Ma dove vai se un drone non ce l’hai !


Ma dove vai se un drone non ce l’hai !
Guardatevi intorno, prestate orecchio, sentite un ronzio mentre siete sul balcone o nel vostro piccolo giardino di casa ? No, non é un elicottero della #Polizia, non è il rumore di un rotore in lontananza, è un “semplice” drone.
Si, uno di quegli apparecchi a pilotaggio remoto che sorvolano le vostre teste e vi filmano, fissano in video ad alta definizione i vostri movimenti, la vostra vita privata.
Capite fino a che punto siete controllati ?
No, non serve alcun modulo.
Dopo un primo stop all’utilizzo di questi piccoli molesti “elicotteri” imposto dal Capo della Polizia, Direttore Generale della Pubblica Sicurezza, è arrivato il via libera e si sono aperte le cateratte del Nilo.
Non c’è un #Sindaco che non ha deciso di impiegarli per controllare il territorio, specificamente monitorare quello del Comune per rilevare assembramenti.
Ora, anche volendo far finta di ignorare che l’Ordine e la Sicurezza Pubblica sono di esclusiva competenza dello Stato (latitante nella figura del Ministro dell’Interno), quindi in capo al Prefetto e al Questore della provincia, non possiamo esimerci dal far rilevare l’inutilità dell’utilizzo di questi strumenti, oltre il costo in termini di denaro pubblico e di invadenza.
Un semplice esempio lo ricaviamo dalle notizie di stampa.
Il Comune di Sassari al 4 aprile contava ben 39 (trentanove) su circa 70 (settanta) positivi (contagiati dal Covid19) tra gli operatori di una #CasaRiposo per anziani; 25 morti tra gli ospiti, 12 avevano contratto il virus.
(https://www.cagliaripad.it/451430/covid-19-positivi-39-operatori-casa-serena-a-sassari/)
Ebbene, ecco a Voi la geniale idea del #Sindaco: un #Drone per monitorare il territorio;
noleggiato per la sua #MiliziaUrbana (che ovviamente non ha alcuna responsabilità, semplicemente obbedisce agli ordini).
Restiamo nell’antico #RegnoDiSardegna ma spostiamoci a #Torino (per carità di #Patria evitiamo di esprimerci sulle performance del #Sindaco di #Messina e sul #Presidente della #GiuntaRegionale della #Campania).
Ebbene, qui troviamo un altro #Sindaco, la #Appendino che si autocelebra ma con più astuzia (scaltrezza): “Abbiamo messo droni al servizio dei cittadini. Da questa settimana, dispositivi dei Carabinieri e della polizia municipale di Torino hanno iniziato a levarsi in volo per aiutare le Autorità nei controlli per le misure contro il coronavirus. I droni sorvoleranno solo zone scarsamente abitate come, ad esempio, i parchi pubblici. Si tratta di una ulteriore risorsa per garantire la pubblica sicurezza in un contesto delicato come quello attuale.”.
Evidentemente non erano sufficienti gli introiti di cui al titolo: Coronavirus: a Torino raddoppio delle violazioni in un solo giorno !
https://www.telecitynews24.it/cronaca/coronavirus-a-torino-raddoppio-delle-violazioni-in-un-solo-giorno/ In breve, il #Covid19 si é presto trasformato in un’occasione per fare cassa per i Comuni, nè più nè meno che gli #AutoVelox noleggiati presso ditte esterne.

Utilità dei #Droni ? Nessuna !
Solo business !
Nessun #Drone potrà mai redigere gli atti e notificarli ai diretti interessati.
Però si, in certi mercati etnici di Torino, si vendono liberamente ogni genere di animali, ma
è un’altra storia, come quella delle #BancheIslamiche secondo le regole della #Sharia.
Lo Staff di Poliziotti.it