AutoreTopic: TATUAGGI E FORZE DELL'ORDINE  (Letto 2955 volte)


Offline MUSA

  • Nuovo
  • *
  • Post: 4
« il: 03 Ottobre 2012, 18:48:28 »
Dopo mezz'ora circa ho capito come "postare",
Prima cosa vorrei presentarmi, mi chiamo Giulia ho 22 anni e vengo da Milano.
Studio psicologia e come passatempo (e come lavoro ogni tanto) faccio la fotografa.
Appunto per questo mi sono iscritta a questo sito...
ho un progetto in mente....che potrebbe (spero) interessarvi.

Vorrei fotografare persone delle forze dell'ordine con tatuaggi...
tutto questo per far capire che
1. il tatuaggio non è discriminatorio
2. chi ha tatuaggi non è per forza il "cattivo ragazzo" ma anche chi ci difende ogni giorno
posso immaginare che sia per privacy che per motivi personali alcuni di voi non adorerebbero essere fotografati.
Mi interesserebbe una fotografia in divisa e una dove si rendono visibili i tatuaggi...
Sto pensando un modo per rendere "neutri" i volti dei soggetti, così da rendere meno pubblica la persona.
E' ovvio che chi vi conosce potrà riconoscervi per via dei tatuaggi...
ma queste fotografie faranno parte solamente di un mio personale progetto e di una possibile mostra (che quando avrò tutti i ritratti necessari organizzerò).

Vi prego di farmi sapere cosa ne pensate, se siete interessati o se conoscete qualcuno a cui possa interessare questo progetto!


vi ringrazio con tutto il cuore

contattateemi!

saluti e baci

Giulia

Offline celeste

  • Membro Master
  • ****
  • Post: 2656
« Risposta #1 il: 03 Ottobre 2012, 20:24:44 »
Ma perchè esiste ancora gente che pensa che chi ha un tatuaggio sia un galeotto??? [62] :136:

Offline Lince112

  • Membro Attivo
  • ***
  • Post: 520
  • In cima ad ogni vetta si è sull'orlo dell'abisso
« Risposta #2 il: 03 Ottobre 2012, 20:24:47 »
Non penso sarà cosa facile.... ma in bocca al lupo!!
tutti zitti!!!!!

Offline pacotom

  • Membro Super
  • ******
  • Post: 6323
  • Ce li ho cuciti sulla pelle, gli alamari!
« Ultima modifica: 04 Ottobre 2012, 06:54:18 da pacotom »
Ho visto cose che voi astemi non potete neanche immaginare! 

Offline Jason

  • Membro Veteran
  • *****
  • Post: 3866
« Risposta #4 il: 04 Ottobre 2012, 08:06:55 »
Mi hanno sempre fatto schifo, non me ne farei mai uno, fosse per me vieterei questa pratica !
......quando entrai in Polizia, nel triassico, alle selezioni mi girarono come un calzino pervedere se ave vo tatuaggi o buchi sui lobi delle orecchie, oggi, ahimè, tutto è consentito.....
Meglio morire in piedi, che vivere una vita in ginocchio.

Offline davvero

  • Membro Junior
  • **
  • Post: 134
« Risposta #5 il: 04 Ottobre 2012, 09:36:22 »
Nel 1976 quando passai la visita d'arruolamento a Nettuno o eri "pulito" o andavi a casa.
Quando mio figlio mi chiese, poco prima di compiere 18 anni (oggi ne ha 29), di poter fare un tatuaggio risposi:- Appena compi 18 anni puoi fare quello che vuoi ma quella è la porta in quanto sono contrario a questa pratica, inoltre è bene tu sappia che di solito venivano marchiati solo le bestie, i carcerati e gli ebrei.

Non fece nessun tatuaggio, proprio la settimana scorsa mi raccontava dell'ultima circolare del Ministero della Difesa la quale emanava norme di restrizione in merito all'uso dei tatuaggi soprattutto se visibili in divisa e ancora più restrittivi per il personale in missione all'estero.
Una Guardia di PS è come un diamante ... è per sempre.

