente dal fatto che siano agenzie turistiche, o soggetti che operano senza una registrazione legale e senza pagare tasse, i cui annunci relativi a "visti garantiti per Schengen" si possono leggere nei due quotidiani che dedicano molte pagine alle reclame. Sono loro a raccogliere i clienti e a consegnare i loro documenti al Cuscinetto. Questa redditizia attività ha trasformato Sofia in uno dei luoghi preferiti per il lavoro di molti impiegati di consolati occidentali, in particolare per il personale che si occupa degli aspetti tecnici. Alcuni di essi rifiutano incarichi apparentemente più attraenti e prolungano i propri mandati a Sofia a volte per più di dieci anni.
Autore: Georgi Gotev
Fonte: Sega
Traduzione: Andrea Ferrario - Notizie Est
« Ultima modifica: 05 Aprile 2007, 23:59:11 da WebCop »
Tutto ciò che non mi uccide mi rende più forte .. e diabolico!
inviaggiopertamara. com

Offline WebCop

  • Amministratore
  • Membro Super
  • *****
  • Post: 11748
  • Meglio Sardo...che male accompagnato :-D
    • www.webcop.it
« Risposta #17 il: 06 Aprile 2007, 00:07:18 »
Noooo, io non faccio finta di non vedere come le Autorità locali della Serbia (é chiaro che se gli annunci continuano e il mercato anche é perché non si muovono ed é per questo che pongo il problema anche alla tua attenzione  [04]).
Il problema esiste, la corruzione é un fenomeno antico come il mondo, so di dipendenti delle Ambasciate italiane in giro per il mondo (anche qualche poliziotto) arrestati, processati e condannati in passato e non farei finta di cadere dalle nuvole nemmeno questa volta, ma la mia deformazione profesionale mi porta a considerare che un conto é quello che chiunque può annunciare su un qualsiasi quotidiano (e a proposito, la stampa locale pubblica cose simili ?  [08] [39]) e le prove o almeno i gravi indizi di colpevolezza a carico di qualcuno, elementi indispensabili per dimostrare almeno un minimo di fondatezza delle accuse. Non sono un ipergarantista, ma sono abituato a usare cautela e prudenza e a prendere con le pinze il contenuto delle inchieste giornalistiche, non per sfiducia ma per senso di responsabilità e coscienza professionale. Non vorrei apparire presuntuoso, ma converrai che un conto é un'inchiesta giornalistica estemporanea la cui attendibilità delle fonti non é dimostrata, altra cosa le esperienze pluriennali professionali.
Insomma, prendilo come un umile parere da tecnico.
« Ultima modifica: 06 Aprile 2007, 00:11:19 da WebCop »
Chi lotta con i mostri deve guardarsi di non diventare, così facendo, un mostro. E se tu scruterai a lungo in un abisso, anche l'abisso scruterà dentro di te. (F.Nietzsche)

Offline alexdra

  • Membro Junior
  • **
  • Post: 73
    • In viaggio per Tamara
« Risposta #18 il: 06 Aprile 2007, 00:17:13 »
Noooo, io non faccio finta di non vedere come le Autorità locali (é chiaro che se gli annunci continuano e il mercato anche é perché non si muovono ed é per questo che pongo il problema anche alla tua attenzione  [04]).
Il problema esiste, la corruzione é un fenomeno antico come il mondo, so di dipendenti delle Ambasciate italiane in giro per il mondo (anche qualche poliziotto) arrestati, processati e condannati in passato e non farei finta di cadere dalle nuvole nemmeno questa volta, ma la mia deformazione profesionale mi porta a considerare che un conto é quello che chiunque può annunciare su un qualsiasi quotidiano (e a proposito, la stampa locale pubblica cose simili ?  [08] [39]) e le prove o almeno i gravi indizi di colpevolezza a carico di qualcuno, elementi indispensabili per dimostrare almeno un minimo di fondatezza delle accuse. Non sono un ipergarantista, ma sono abituato a usare cautela e prudenza e a prendere con le pinze il contenuto delle inchieste giornalistiche, non per sfiducia ma per senso di responsabilità e coscienza professionale.
Sono daccordo al 100% con quello che dici. C'e' un problema pero': io vengo guardato con sospetto dalle ambasciate, pensano che faccia immigrazione clandestina (come mi è stato detto!) ..... io guardo con sospetto le ambasciate perche' hanno un passato ed un presente poco chiaro. E' un clima di sospetti che deve finire. Secondo me il punto di partenza è togliere la discrezionalità assoluta all'ufficio visti nel rilascio dei visti stessi.

