Aspettando i MARINES!!!!


Aspettando i MARINES!!!!

Basta! basta per favore!!
non posso più litigare con tutti quanti per spiegargli che i militari non servono a nulla che sono solo bassa propaganda che sono solo una panacea temporanea, costosa e inutile!!!
Vogliamo i millitari?..bene!! allora chiamiamo l’ONU, chiamiamo la NATO !!! vogliamo i MARINES!!!!! come nel lontano 1944 quando arrivarono a bordo delle loro jeep distribuendo cioccolato e gomme da masticare!!!…siamo come 60 anni fa!!!! i sacrifici dei nostri antenati a nulla sono valsi, le battaglie fatte per conquistare quella libertà e democrazia di cui tutti noi oggi usufruiamo non sono serviti a niente…siamo un paese appena uscito da un conflitto mondiale…….un paese senza sicurezza è un paese destinato alla fine, un paese senza un apparato di sicurezza stabile e funzionante è destinato alla fine.
La mia pazienza è oramai colma, a dire il vero lo è da tempo ma quando ho giurato fedeltà alla bandiera e alla Costituzione devo aver fatto anche un fioretto alla pazienza.
Dopo anni e anni di incuria e di abbandono la mia Polizia di Stato è ridotta sul lastrico. Per colpa un pò di noi un pò di loro e un pò di altri, cercare i colpevoli non serve a nulla, ciò che serve adesso è ritrovare quella compattezza che ci faceva marciare tutti insieme spalla spalla durante i corsi, quella compattezza che ci faceva ritrovare negli spacci a giocare a bigliardino, nelle piazze a farci coraggio contro i teppisti e negli interventi più rischiosi a darci manforte. Scrolliamoci di dosso questo vecchio retaggio dell’Amministrazione che ci opprime e che ci vessa, non esiste più! e non dobbiamo esserne lieti perchè la sua fine corrisponde alla nostra fine!!!La Polizia di Stato non sono io, non siete voi e non sono loro, al Polizia di Stato siamo noi, tutti quanti da chi si trova “imboscato” perchè ha litigato con il collega a colui che sono vent’anni che sta in volante perchè il dirigente della mobile non lo chiama. Lasciamo stare le recriminazioni e le aspirazioni, spazzoliamo questa giubba blu, togliamoci la polvere di dosso, togliamo queste etichette che vogliono appiopparci, noi non siamo di destra non siamo di sinistra e non siamo di centro, noi siamo la Polizia di Stato e vogliamo fare il nostro lavoro. Ci stanno trattando come appestati, ci mandano a mescolare il letame e poi ci lasciano fuori di casa perchè abbiamo le scarpe sporche!!
Basta fandonie, basta ca**ate! basta proclami da baraccone! basta televendite di pentole e materassi!! è ora che le persone serie si tornino ad occupare di cose serie, è ora che la sicurezza torni in mano a chi la sa gestire è ora che questi pupazzi/sceriffi/imbonitori/ciarlatani si facciano da parte!! che comprendano quanto è grande e imbarazzante la loro ignoranza in materia!!
Le mie non sono solo parole di un poliziotto! sono anche le parole di un cittadino che ancora, grazie a Dio, non ha rinunciato alla facoltà di voler comprendere e capire!!!

Paolo Grassi – Poliziotto 25/01/2009