Offline pacotom

  • Membro Super
  • ******
  • Post: 6323
  • Ce li ho cuciti sulla pelle, gli alamari!
« Risposta #6 il: 04 Ottobre 2012, 10:05:58 »
Non ne ho e non li vedo bene, neanche se metto gli occhiali. Fino ai primi anni 80 erano cose da galeotti o marinai di basso livello, ma si cominciavano a vedere in giro fra operai e studenti, come novità eccentrica. A me non piace l'idea dell'irreversibilità: ci stufiamo dell'auto, del lavoro, della casa, del coniuge, anche del dio che decidiamo di seguire o non seguire, figuriamoci di un disegno sulla pelle!
Negli anni 90 ci eravamo ormai abituati all'idea, li aveva sempre più gente, di ogni classe ed età. Mi piacevano e continuano a piacermi quei tribali, piccoli e discreti, da sfoggiare d'estate, ma sempre sugli altri: io continuo a vederli come una pratica antigienica e non parlo solo dei rischi durante le sedute, ma dell'inchiostro che si mette in circolo, tutti metalli pesanti, che non smaltirai mai.
Le esagerazioni attuali, vedi calciatori, mi sanno di fenomeno da baraccone o di reparto psichiatrico: per marchiarsi a vita mezzo corpo o più bisogna avere qualche serio problema esistenziale!
Quand'ero in servizio, se ne vedeva qualcuno spuntare da maniche corte e colletti, nulla di rilevante, oggi mi capita di vedere braccia deturpate fino ai polsi, non me ne frega più niente, ma se fossi ancora al mio posto, qualche (altro) problema glielo creerei senza pensarci!
Ho visto cose che voi astemi non potete neanche immaginare! 

Offline harryb

  • Amministratore
  • Membro Veteran
  • *****
  • Post: 3219
« Risposta #7 il: 04 Ottobre 2012, 11:26:47 »
I tatuaggi mi sono indifferenti. Non mi farei tatuare principalmente per il motivo spiegato da Paco ma non ho pregiudizi verso chi fa una scelta diversa. A meno che non vesta una divisa. In questo caso, il tatuaggio dovrebbe rigorosamente non apparire.
Le esagerazioni che vediamo in giro invece, mi fanno solo ridere... C'è gente che gira addobbata come un'albero di Natale...
Quest'estate, al mare, ho visto un tizio che oltre ad un metro quadro di disegni assurdi su schiena, spalle, torace, collo, braccia ed avanbraccia, si era fatto tatuare un "calzino"! Giuro, aveva un calzino nero uniforme che andava dalla caviglia a circa 5 cm sotto al ginocchio!
Che eleganza!

Offline Cleanhead

  • Amministratore
  • Membro Super
  • *****
  • Post: 16771
« Risposta #8 il: 04 Ottobre 2012, 12:52:26 »
come già detto non ho nessun tatuaggio, non capisco ancora a cosa servano. Forse un giorno capirò la loro funzione e me ne farò uno chissà ! Per ora mi sembra una inutile perdita di tempo di denaro e di salute.... [45] [45] [44] [44] [44]
Ciao!
io sono un Assistente Capo e tu zietta NON sei proprio nessuno
Sopra le nuvole c'è sempre il sole. Ciao Ale !

Offline celeste

  • Membro Master
  • ****
  • Post: 2656
« Risposta #9 il: 04 Ottobre 2012, 15:22:35 »
Sì, fattene uno, piccolo e discreto. Sono così carini [03] Quelli esagerati li trovo volgari. E comunque è giusta la regola che con la divisa non si devono notare; vedersi uno  con tutto l'avambraccio tatuato insomma, non starebbe molto bene [64]

Offline soldato.blu

  • Membro Master
  • ****
  • Post: 2520
« Risposta #10 il: 04 Ottobre 2012, 15:42:55 »
Uno piccolo e discreto......ma che tristezza!  [03]

Offline Cleanhead

  • Amministratore
  • Membro Super
  • *****
  • Post: 16771
« Risposta #11 il: 04 Ottobre 2012, 15:49:56 »
Uno piccolo e discreto......ma che tristezza!  [03]

..per quel poco che so sui tatuaggi è sconsigliabile fare tatuaggi piccoli perchè poi con il tempo diventano macchie verdastre sulla pelle.... [45] [45] [45] [44] [44] [44]
Ciao!
io sono un Assistente Capo e tu zietta NON sei proprio nessuno
Sopra le nuvole c'è sempre il sole. Ciao Ale !