L'Onorevole Alessandro Maran nella Seduta n. 149 del 29/5/2002 in parlamento dichiarava:
"La deroga alle norme sulla trasparenza amministrativa introdotte dalla legge n. 241 del 1990, la possibilità di diniego senza alcun provvedimento motivato, costituisce una limitazione ingiustificata dei diritti degli immigrati ed una discriminazione di dubbia efficacia posto che vi è il rischio, per questa via, di alimentare un vero e proprio mercato dei visti."

Alcuni esempi dal mio sito (basta che vai sul mio sito e li vedi tutti !). Ho anche chiamato i numeri .... mi hanno chiesto 2500 euro per un visto di un anno:

« Ultima modifica: 06 Aprile 2007, 00:26:10 da alexdra »
Tutto ciò che non mi uccide mi rende più forte .. e diabolico!
inviaggiopertamara. com

Offline WebCop

  • Amministratore
  • Membro Super
  • *****
  • Post: 11748
  • Meglio Sardo...che male accompagnato :-D
    • www.webcop.it
« Risposta #19 il: 06 Aprile 2007, 00:49:54 »
Alessandro, il tuo sito l'ho visitato appena mi hai inviato la mail (sai com'é, un minimo di riscontro  [04]) che poi ho pubblicato nel forum storico e che per le ragioni già dette non ho potuto inserire nel sito. Anzi, se ricordi, ti avevo anche risposto. Ripeto, io non mi stupisco di quanto metti in evidenza, in 22 anni di servizio ho accumulato una piccola esperienza che mi permette di guardare a certi fenomeni con occhio disincantato ma senza perdere di vista l'esigenza di valutare certe cose con occhio critico e, lo ripeto, con cautela e prudenza. Il che non significa disconoscere o rifiutare a priori gli accadimenti.
Ti faccio un esempio (ma solo per esempio, eh, non osare provarci, mi raccomando, che non vorrei ti mettessi nei guai), hai provato a verificare se poi a fronte del pagamento di quella somma il visto comprato é originale o falso ? E comunque, ribadisco, non credi che tra il dire e il fare c'é sempre di mezzo...l'articolo "il" ?  [04]
Chi lotta con i mostri deve guardarsi di non diventare, così facendo, un mostro. E se tu scruterai a lungo in un abisso, anche l'abisso scruterà dentro di te. (F.Nietzsche)

Offline klas

  • Membro Master
  • ****
  • Post: 1519
« Risposta #20 il: 06 Aprile 2007, 01:15:16 »
Per me sbagli a confondere la tua situazione personale che si inquadra in un contesto ampio regolato da una normativa con un fenomeno illegale come la compravendita dei visti, non capisco che utilità pensi di trarne, mi sembra una specie di lotta  irrazionale contro i mulini a vento.  [69]

Offline alexdra

  • Membro Junior
  • **
  • Post: 73
    • In viaggio per Tamara
« Risposta #21 il: 06 Aprile 2007, 14:49:12 »
Per me sbagli a confondere la tua situazione personale che si inquadra in un contesto ampio regolato da una normativa con un fenomeno illegale come la compravendita dei visti, non capisco che utilità pensi di trarne, mi sembra una specie di lotta  irrazionale contro i mulini a vento.  [69]
Nessuna utilità !!
Solo inc.az.z.atura personale in quanto ho il sospetto (ma solo il sospetto) che la difficoltà nell'ottenere un visto europeo sia solo per alimentare il mercato nero dei visti ... come cita l'articolo che ho postato in precedenza !
« Ultima modifica: 06 Aprile 2007, 15:55:37 da alexdra »
Tutto ciò che non mi uccide mi rende più forte .. e diabolico!
inviaggiopertamara. com

