AutoreTopic: Stato d'Assedio  (Letto 2119 volte)


Bumper

  • Visitatore
« il: 19 Maggio 2007, 02:17:25 »
OP in centro, in notturna. Quattro cortei e vari disturbatori previsti nel programma.
Siamo, come di consueto negli ultimi anni, defilati ma presenti, nella via parallela, ad ogni incrocio. Facile, nelle città dal centro storicvo con le vie perpendicolari.
Passa una signora con bambino, al telefono. "Non so cosa sia successo... sembra uno stadio d'assedio"..
bello il lessico giornalistico, che in Italia significa non saper scrivere/parlare/comunicare. "stato d'assedio"
ci ripenso, mentre aspettiamo che il diritto di manifestare le proprie opinioni politiche si estrinsechi lineramente e senza turbative.

presumo che non intenda "Stato" ma "stato", ovvero condizione, situazione..
mi chiedo, mio malgrado chi assedi chi.
lei è l'assediata? noi assediamo? oppure siamo i difensori?  e allora chi sono gli assedianti?
un altro passante mi illumina. "è ovvio che la gente abbia paura.. tutta questa polizia.." è ovvio, ma paura di cosa?

in centro queste brave persone non possono camminare.
nemmeno in periferia. o almeno non possono farlo tranquillamente.
eravamo lì per altre ragioni. ovvie, anche per difendere i loro beni, oltre che il diritto di tutti a manifestare in libertà. ma questa cosa  non passa. a genova, si il G8, un signore anziano "non ho visto genova così dai tempi dei nazisti" ... ma anche "grazie a voi possiamo di nuovo passeggiare per il porto".

io non capisco.
gli anni '70 non finiranno mai.
passa il corteo, slogan classici, fiaccole.
paralleli e non visti,passano i mezzi dei cc. appesi alle maniglie e appiedati i ragazzi del battaglione mobile, tute e caschi.

e paghiamo ancora..  [69]



Offline klas

  • Membro Master
  • ****
  • Post: 1519
« Risposta #1 il: 19 Maggio 2007, 23:55:23 »
e paghiamo ancora..  [69]

Gli anni '70 non passeranno mai e anzi stanno addirittura tornando di moda, corsi e ricorsi della storia, la storia é egemonizzata, monopolizzata, distorta, istruita, la storia la scrivono i vincenti si diceva ma non é così, la scrivono anche i perdenti se sono sorretti bene dalla subcultura che ha alimentato il suo percorso distorto ma depositato come copyright, la storia non é quella dei fatti ma quella che l'ideologia racconta e descrive, la storia non siamo noi. Accontentiamoci di limitarne i danni.  [11] [74]

Offline WebCop

  • Amministratore
  • Membro Super
  • *****
  • Post: 11748
  • Meglio Sardo...che male accompagnato :-D
    • www.webcop.it
« Risposta #2 il: 20 Maggio 2007, 00:40:20 »
Aspetta, Bumper, prima di risponderti devo fare mente locale, le tue riflessioni sono troppo impegnative per le mie limitate risorse intellettive/uali.  [03]
Chi lotta con i mostri deve guardarsi di non diventare, così facendo, un mostro. E se tu scruterai a lungo in un abisso, anche l'abisso scruterà dentro di te. (F.Nietzsche)

Offline sabi

  • Membro Veteran
  • *****
  • Post: 3510
« Risposta #3 il: 20 Maggio 2007, 00:56:47 »
Aspetta, Bumper, prima di risponderti devo fare mente locale, le tue riflessioni sono troppo impegnative per le mie limitate risorse intellettive/uali.  [03]

Dai, Tore, non fare il modesto!  [01] [04] [01]
La discussione è molto interessante. Quanto di triste e sconcertante è successo negli '70 in Italia dovrebbe servire per non ripetere gli stessi errori (estremismi di destra e sinistra) da voi e altrove.
Vi seguirò con attenzione.
Se non ci sono cani in paradiso, quando muoio voglio andare dove sono andati loro.

Offline pacotom

  • Membro Super
  • ******
  • Post: 6317
  • Ce li ho cuciti sulla pelle, gli alamari!
« Risposta #4 il: 20 Maggio 2007, 07:54:36 »
Boh... premesso che in una società ideale la polizia non dovrebbe esistere, in quanto non esisterebbero criminalità nè problemi di OP, forse la gente tende a percepire nell'assenza di divise una situazione di tranquillità e nella presenza occasionale e concentrata di spiegamenti di forze un pericolo, o meglio, il sintomo che c'è nell'aria un pericolo, per fronteggiare il quale le autorità hanno disposto questo spiegamento. E' una cosa un po' paradossale, da un lato ci si lamenta di non vedere mai pattuglie in giro, in autostrada ecc., dall'altro vederle girare è una presenza inquietante, stato d'assedio, militarizzazione del territorio... popolo bue, non è mai contento!  [03]
Ho visto cose che voi astemi non potete neanche immaginare! 

Bumper

  • Visitatore
« Risposta #5 il: 21 Maggio 2007, 00:11:52 »
Aspetta, Bumper, prima di risponderti devo fare mente locale, le tue riflessioni sono troppo impegnative per le mie limitate risorse intellettive/uali.  [03]

lei è vagamente ironico eh..  [03]

Rpcc79

  • Visitatore
« Risposta #6 il: 27 Maggio 2007, 16:20:32 »
Stranamente accade anche che quando si è fermati ad un posto di controllo si chiede all'operatore di turno "Guardi ho molta fretta.... fermate prorpio me che sono un SANTO" poi la stessa persona che passa davanti a due pattuglie ferme per scambiarsi dati inerenti il servizio si ferma a chiedere "è successo qualcosa???" c'è tutta questa polizia.... UN PO' DI BUOM SENSO DA PARTE DI TUTTI!!!!!!!!! [29]