Offline G.P.G. 3

  • Membro Super
  • ******
  • Post: 14975
  • che te guardi...che voi litigà....
« Risposta #12 il: 04 Ottobre 2012, 15:57:20 »
Uno piccolo e discreto......ma che tristezza!  [03]

..per quel poco che so sui tatuaggi è sconsigliabile fare tatuaggi piccoli perchè poi con il tempo diventano macchie verdastre sulla pelle.... [45] [45] [45] [44] [44] [44]

.... allora fattene uno grosso.... la mappa per raggiungere il tuo ufficio.... .....   [09] [13]
" Impunitas semper ad deteriora invitat "" Non esistono altezze troppo grandi,ma solo ali troppo corte. "

Offline celeste

  • Membro Master
  • ****
  • Post: 2656
« Risposta #13 il: 04 Ottobre 2012, 16:00:06 »
 Boh, a me non è successo nulla del genere.....

Offline Cleanhead

  • Amministratore
  • Membro Super
  • *****
  • Post: 16771
« Risposta #14 il: 04 Ottobre 2012, 16:00:45 »
meglio perdersi !!!!
@Celeste : si vede che ancora sei giovane !!!!  [45] [45] [45] [28] [28] [28] [44] [44] [44]
Ciao!
io sono un Assistente Capo e tu zietta NON sei proprio nessuno
Sopra le nuvole c'è sempre il sole. Ciao Ale !

Offline Eilidh

  • Membro Attivo
  • ***
  • Post: 1072
« Risposta #15 il: 04 Ottobre 2012, 16:43:18 »
Dopo aver visto il tatuaggio di un'ambulanza (con tanto di nome della sede di appartenenza) sulla spalla di un soccorritore, credo di aver visto tutto.
Ma almeno quello e' coperto...Onestamen te vedere tatuaggi che escono dalle divise (qualunque essa sia) non mi aggrada piu' di tanto.
Io non credo avrei il coraggio di farmi un tatoo, fa male  [51] [51] [51]
6 1 tesoro...Son soddisfazioni :)

Offline Ulysse

  • Membro Veteran
  • *****
  • Post: 3134
  • FYNG
« Risposta #16 il: 05 Ottobre 2012, 11:27:11 »
Vi prego di farmi sapere cosa ne pensate, se siete interessati o se conoscete qualcuno a cui possa interessare questo progetto!


vi ringrazio con tutto il cuore

contattateemi!

saluti e baci

Giulia

Ciao Giulia..........io sono tatuato,Poliziotto e fotografo per passione. Bel progetto, però ha difficoltà attuative secondo me. Primo perché come hai detto il riconoscimento è la parte debole del progetto, in quanto svelando la professione sveleresti anche il suo "nome" in quanto X tatuaggio=Poliziotto, quindi i colleghi che svolgono attività delicate, potrebbero avere - se accettano, ma non credo - problemi con i criminali che facendo due più due, avrebbero informazioni personali in più da vendere o utilizzare.
Secondo associando il tatuaggio alla professione, in questo paese di bigotti, troveresti sicuramente qualcuno che dice la solita frase  contro chi pur svolgendo attività di Polizia si fa tatuare.

Credo però che una variante al progetto si possa fare. Innanzitutto fotografare il tatuaggio e basta, solo nel particolare, banale ma tutela di molto il Poliziotto. E poi associarci una sequenza di professioni protettive - vigili del fuoco, operatori sanitari ect ect - in modo da generalizzare il contesto al fine di evitare il solito negativo discorso sui tatuaggi che personalmente considero importanti nella caratteristica psicologica  di un uomo/donna, per via del significato. Se questo è fatto con un significato si intende, perché molti si fanno tatuare gli ideogrammi cinesi e poi magari se ne pentono, perchè scoprono che in cinese il siginifcato di quella parola è ben diverso da quello che gli hanno detto [51] [51]

Complimenti cmq ed in bocca la lupo
« Ultima modifica: 05 Ottobre 2012, 11:29:36 da Ulysse »
FYNG

I film e le fiction sulla Polizia e le Polizie estere non li vedete, causano danno cerebrali permanenti.

Dicono che io sia chiuso al dialogo, che ho preconcetti e che non capisco il mio prossimo. Dicono.......quindi voi sapevatelo!!!

Offline harryb

  • Amministratore
  • Membro Veteran
  • *****
  • Post: 3219
« Risposta #17 il: 05 Ottobre 2012, 18:20:06 »
Involtini plimavela?

Offline Eilidh

  • Membro Attivo
  • ***
  • Post: 1072
« Risposta #18 il: 05 Ottobre 2012, 19:43:44 »
Involtini plimavela?