Offline alexdra

  • Membro Junior
  • **
  • Post: 73
    • In viaggio per Tamara
« Risposta #22 il: 06 Aprile 2007, 14:52:32 »
Alessandro, il tuo sito l'ho visitato appena mi hai inviato la mail (sai com'é, un minimo di riscontro  [04]) che poi ho pubblicato nel forum storico e che per le ragioni già dette non ho potuto inserire nel sito. Anzi, se ricordi, ti avevo anche risposto. Ripeto, io non mi stupisco di quanto metti in evidenza, in 22 anni di servizio ho accumulato una piccola esperienza che mi permette di guardare a certi fenomeni con occhio disincantato ma senza perdere di vista l'esigenza di valutare certe cose con occhio critico e, lo ripeto, con cautela e prudenza. Il che non significa disconoscere o rifiutare a priori gli accadimenti.
Ti faccio un esempio (ma solo per esempio, eh, non osare provarci, mi raccomando, che non vorrei ti mettessi nei guai), hai provato a verificare se poi a fronte del pagamento di quella somma il visto comprato é originale o falso ? E comunque, ribadisco, non credi che tra il dire e il fare c'é sempre di mezzo...l'articolo "il" ?  [04]
Sono stato vicino a farlo ... comunque l'avrei fatto sempre avvisando o polizia o carabinieri. Solo che ho anche un lavoro e non ho tempo per fare accertamenti che secondo me dovrebbe fare una commissione del MAE (nelle aziende si chiama audit). Per questo ho segnalato al MAE l'anomalia. L'unica risposta che ho ottenuto da loro è che avevano avvisato l'ambasciata italiana a Belgrado della mia segnalazione !! Buffo eh ??!!
Tutto ciò che non mi uccide mi rende più forte .. e diabolico!
inviaggiopertamara. com

Offline WebCop

  • Amministratore
  • Membro Super
  • *****
  • Post: 11748
  • Meglio Sardo...che male accompagnato :-D
    • www.webcop.it
« Risposta #23 il: 09 Aprile 2007, 17:20:15 »
Sono stato vicino a farlo ... comunque l'avrei fatto sempre avvisando o polizia o carabinieri. Solo che ho anche un lavoro e non ho tempo per fare accertamenti che secondo me dovrebbe fare una commissione del MAE (nelle aziende si chiama audit). Per questo ho segnalato al MAE l'anomalia. L'unica risposta che ho ottenuto da loro è che avevano avvisato l'ambasciata italiana a Belgrado della mia segnalazione !! Buffo eh ??!!

No, Alessandro, non é buffo per niente, é la procedura. All'Ambasciata peraltro saranno ben al corrente del tutto perché i giornali locali li leggono, eccome se li leggono.
Chi lotta con i mostri deve guardarsi di non diventare, così facendo, un mostro. E se tu scruterai a lungo in un abisso, anche l'abisso scruterà dentro di te. (F.Nietzsche)

Offline WebCop

  • Amministratore
  • Membro Super
  • *****
  • Post: 11748
  • Meglio Sardo...che male accompagnato :-D
    • www.webcop.it
« Risposta #24 il: 09 Aprile 2007, 17:22:10 »
Solo inc.az.z.atura personale in quanto ho il sospetto (ma solo il sospetto) che la difficoltà nell'ottenere un visto europeo sia solo per alimentare il mercato nero dei visti ... come cita l'articolo che ho postato in precedenza !

Lascia stare gli articoli di stampa, le difficoltà di ottenere un visto europeo sono date da ben altre ragioni.  [04]
Chi lotta con i mostri deve guardarsi di non diventare, così facendo, un mostro. E se tu scruterai a lungo in un abisso, anche l'abisso scruterà dentro di te. (F.Nietzsche)