AutoreTopic: Nuovo servizio Polizia di Stato per audiolesi  (Letto 905 volte)


Offline aubrey

  • Membro Veteran
  • *****
  • Post: 3749
« il: 30 Luglio 2009, 15:10:52 »
Pronto intervento: la polizia arriva con un sms

un palmare riceve un messaggio di richiesta d'aiuto"Sicuri e Mai Soli": basta un sms. Sono arrivate a 11 le questure italiane che hanno attivato il servizio richiesto dai genitori di ragazzi audiolesi. Treviso è l'ultima in ordine di tempo, che ha presentato pochi giorni fa il servizio di soccorso, parallelo al 113, che permette alle persone con problemi di udito o di parola di contattare liberamente e autonomamente la polizia.
Tra le altre questure che hanno dato via al progetto ci sono: Bari, Pavia, Vercelli, Lecce, Padova, Salerno e Ancona.

Come funziona il servizio

Una persona audiolesa, può inviare un sms per l'emergenza a un numero di cellulare installato nella sala operativa della questura. Nel messaggio deve specificare il tipo di richiesta di soccorso (incendio, feriti o altro) e le coordinate esatte per l'invio della pattuglia di polizia, del 115, o per l'intervento del 118.
L'sms arriva sul palmare installato nella sala operativa della questura permettendo così agli operatori di intervenire; non prima di aver confermato alla persona in difficoltà di aver ricevuto il messaggio.
Il servizio è gratuito per le persone con problemi di udito e di parola.
Ma attenzione il servizio deve essere utilizzato solo in caso di effettiva necessità. È prevista infatti una denuncia per procurato allarme per chi utilizza il numero in modo improprio.
Per avere maggiori informazioni sul numero di telefono a cui inviare il messaggio e su come registrarsi visitate la pagina della vostra questura.

29-07-2009

Fonte Polizia di Stato - sito internet

postman78

  • Visitatore
« Risposta #1 il: 30 Luglio 2009, 15:17:26 »
 [51] [51] [51] [51]

Pensa che nella mia centrale operativa per avere il numero di telefono del chiamante devo ancora telefonare al call center!!  [51] [51] [51]

Offline aubrey

  • Membro Veteran
  • *****
  • Post: 3749
« Risposta #2 il: 30 Luglio 2009, 16:06:38 »
[51] [51] [51] [51]

Pensa che nella mia centrale operativa per avere il numero di telefono del chiamante devo ancora telefonare al call center!!  [51] [51] [51]

.....immaginavo reazioni come la tua dettata dal vivere una situazione lavorativa totalmente avulsa da un'organizzazione precisa ed attenta come s'immaginerebbe leggendo il comunicato sopra postato ma ritengo un compito imprenscindibile per Noi comuni Cittadini, sostenitori della legalità e quindi delle FF.OO., alimentare ed accogliere qualsiasi novità o idea che renda l'operato della Polizia di Stato sempre più "vicina alla gente".
La mia non vuol essere "mera" propaganda "aziendale" tendente a celare la reale situazione in cui versa la Polizia anzi esattamente il contrario; ed è proprio per tal motivo che ritengo sia giusto e doveroso divulgare questo genere di iniziative ed aggiungo, monitorare che esse non rimangano "roboanti" annunci ma proseguano nel tempo e qualora questo non accadesse, denunciarlo alla pubblica opinione nella stessa misura con cui si è dato l'annuncio allo scopo di evidenziarne le responsabilità.