Tipo il vivere senza rimIpianti di hayden panettiere...
Per non parlare di quelli che si tatuano il nome del loro amore...Poi si lasciano e poi...
Io se proprio dovessi farmi un tatuaggio farei (come suggerito da me) quello che ha fatto la mia migliore amica.
Il simbolo dell'infinito con all'interno le iniziali dei genitori.
Vogliam parlare poi di hello kitty sull'avambraccio di un soccorritore tutta bella colorata con la canna in bocca ? (Ed e' pure stipendiato, non volontario!!!)

6 1 tesoro...Son soddisfazioni :)

Offline Ulysse

  • Membro Veteran
  • *****
  • Post: 3134
  • FYNG
« Risposta #19 il: 05 Ottobre 2012, 20:54:15 »
una volta è venuto un tizio in ufficio, quando ero in Comm.to che voleva denunciare un tatuatore perché in arabo invece di scrivere il suo nome gli aveva scritto "cane"...........premesso il tatuatore tunisino, si è fatto pagare pure 100€ da sto fenomeno, perché il gonzo, il tatoo se lo fece fare in vacanza.......in Tunisia [51] [51] [51] [51] [51] [51] [51]

Cmq un tatuaggio secondo me ne ho 5 e vado per farmi il sesto, deve riportare caratteristiche personali o caratteriali, altrimenti è inutile e stanca e dopo per toglierlo sono dolori, di soldi oltre che fisici
FYNG

I film e le fiction sulla Polizia e le Polizie estere non li vedete, causano danno cerebrali permanenti.

Dicono che io sia chiuso al dialogo, che ho preconcetti e che non capisco il mio prossimo. Dicono.......quindi voi sapevatelo!!!

Offline LaCentaura

  • Membro Junior
  • **
  • Post: 275
« Risposta #20 il: 05 Ottobre 2012, 22:04:22 »
io sono un'amante dei tattoo ma odio quelli piccolini tipo delfino, cuoricino, nomi o numeri romani, ecc ecc.. stravedo per il genere  japan che però dev'essere fatto da un super professionista vista la difficoltà e la bravura nel fare le sfumature..quello che odio è vederli spuntare dalla divisa..non c'è cosa più grezza oltre a dare un'impressione di sciatteria...ultima mente con gli ex vfb transitati nella P.d.S ho visto delle cose veramente oscene: polsi, avambracci per non parlare di  quest'estate con l'atlantica..a castro pretorio ai  tempi che furono, ancora un pò mi facevano i raggi per controllare che non ne avessi uno.... [28]

adesso mi sono rifatta  [13], ma avendolo sulla schiena perciò in qualunque occasione assolutamente non visibile neanche in ordinaria con la gonna, non ci trovo nulla di male....

per gli amanti come me del genere "japan" ecco il sito di SHIGE,  nr.1 al mondo nel suo genere da cui il mio tatuatore prende spunto nei suoi CAPOLAVORI... [48] [48]

http://www.yellowblaze.net/shige-full-body.html

 [61] [61] [61] [61] [61] [61] [61] [61] [61] [61] [61] [61] [61] [61] [61]
Siedi in riva al fiume...prima o poi il cadavere del tuo nemico passa....

Offline MUSA

  • Nuovo
  • *
  • Post: 4
« Risposta #21 il: 06 Ottobre 2012, 01:16:18 »
Ciao!
sei stato veramente gentilissimo con la tua risposta...
infatti quello che temevo era proprio il "mettere troppo a nudo" chi fa mestieri delicati come il vostro...
Ho ricevuto solo risposte "anti tatuaggio"
e qua tengo a specificare una cosa a tutti gli altri
1- Gli inchiostri per tatuaggi di questa generazione non sono più pericolosi e pieni di metalli pesanti, infatti i "nuovi" tatuaggi dal classico colore nero, difficilmente diventeranno verdognoli come quelli fatti anni fa (per causa dei metalli si ossidavano)
2- Ebrei,galeotti e bestie marcate... non mi sembra una bella somiglianza a chi si vuole tatuare e il classico che dice al figlio "a 18 anni fai quello che vuoi ma se vuoi farti un tatuaggio quella è la porta" è completamente incoerente... non so se ve ne rendete conto.
3-è proprio per queste discriminazioni che vorrei far capire che chi ha tatuaggi non è l'ultimo scarto della società.


grazie a tutti




Vi prego di farmi sapere cosa ne pensate, se siete interessati o se conoscete qualcuno a cui possa interessare questo progetto!


vi ringrazio con tutto il cuore

contattateemi!

saluti e baci

Giulia

Ciao Giulia..........io sono tatuato,Poliziotto e fotografo per passione. Bel progetto, però ha difficoltà attuative secondo me. Primo perché come hai detto il riconoscimento è la parte debole del progetto, in quanto svelando la professione sveleresti anche il suo "nome" in quanto X tatuaggio=Poliziotto, quindi i colleghi che svolgono attività delicate, potrebbero avere - se accettano, ma non credo - problemi con i criminali che facendo due più due, avrebbero informazioni personali in più da vendere o utilizzare.
Secondo associando il tatuaggio alla professione, in questo paese di bigotti, troveresti sicuramente qualcuno che dice la solita frase  contro chi pur svolgendo attività di Polizia si fa tatuare.

Credo però che una variante al progetto si possa fare. Innanzitutto fotografare il tatuaggio e basta, solo nel particolare, banale ma tutela di molto il Poliziotto. E poi associarci una sequenza di professioni protettive - vigili del fuoco, operatori sanitari ect ect - in modo da generalizzare il contesto al fine di evitare il solito negativo discorso sui tatuaggi che personalmente considero importanti nella caratteristica psicologica  di un uomo/donna, per via del significato. Se questo è fatto con un significato si intende, perché molti si fanno tatuare gli ideogrammi cinesi e poi magari se ne pentono, perchè scoprono che in cinese il siginifcato di quella parola è ben diverso da quello che gli hanno detto [51] [51]

Complimenti cmq ed in bocca la lupo

Offline MUSA

  • Nuovo
  • *
  • Post: 4
« Risposta #22 il: 06 Ottobre 2012, 01:18:01 »

Offline Cleanhead

  • Amministratore
  • Membro Super
  • *****
  • Post: 16771
« Risposta #23 il: 06 Ottobre 2012, 06:46:36 »
Ma quale discriminazione ? ..nessuno meglio di un poliziotto sa che un tatuaggio non vuol dire un bel niente ! Vedi noi stiamo in mezzo alla strada, abbiamo a che fare con le persone, e se dovessimo fermarci a quello che vediamo e tirare le conclusioni faremmo un lavoro sbagliato ! Il fatto che non ami il tatuaggio oppure abbia una passione sfrenata per quelli "giapponesi" come la mia collega, non vuol dire proprio niente se non che abbiamo caratteri diversi ! Ma discriminare qualcuno perchè ha un disegnetto sulla pelle, bè sarebbe proprio sciocco. Di fatto, la storia dice che i tatuaggi in passato erano appannaggio di determinate categorie e oggi, bisogna darne atto che le cose sono cambiate. In carcere usavano e usano farsi dei tatuaggi con i mezzi che hanno ha disposizione purchè sia vietato dal regolamento carcerario perchè altamente antigenico, ma tu probabilmente un tatuaggio fatto in carcere non lo hai mai visto. [45] [44] [44]  Ecco magari bisognerebbe conoscere la differenza per riconoscere al volo la persona che hai davanti che è stata in carcere . Non è questione di discriminare ma osservare e comprendere fa parte del mio lavoro e spesso aiuta e qualche volta ti salva la vita !   
« Ultima modifica: 06 Ottobre 2012, 06:51:28 da Cleanhead »
Ciao!
io sono un Assistente Capo e tu zietta NON sei proprio nessuno
Sopra le nuvole c'è sempre il sole. Ciao Ale !

Offline pacotom

  • Membro Super
  • ******
  • Post: 6323
  • Ce li ho cuciti sulla pelle, gli alamari!
« Risposta #24 il: 06 Ottobre 2012, 10:29:32 »
Puntiglioso, mi han consigliato di postare in un altro "settore" così ho copiato e incollato.
altre 2 volte, oltre la 1^... [61]

si puo fare?
Come no? Si chiama "crossposting" ed equivale a ruttare rumorosamente al ristorante, ma nessuno viene crocifisso, per questo. Semplicemente lo si informa, visto che non lo sa, che non va bene. Allora chi l'ha fatto, normalmente, invece di sentirsi punto da uno spillo, ringrazia per la lezione gratuita e ne fa tesoro per il futuro, tempo fa fu questa la mia reazione.  [13]
Ho visto cose che voi astemi non potete neanche immaginare!